Martedì 12 Dicembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
31 (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Davide Sorghini   
martedì 25 aprile 2017

Titolo: 31
Titolo originale: 31
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 06 Aprile 2017.

Film
Notte di Halloween, 1976. Una combriccola di scanzonati Hippie non più giovanissimi viene attaccato da un gruppo31_blu_ray_leggero.png di uomini mascherati: trascinati in un edificio isolato, i malcapitati saranno costretti a muoversi in un mortale labirinto, inseguiti da un esercito di killer mascherati da clown in un efferato gioco al massacro per il divertimento di ricchi perversi.... I personaggi che ci vengono presentati all'inizio della storia sono senza storia, un gruppo di persone che arrivano dal nulla, non raccontandoci nulla di chi sono né dove vanno, e tanto meno che vogliono fare. Loro malgrado vengono catturati e portati in un non precisato luogo, dove si svolge un misterioso gioco chiamato “31”, che viene gestito da un terzetto di anziani truccati da cortigiani settecenteschi che scommettono sulla vita e la morte dei novizi catturati, contro una serie di personaggi improbabili che armati di ogni arma degna di questo nome cercano di portare il loro punto a casa.
Il film prosegue così senza troppe sorprese, nella più scontata delle gare dove la fanno da padroni seghe elettriche e mazze da baseball chiodate. Nonostante i personaggi che si susseguono in questa kermesse siano veramente divertenti e molto suggestivi, levato il primo momento di stupore per i bei costumi indossati, il film perde di mordente, risultando persino noioiso in certi frangenti. Non bastano infatti le tante (tantissime) scene splatter a tenere lo spettatore più esigente sulla poltrona. Non bastano nemmeno le tante (tantissime) moine di Sheri Moon, elevata a eroina “vincente”, a far entrare in empatia con il personaggio. L'unica cosa degna di nota è la presenza di "Doom-Head" (interpretato da un fantastico Richard Brake), un pagliaccio assassino crudele, pazzoide e delirante, invincibile e abilissimo con i coltelli.
Quando Doom-Head entra in gioco e ci allieta con la sua presenza appare un barlume di interesse nel continuare a vedere il film. Purtroppo Zombie non concede nulla di più a livello narrativo, ma lavora esclusivamente sull'aspetto visivo e immaginativo della storia. Tutti i bellissimi personaggi sono perciò curati solo superficialmente, ma completamente trasandati sul loro aspetto psicologico: non sappiamo chi sono, non sappiamo perché fanno tutto questo, non sappiamo da dove vengono, chi li ha condotti lì, manca qualsiasi tipo di spiegazione a riguardo dell'esistenza stessa di “31”. Il film pare manchi completamente di un inizio e di una fine, sembra un interminabile intermezzo fatto di sbudellamenti e ammazzamenti che alla lunga possono stancare.
Peccato, perchè le premesse per realizzare un buon lavoro, ci sarebbero state....

Video
"
31" edito da Koch Media per la nuova etichetta Midnight Factory viene presentato nel formato 2,35:1 con codifica a 1080 p. Come sempre per le uscite Midnight Factory di pregio la confezione è una bella Slipcase contenente l'amaray impreziosita da un bel Artwork interno. Oltre al film in blu-ray troviamo l'immancabile booklet di sei pagine realizzato da Manlio Gomarasca e Davide Pulici per Nocturno Cinema e sette simpatiche card da collezione che ritraggono i personaggi del film. La qualità complessiva del disco è buona con una resa video appagante che ci regala cento minuti di visione particolarmente coinvolgente. Forte di un Bitrate medio di oltre 26 Mbps il film gode di una buona definizione e sostanzialmente privo di rumore di fondo. L'immagine risulta compatta e nitida con una risoluzione che permette di mettere in evidenza molti particolari anche se non si toccano mai vette di riferimente propio per il tipo di riprese e per una scarsa illuminazione che ci accompagna per tutta la durata dello spettacolo. I colori tendenzialmente caldi risultano naturali ed equilibrati sempre resi in modo preciso e estremamente realistici. Nelle tante scene scure abbiamo un nero bilanciato che lascia visibile un certo numero di dettagli in primo e secondo piano. Decisamente valido contrasto e luminosità, regolati sempre in modo ottimale.

Audio
Ottimo, e di grande impatto il comparto audio, con un suono corposo e ricco di sfumature. Troviamo due tracce audio in formato 5.1 DTS HD sia per la lingua originale che per il doppiaggio italiano ottimamente realizzate e perfette per il genere di film. La traccia italiana risulta potente e particolarmente dinamica, caratterizata come ormai è consuetudine, da una cura particolare per i dialoghi, resi sempre in modo naturale anche nelle scene più complesse, dove tutto risulta chiaro anche con rumore di fondo. La qualità sonora è notevole e l'uso dei canali surround nei momenti più concitati del film è reso al meglio creando un perfetto campo sonoro avvolgente particolarmente angosciante. Perfetta la resa della musica che accompagna tutto il film. L'uso del Subwoofer è sempre bilanciato intervenendo nei momenti che ne richiedono l'uso con grande effetto. Da rimarcare il canale centrale che regala oltre a dialoghi cristallini buoni effetti di ambienza.

Extra
Appena sufficiente il comparto degli extra dove troviamo oltre al trailer una featurette di (17,46) dal titolo Rob Zombie: The Death is The Only Escape realizzata da Nocturno Cinema e che unisce un’intervista a Rob Zombie realizzata da Manlio Gomarasca nel 2015, e la conferenza stampa del regista, accompagnato da Sheri Moon, fatta a Sitges nel 2016. Ci aspettavamo di più!

Trailer

 
Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere