HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Horror arrow All the Boys Love Mandy Lane
Venerdì 30 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
All the Boys Love Mandy Lane PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 12
ScarsoOttimo 
Scritto da Denis Zordan   
lunedì 01 dicembre 2008

All the Boys Love Mandy Lane
Titolo originale: All the Boys Love Mandy Lane
USA: 2006. Regia di: Jonathan Levine Genere: Horror Durata: 88'
Interpreti: Amber Heard, Anson Mount, Michael Welch, Aaron Himelstein, Edwin Hodge, Whitney Able, Luke Grimes, Melissa Price, Adam Powell, Peyton Hayslip
Sito web: www.com/pages/All-The-Boys-Love-Mandy-Lane
Nelle sale dal: In dvd - Inedito
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Denis Zordan

all_the_boys_love_mandy_lane_leggero.jpegMandy Lane (l’intrigante Amber Heard) è una timida studentessa al primo anno del college. È una splendida ragazza bionda, ed è naturale che tutti i maschi della scuola ci provino con lei. Ma Mandy non sembra apprezzare molto gli insistenti apprezzamenti.
Orfana dei genitori in tenera età, è stata infatti cresciuta dall’apprensiva zia Jo a base di premure e raccomandazioni.
Mandy ha un amico del cuore, Emmet, abbastanza sfigatello: è proprio a causa delle provocazioni di Emmet che uno dei corteggiatori di Mandy, ubriaco fradicio, si fracassa il cranio durante una festa in piscina.
Ma la ragazza sembra rimanere impassibile.
Mesi dopo, nel tentativo di farsi nuovi amici, Mandy accetta l’invito di Red a trascorrere un fine settimana nel ranch del padre di lui, in compagnia di altri ragazzi e ragazze.
Qui qualcuno, che si rivela essere molto vicino a Mandy, inizia a fare strage dei gitanti, per un movente che sembrerebbe la gelosia.
Ma non è proprio così, e in un drammatico finale la matassa si ingarbuglia.

Per buona parte del suo svolgimento, All the Boys Love Mandy Lane può sembrare uno slasher tutto sommato ordinario – anche se meno dozzinale della media dei prodotti del genere – sulla scia di Venerdì 13 (soprattutto) e di Scream. Ma la sceneggiatura di Jacob Forman ha in serbo un colpo a sensazione che ribalta il tavolo e stravolge il senso della vicenda, cercando di dare a tutta l’operazione un significato malsano, aggrappandosi cioè al mondo dei turbamenti giovanili e ai lati più oscuri di questi ultimi.
Giocando su dilatati momenti di sospensione e sul contegno virginale mantenuto dalla protagonista, la regia di Jonathan Levine riesce nell’intento di rendere ambigua la canonica situazione di partenza (per restare in tema si confronti il film col pessimo Dead Mary), frustrando anche le speranze dello spettatore guardone (quando Mandy e la complessata ma disponibile Chloe si rimpinzano di pillole in bagno, pare il preludio di effusioni lesbiche, ma inaspettatamente non accade nulla) e confezionando un horror con alcuni tratti decisamente stranianti. Se poi questo sia dovuto più all’insolita (e un tantino artificiosa, diciamolo) parte finale, in cui Mandy si rivela di pasta ben differente da quello che quasi tutti credevano, o piuttosto all’astuzia con cui il regista si balocca con gli stereotipi schivandone le trappole, è domanda che non trova risposta univoca, a meno di non liquidare questo piccolo teen-horror come un soufflé mal riuscito.

Il mio parere è invece che All the Boys Love Mandy Lane sia un’opera che possiede almeno delle qualità, e che mette oltretutto in luce un regista di sicuro mestiere, di cui si apprezza pure la trovata di mettere in scena la lotta tra Mandy ed Emmet in un cimitero di carogne animali. Con Mandy che, da coscienziosa ragazza qual è, prima di morire vuole almeno finire la scuola.
Quello che funziona meno nel film di Levine è semmai la complessiva inconsistenza dei rimandi socio-psicologici che lo scioglimento porta con sé: e che, quindi, fa sembrare un po’ gratuiti e sproporzionati tanto la sorpresa conclusiva quanto il controllato stile di regia esibito fino allora, rinforzato per antifrasi con canzoncine romantiche molto “Natalie Imbruglia”, volutamente di pessimo gusto (ma quando il primo ragazzo ci lascia le penne si sente echeggiare a commento One of Us is Dead degli Earlies).
Il film risale al 2006, ma soltanto quest’anno si è guadagnato l’attenzione di festival e distributori, vincendo tra l’altro l’Audience Award al Sundance Film Festival 2008.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere