HOME arrow HOME VIDEO: arrow Horror arrow German Angst (Blu Ray)
Sabato 31 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
German Angst (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Orsatti   
venerdì 26 ottobre 2018

Titolo: German Angst
Titolo originale: German Angst
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 25 Ottobre 2018.

Film
Tre diversi racconti si susseguono sullo sfondo delle vecchie immagini delle più paurose architetture di Berlino.

german_angst_blu_ray.jpgNel primo, una giovane ragazza che vive con il suo porcellino d’India in uno squallido appartamento non è da sola in casa: nella sua stanza da letto vi è un uomo legato e imbavagliato. Nel secondo, una giovane coppia di sordomuti viene attaccata da un gruppo di teppisti ma è in possesso di un misterioso talismano che potrebbe essere loro d’aiuto. Nel terzo, un uomo si imbatte in un sex club clandestino, che promette l’esperienza sessuale definitiva grazie all’uso di una leggendaria pianta....
Final girl (regia di Jörg Buttgereit)
Una giovane ragazza (Lola Gave) si prende cura di alcuni porcellini d'India mentre -contemporaneamente- evira un uomo prigioniero in un'altra stanza. È solo il primo stadio di una lunga serie di torture, attuate con attrezzi casalinghi.
Make a wish (regia di Michal Kosakowski) Una coppia di polacchi sordomuti viene aggredita da una banda di violenti naziskin. Grazie ad un amuleto che ha dato luogo ad un miracolo durante la Seconda Guerra Mondiale, la ragazza riesce a compiere un sortilegio, in grado di attuare uno scambio di persona tra il leader del gruppo criminale e il suo compagno.
Alraune - Mandragora (regia di Andreas Marschall) Eden è un famoso fotografo di Berlino. Durante un servizio di nudo femminile viene piantato, per gelosia, dalla compagna Maya. Per distrarsi fissa un appuntamento notturno in un ambiguo locale ad una ragazza conosciuta in chat come "Biancaneve". Il fotografo viene poi sedotto da Kyra, ragazza bellissima quanto imprudente, seguendo la quale Eden finisce per accedere ad un club molto particolare....
Film collettivo, realizzato con il sistema del crowdfunding, che vede in regia tre importanti nomi, due tedeschi ed un polacco. Opera che spinge molto sul pedale dell'eccesso riuscendo, soprattutto nel segmento diretto da Kosakowski, a generare una forte dose di rabbia, più che angoscia (impressionante la strage dei civili polacchi, perpetrata da un manipolo di soldati nazisti). Jörg Buttgereit si mantiene sul piano, più banale, del facile disgusto, percorrendo il medesimo stile, da pugno allo stomaco, che lo ha portato alla notorietà. Kosakowski dirige l'episodio più riuscito e, soprattutto di questi tempi, quello che più fa riflettere sul tema della xenofobia. Mentre dal regista dei bellissimi "Tears of Kali" e "Masks", ci arriva un segmento formalmente ottimo ma piuttosto dispersivo e con una storia poco affascinante. Complessivamente il lavoro raggiunge un ottimo risultato, anche se risalta la differenza di durata. Da nemmeno 25 minuti del primo episodio, a circa mezz'ora del secondo e un'ora il terzo che si fa sentire soprattutto nel segmento conclusivo, quello più irrazionale e talvolta dispersivo. A proposito del terzo episodio è da notare la continuità stilistica perseguita da Marschall con l'inserimento di diversi collegamenti al già citato Tears of Kali: dalla presenza di una setta guidata da un poco affidabile leader, allla manifestazione di una entità ch'è proiezione della mente umana e che molto ricorda il Tulpa.

Video
Il film prodotto da Kosakowski Films e distribuito da Koch Media per l'etichetta Midnight Factory viene
presentato nel formato 1,85:1 con codifica a 1080. Come consuetudine, per le uscite prestigiose, targate Midnight Factory la confezione è una bella Slipcase contenente l'amaray impreziosita da un gradevole artwork interno.
Oltre al film in Blu Ray troviamo l'immancabile booklet, di sei pagine, realizzato da Manlio Gomarasca e Davide Pulici per Nocturno Cinema che analizza l'opera in ogni suo aspetto. Il tre episodi che compongono il film hanno uno stile e un uso della telecamera diverso tra loro, ma questo non influisce sul risultato finale che è molto soddisfacente. Si alternano immagini più luminose e dai colori più accesi ad inquadrature in penobra e dai colori più tenui, a secondo dell'episodio, ma sempre con un livello di dettaglio e precisione ottimo. I colori e le tonalità della carne sono resi al meglio e i livelli di nero e di contrasto risultano perfetti. Tutto questo grazie anche a un bitrate medio generose che evidenzia un cura particolarmente in fase di encoding. Promosso!

Audio
L'udio è buono, come da tradizione Midnight Factory. Una pista sonora, che ci regala un'esperienza immersiva, coinvolgente e sufficientemente precisa. Troviamo due tracce lossless in formato 5.1 DTS HD per l'Inglese e il Tedesco. La traccia in italiano riesce a coinvolgere lo spettatore nella visione e a ricreare un campo sonoro avvolgente. I dialoghi, risultano sempre estremamente chiari e vengono perfettamente integrati con la colonna sonora. Ottimo l'uso dei canali surround che entrano in gioco con continuità. Subwoofer minimale che interviene in rare occasioni.

Extra
Comparto extra risicato. Troviamo altre all'immancabile Booklet il trailer e un breve "Dietro le quinte" in bianco e nero e senza audio. Troppo poco!

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere