Lunedì 3 Ottobre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
La casa dalle finestre che ridono PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Ciro Andreotti   
lunedì 11 luglio 2011

La casa dalle finestre che ridono
Titolo originale: La casa dalle finestre che ridono
Italia: 1976. Regia di: Pupi Avati Genere: Horror Durata: 110'
Interpreti: Gianni Cavina, Lino Capolicchio, Giulio Pizzirani, Francesca Marciano, Bob Tonelli, Pina Borione, Eugene Walter, Pietro Brambilla
Sito web ufficiale:
Sito web italiano: 
Nelle sale dal: 1977
Voto: 8
Trailer
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Pregevole
Scarica il Pressbook del film
La casa dalle finestre che ridono su Facebook
Mi piaceCondividi questo articolo su Facebook

La casa dalle finestre che ridonoStefano, un giovane restauratore di quadri e affreschi, viene chiamato in un piccolo paese del ferrarese per restaurare un affresco riguardante il martirio di San Sebastiano, opera ultima di Buono Legnani, pittore pazzo e denominato “Delle Agonie” perché amava ritrarre esclusivamente persone agonizzanti e in punto di morte.
Una volta rincontrato l’amico, che l’aveva proposto all’amministrazione comunale, Stefano viene a conoscenza della storia relativa ad una “Casa dalle finestre che ridono” che molto ha a che fare con la vita del Legnani. Ben presto in paese comincia una scia di omicidi e gli abitanti non vedono più di buon occhio il giovane restauratore che nel frattempo ha cominciato ad indagare sulla vita del pittore.

Notevolissima prova di regia da parte di un Pupi Avati di annata che così efficace e tirato a lucido l’avevamo visto solamente con “Regalo di Natale” e “l’Ultimo Minuto”.
Girato in tutta fretta, con pochissimi mezzi e una troupe ridottissima: La casa dalle finestre che ridono può, assieme a, “Profondo Rosso” e “L’Uccello dalle Piume di Cristallo” fregiarsi di essere uno degli Horror Cult della cinematografia italiana dei‘70.
Avati si attornia di alcuni tra gli attori simbolo del suo cinema: meraviglioso Gianni Cavina nella parte dell’ubriaco del paese e Capolicchio in quella del restauratore – detective.

Entrambi però questa volta preferiscono calarsi in una realtà ben differente rispetto a quella cui il regista bolognese ci ha da sempre abituato. Una trama asciutta ma molto efficace, una serie di attori perfettamente calati nei loro ruoli, una musica agghiacciante e un colpo di scena finale legano lo spettatore alla sedia per tutto il corso della proiezione facendolo immergere nel verde della campagna ferrarese ai confini con il Veneto in una sorta di mondo parallelo che cela negli angoli di un anonimo paese numerosi intrighi dietro alla figura di Buono Legnani e alla famiglia di quest’ultimo.
Avati nonostante, come già detto, giri per questa volta, un film ben lontano dai suoi canoni standard, non rinuncia comunque a saccheggiare i ricordi della sua infanzia con una serie di luoghi e personaggi incontrati nel corso della sua vita uno su tutti Coppola l’ubriaco interpretato da Cavina.
Nel complesso un piccolo ed imperdibile capolavoro poi in seguito riveduto e corretto da altri registi, fra tutti Carlo Mazzacurati con “La giusta Distanza” e Andrea Molaioli con “La ragazza del Lago” che con pochi e brevi accorgimenti hanno saputo trarre palese ispirazione dalla pellicola di Avati per creare altre due splendide pellicole.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere