HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Horror arrow La setta dei dannati
Domenica 29 Gennaio 2023
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
La setta dei dannati PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Dario Carta   
venerdì 24 aprile 2009

La setta dei dannati
Titolo originale: The order
USA, Germania: 2003 Regia di: Brian Helgeland Genere: Horror Durata: 102'
Interpreti: Heath Ledger, Shannyn Sossamon, Benno Fürmann, Mark Addy, Peter Weller, Francesco Carnelutti, Mattia Sbragia, Alessandro Sperduti
Sito web:
Nelle sale dal: 09/07/2004
Voto: 4
Trailer
Scarica ora La setta dei dannati con eMule Official - per velocizzare il download usa Speed Downloading!
Recensione di: Dario Carta

la_setta_dei_dannati_leggero.jpegPadre Dominic,anziano prete a capo del fittizio ordine dei Carolingi,scomunicato dalla Chiesa di Roma per aver esercitato pratiche eretiche sulla base di conoscenze esoteriche,muore in circostanze misteriose.
A New York,Padre Alex Bernier (Heath Ledger),messo al corrente della morte del suo tutore,vola a Roma per fare luce sulla misteriosa morte,etichettata dalle autorità ecclesiali come suicidio.
Al fianco di Alex si trova Mara,(Shannyn Sossamon,"40 giorni e 40 notti",disturbata giovane,per la quale Alex nutre un affetto che va oltre l'amicizia e che tempo prima aveva esorcizzato,senza che venga spiegato se si fosse trattato di serie ragioni religiose o di squilibri psicologici della ragazza.
A Roma Alex si troverà ad affrontare prove impegnative,che lo vedranno combattere sul piano della propria Fede,ma soprattutto incontrerà il "Mangiapeccati" che sopravvive alla naturale esistenza umana cibandosi dei peccati dei moribondi,nel loro ultimo istante di vita e dai quali l'uomo trae energia per una vita prolungata nei secoli.
Con il termine "sin eater",("mangiapeccati"),si intende una persona che,con particolari rituali,si carica dei peccati di un uomo o una donna in fin di vita,ricorrendo all'uso concreto del cibo per ingerire letteralmente le colpe del moribondo e concedendo il perdono alla sua anima.
Il folklore popolare inserisce questa pratica eretica al di fuori del contesto cattolico o comunque cristiano,inquadrandolo in una forma di magia religiosa praticata fin dal Medioevo in Inghilterra e Scozia.
Il tema,di per sè,è intrigante e,se contestualizzato nella vicenda di un film,potrebbe conquistare l'attenzione dello spettatore amante del genere esoterico.

Purtroppo il film,diretto da Brian Helgeland,("Il destino di un cavaliere","Payback"),si accartoccia in una storia convulsa e si infarcisce di insostenibili distorsioni teologiche ed abusati stereotipi mirati accuratamente a dipingere la Chiesa ed il Clero come un'organizzazione incallita nel peccato e nella corruzione,arrivando a manifestare chiaramente il concetto di essere sede del male.
La trama si dipana complessa ed affaticata da continue deviazioni narrative,rendendo pesante l'onere di proseguire nella visione di un film che perde passo passo di ogni fascino ed interesse.
Tra visioni distorte della dottrina cattolica ed innumerevoli altri discrediti teologici,il film procede a rilento,risucchiato da un vortice di sgraditi sottoscript che si dibattono in una narrazione delirante che ha l'eleganza e il carisma di una coperta bagnata.
L'ambientazione,una Roma colta nei suoi angoli più caratteristici ed il Vaticano,sfiorato in inquadrature sfuggenti,non è sufficiente a conferire un valore aggiunto allo spirito della pellicola,che sembra galleggiare inerte in una inespressiva vacuità.
Caricature di gerarchie ecclesiastiche,porporati carrieristi,sacerdoti che fumano sigari,bevono all'eccesso e si stupiscono che un proprio confratello dorma sul divano anzichè con una ragazza,camminano al fianco della figura di un sedicente antipapa,determinato a rovesciare la Chiesa Cattolica Romana per insediarvisi con la propria controdottrina.

Persino Dio non resta ignorato dal cinismo al vetriolo di Helgeland,come si riscontra nella sequenza in cui Eden,ne dichiara l'esistenza,pur nel suo profondo disinteresse per l'umanità.
Il farneticante racconto del regista spinge l'offesa al punto di considerare la Chiesa come una sorta di quartier generale dispensatore della Grazia Divina,pronta ad essere ritirata al minimo sgarro dell'uomo.
Non è chiaro il motivo per cui,secondo la linea suggerita dal film,la Chiesa disapproverebbe il perdono di Gesù Cristo,sulla croce,al ladrone pentito,in quanto colpevole di una vita nel peccato.
Ugualmente pernicioso è il tentativo di ridurre i concetti di Fede e Verità a vuoti assiomi,formulando la teoria che "la conoscenza è nemica della Fede",pericolosa posizione,decisamente confutata da papa Giovanni Paolo II nella sua Enciclica "Fides et Ratio",ove difende la Fede e la Ragione e le descrive non come avversarie l'una dell'altra,ma come le ali sulle quali lo Spirito dell'uomo ascende alla contemplazione della Verità.
Mancando una sola delle due ali,il volo verso l'alto non può essere spiccato.
Nella sequenza della sala dei manoscritti,il guardiano afferma che Padre Dominic,il mentore di Alex,"si sarebbe venduto la sua anima eretica" per la sua sete di conoscenza.
L'allusione mira ad identificare nella conoscenza la ragione del peccato insito nell'animo dell'uomo,cui questo deve la propria mortalità:il peccato originale.
Pare difficile trovare ne "La setta dei dannati",incoerente anche nel titolo,tasselli che si armonizzino tra loro a conformare una pellicola a senso compiuto.

Una storia d'amore ficcata di forza nella vicenda non coniuga con la demoniaca "camera di Chirac",elemento vago e disperso in cui una folla di demoni vagano inebetiti in un disordinato calderone,ove galleggiano formule segrete,manoscritti,incunaboli e presunti testi sacri,antiche pergamene,citazioni e leggende mistiche che non maturano ad alcuna realtà visiva e restano come vuote eco anonime guidate dal nonsenso,unica presenza palpabile in tutta la durata del film.
Il confronto finale fra il divoratore di peccati ed Alex,anzichè manifestarsi in un climax convincente,si perde in una noiosa esposizione verbale dilatata nel tempo e nello spazio di una Basilica nascente,offrendosi come pietosa spiegazione di una trista vicenda che inviluppa poveramente Fede,Ragione,storia;mistero ed esoterismo.
Ledger,meccanico anche nel fare il Segno della Croce,non convince nelle vesti di un sacerdote più di quanto lo possa fare Schwarzenegger in quelle di Geppetto ed è di conforto ricordarlo come vincitore al suo ultimo traguardo,nel suo inarrivabile Joker in "Dark Knight".
Shannyn Sossamon resta vacua ed inesistente nelle pieghe di un film con le stesse caratteristiche.
Rosalinda Celentano,"Faraway Eyes",(SIC),si ripropone dopo la "Passione di Cristo".
Forse non sa fare altro.
Finale che ripesca dal ben diverso "Highlander".
Moralmente offensivo.

Accedi con eMule Official alla lista di tutti i film che vuoi scaricare gratis e usa Speed Downloading per velocizzare tutto!

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere