HOME arrow HOME VIDEO: arrow Horror arrow Lake Bodom (Blu Ray)
Venerdì 19 Ottobre 2018
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
rampage_banner_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
Lake Bodom (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Davide Sorghini   
venerdì 05 gennaio 2018

Titolo: Lake Bodom
Titolo originale: Bodom
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 12 Dicembre 2017.

Film
Due ragazzi e due ragazze stanno per andare a passare la notte al lago Bodom, dove molti anni prima hanno avutolake_bodom_blu_ray.jpg luogo una serie di omicidi irrisolti. Visitare la scena di un crimine non è però mai una buona idea.... Chi voleva gabbare viene gabbato, chi si reca a Bodom sull'onda degli omicidi irrisolti del passato, diventa a sua volta racconto che attira sul finale, in un circolo vizioso, gli ennesimi giovani turisti del macabro.... In poche parole: due ragazzi e due ragazze si recano laddove negli anni '60 sono avvenuti alcuni omicidi il cui colpevole non è stato mai catturato. Curiosità morbosa e voglia di indagare ma l'intento delle ragazze però è quello di uccidere i due, per vendicarsi di alcune foto osé fatte ad una delle due ragazze mentre era ubriaca ad una festa, che ora circolano in tutta la scuola rendendole la vita impossibile.
Portano a termine il piano ma Ida, scopre che in realtà le foto non sono mai esistite, è tutta un'invenzione della sua saffica amica, che ha agito così per gelosia. Sulla strada del ritorno incontrano l'agognato killer, quello degli anni '60. Ida sopravvive ma nessuno crede alla sua storia.
È solo una pazza che non riesce a reggere il peso delle sue colpe....
E da li si riparte, nuove coppie di ragazzi e nuove curiosità morbose....
Il film è ben girato, ottimamente fotografato e sceneggiato con cura e attenzione ai minimi particolari. Scelta intelligente anche quella di limitarsi ai canonici, spesso, per questo genere di film, 80 minuti o poco più. Cosa manca allora? A mio avviso? La tensione. Le scene clou. L'originalità anche, sì, ma nessuno se la aspetta, ormai. Il resto però sì. Insomma... tensione assente, troppo prevedibile, troppo lineare nonostante tutto. Poco gore, poco o niente di disturbante, nulla di terrificante. La solità banalità del male al limite ma... non c'è angoscia, non c'è sofferenza. O almeno non si sentono. È freddo, viene fuori troppo la 'costruzione a tavolino'. Troppo pulito, troppo poco sporco. Il tentativo di costruire tuttavia c'è e la confezione anche, quindi qualcosa merita. Ma secondo me si poteva osare di più.

Video
"Lake Bodom " edito da Koch Media per la nuova etichetta Midnight Factory viene presentato nel formato 2,35:1 con codifica a 1080. Come per tutte le uscite di prestigio targate Midnight Factory la confezione è una Slipcase contenente l'amaray impreziosita da un bel artwork interno che ci mostra i volti dei protagonisti.
Oltre al film in blu ray troviamo l'immancabile booklet, di sei pagine, realizzato da Manlio Gomarasca e Davide Pulici per Nocturno Cinema che analizza il film in ogni suo aspetto. Non si hanno notizie precise su quale telecamera sia stata utilizzata per realizzare il film ma dalla qualità si presume digitale. Pur con un Bitrate medio corposo che tocca vette di oltre 38 Mbps, le immagni risultano altalenanti, nitide e con un livello di dettaglio profondo in certe inquadrature, più morbide e con un calo evidente di dettaglio in altre. Sembra comunque che questo dipenda da una scelta registica ben precisa. Gli oggetti in primo e secondo piano sono comunque riprodotti in modo fedele. Nelle scene più scure e buie, abbiamo un nero che vira più al grigio e che tende leggermente ad opprimere la visione. Buoni gli incarnati, sempre naturali.

Audio
Audio ottimo, che riesce sempre a stupirci e a regalarci emozioni. Troviamo, come sempre, due tracce lossless in formato 5.1 DTS HD sia per la lingua originale che per il doppiaggio italiano. L'audio è perfetto anche se più tranquillo e moderato rispetto ad altre edizioni. La qualità della traccia italiana è valida, ben realizzata e caratterizzata da un'uso dei canali surround persistente. L'uso del Subwoofer, anche se minimale, è ottimo e quando interviene lo fa in modo egregio. Canale centrale sempre presente che ci regala dialoghi chiari e leggeri effetti di ambienza.

Extra
Comparto extra praticamente assente in quanto il "Making Of" e le "reazioni del pubblico" insieme non arrivano a due minuti. Making Of (1,23) Reazioni del pubblico (0,22)

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere