Martedì 31 Gennaio 2023
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Le madri nere PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 40
ScarsoOttimo 
Scritto da Anna Maria Pelella   
domenica 04 novembre 2007

Le madri nere
Titolo originale: The Shadow Within
Italia: 2007. Regia di: Silvana Zancalò Genere: Horror Durata: 90'
Interpreti: Beth Winslet, Hayley J. Williams, Bonny Ambrose, Laurence Belcher, Rod Hallet
Liberamente ispirato al romanzo Le Madri Nere di Pascal Françaix
Sito web: www.intandemfilms.com/movies/the_shadow_within.htm
Voto: 5
Recensione di: Anna Maria Pelella
Ravenna Nightmare Film Festival 2007

shadowl_leggero.jpgSiamo in Francia durante la guerra. Maurice Dumont è un bambino di 9 anni con uno strano legame col suo gemello morto alla nascita. Sua madre Marie cede all'influenza occulta dell'enigmatica Madame Armand, la quale la induce a partecipare a delle folli sedute spiritiche le cui conseguenze sfuggiranno di mano a tutti...
Maurice è un bambino sfortunato, suo fratello gemello non si accontenta di restare morto ed infesta la sua esistenza con continue apparizioni, sua madre per misteriosi motivi solo a lei noti, ne sente la mancanza, ma come si fa a sentire la mancanza di qualcuno che non è mai nato?
Inoltre nel villaggio dove non ci sono uomini a causa della guerra, le donne rimaste si riuniscono in strani passatempi, come le Madri nere che, almeno nel libro, sono donne che hanno perso i figli e dedite al tentativo di comunicare con loro dopo la morte. Ma nel film di Silvana Zancolò le Madri sono delle vere e proprie adepte della necromanzia, e risvegliano qualcosa, con la complicità più che di Maurice, di suo fratello Jacques, che meglio sarebbe stato lasciar dormire.
Il romanzo originale da cui è tratto questo film aveva una carica del tutto ignorata dalla regista, la quale si concentra volutamente su una trama secondaria e ci regala un ora e mezza della solita solfa da soap, che in Italia è la norma nella stragrande maggioranza dei casi. Le progressive apparizioni, come anche il sottotesto della provincia infestata, non aggiungono nulla allo sfruttatissimo filone dei morti che si vendicano, e anche se la regista vorrebbe tanto essere Pupi Avati, di sicuro non ci riesce. Non si capisce come mai una buona competenza registica, non debba bastare ad appagare l’ego di una discreta artigiana che avrebbe anche potuto fare di meglio, ma che decide di ispirarsi al già visto e fatto da altri pure meglio.
Tralasciando per un attimo la noia che piglia alla trasposizione televisiva di temi obsoleti, quello che resta da chiedersi è come mai non ci si possa semplicemente dedicare a quello che si sa fare, senza assumere posa da cineasta, che qua rendono in alcuni passaggi caricaturale l’opera e anche chi ne parla come di un evento “eccezionale”.
L’intera trasposizione risulta appesantita dalla lentezza tipica dell’horror padano del maestro Avati, senza che però se ne sappia eguagliare la cifra autoriale.
Gli attori sono in realtà assai convincenti, e la costruzione di quello che si vorrebbe un legame con la dottoressa e col maestro regge solo grazie all’intensità espressiva dei protagonisti.
Tutto qua, spiace sempre non poter parlare al meglio del lavoro dei nostri registi, ma quello che mi chiedo è come mai un autore austriaco alla prima opera, che abbiamo visto nella stessa rassegna che ci ha dato l’opportunità di vedere il film della Zancolò, possa nel contempo essere innovativo e modesto, mentre ultimamente da Venezia in poi in maniera anche più evidente, pare che i nostri nuovi talenti ne facciano un punto d’onore di difendere con la boria una trita ripetizione di opere di altri, che sono state di grande ispirazione per molti, ma che in mano ai nostri nuovi registi sono solo delle pallide copie.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere