Domenica 5 Dicembre 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Open Grave PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 18
ScarsoOttimo 
Scritto da Gabriele Niola   
mercoledì 14 agosto 2013

Titolo: Open Grave
Titolo originale: Open Grave
USA: 2013. Regia di: Gonzalo López-Gallego Genere: Horror Durata: 102'
Interpreti: Sharlto Copley, Joseph Morgan, Thomas Kretschmann, Erin Richards, Josie Ho, Max Wrottesley, M. Frakes
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 14/08/2013
Voto: 5
Trailer
Recensione di: Gabriele Niola
L'aggettivo ideale: Banale
Scarica il Pressbook del film
Open Grave su Facebook

opengrave_leggero.pngUn uomo si sveglia in mezzo a diversi cadaveri dentro una fossa a cielo aperto, una donna gli cala dall’alto una corda, con lei, fuori dalla fossa altri uomini e donne abitano un casale nel bosco.
Nessuno ricorda nulla, nè come siano finiti là, nè cosa stessero facendo, nè chi siano o se si conoscessero già in precedenza. L’unica che sembra sapere tutto è una ragazza asiatica muta che non conosce la scrittura occidentale.
E’ tuttavia evidente che qualcosa di pericoloso sta succedendo: il circondario dell’appezzamento in cui si ritrovano i protagonisti è infestato da esseri umani caratterizzati da atteggiamenti animali o da insani di mente, tempestati da manie omicide brutali.
La soluzione sembra risiedere nelle memorie che lentamente cominciano a tornare.

Attraverso una struttura che procede partendo in media res e arrivando solo alla fine a svelare l’inizio della storia e quindi il suo senso, Open grave cerca di prendere da un verso differente un genere abbastanza abusato, sfruttando suspense e colpi di scena indotti da questa tecnica. Purtroppo però il gioco non riesce realmente, la tecnica del ribaltamento della consueta struttura narrativa è solo fumo negli occhi e non genera la tensione che dovrebbe poichè personaggi e situazioni irrimediabilmente navigano nella mancanza di interesse.
Non c’è reale affezione nè reale odio per i diversi caratteri, l’aria e il genere del film si intuiscono immediatamente e dopo molto poco il banale si fa strada addirittura nei colpi di scena, poichè essi, di svelamento in svelamento, riconducono storia e situazioni verso i lidi più noti e quindi prevedibili.

Mancando inevitabilmente la tensione data dal mistero sulla quale erano state puntate tutte le carte del film, Open grave esaurisce il ritmo narrativo dopo molto poco.
Incapace di sostenere il resto del racconto con una messa in scena comunque appassionante o anche solo asciutta a sufficienza da rendere piacevole la reiterazione di regole, luoghi comuni e assunti del genere cui appartiene, diventa immediatamente una gabbia da cui lo spettatore desidera scappare il prima possibile.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere