HOME arrow HOME VIDEO: arrow Horror arrow Pet Sematary - Cimitero Vivente (1989) (Blu Ray)
Domenica 26 Maggio 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
pet_sematary_160x600.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Pet Sematary - Cimitero Vivente (1989) (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Orsatti   
sabato 20 aprile 2019

Titolo: Pet Sematary - Cimitero Vivente (1989)
Titolo originale: Pet Sematary
(1989)
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 17 Aprile 2019.
Acquista Pet Sematary su Amazon al prezzo minimo garantito!

Il film.
Il giovane Louis Creed, nominato medico di una scuola in un piccolo centro del Maine, si trasferisce con la moglie
petsematary_blu_ray.png Rachel e due bambini Ellie e Gage in una villetta in campagna, situata ai margini di una strada statale, percorsa giorno e notte da grossi camion. Vittime di questo pericoloso traffico sono in genere animali, come cani e gatti, che vengono facilmente travolti, e per i quali i bambini hanno creato un piccolo cimitero particolare, "Pet Sematary". L'amatissimo gatto di Ellie, Church, muore ben presto in uno di questi incidenti e, per evitare un grosso dolore alla bambina, che è momentaneamente lontana da casa, il vecchio vicino Jud Crandall consiglia Louis di seppellirlo in un luogo impervio e sinistro, non lontano, dove si trova un antico cimitero indiano, che ha la prerogativa di far rivivere chi vi viene sepolto!
Sarà l'inizio di un'icubo agghiacciante....
Tratto dal famoso libro “Per Sematary” del 1983 di Stephen King, da lui stesso sceneggiato per questa prima versione cinematografica del 1989.
I film tratti dai libri o dai racconti del famoso scrittore statunitense sono molti, ma non tutti riusciti. Questo di Mary Lambert è uno di quelli che personalmente apprezzo di più. Anche se appare quasi come un
pet_sematary_1.jpgB-Movie, e forse lo è, riesce a conservare l'atmosfera delle pagine stampate, complice sicuramente la sceneggiature, ma anche la capacità della regista di trasportare con le immagini i sapori che le parole scritte e lette del libro producono con l'immaginazione. Basterebbe l'immagine del sentiero che conduce al cimitero degli animali, il circolo delle piccole lapidi, o il gatto che torna dal regno dei morti, per non parlare della parte più horror con le risate del bambino che vuole giocare un gioco che non diverte più nessuno, a dare la piena sufficienza al film. Il libro è uno dei più belli di King, una storia che prepara alla elaborazione dei lutti più gravipet_sematary_2.jpg all'interno di un nucleo famigliare, a partire da quello per un animale fino ad arrivare a quello più drammatico per un figlio, il film è una illustrazione ben riuscita del libro, con alcuni limiti proprio nella sceneggiatura purtroppo, che come spesso accade, non riesce ad essere esaudiente su alcuni passaggi fondamentali, lasciandoli sospesi. Gli attori non sono particolarmente adatti ad un prodotto per il grande schermo, trovandosi inesperti per un lavoro che necessitava una preparazione professionale più adeguata, è proprio la loro interpretazione (e i loro volti conosciuti per serie televisive di successo quali quella di Fred Gwinne per “The Munsters” - serie tv 1964-2007) che danno al film un alone da B-Movie. Stephen King si ritaglia un cameo all'interno del film, interpretando il prete che celebra il funerale di Gage. Da segnalare come colonna sonora, nei titoli di coda, la canzone dei Ramones “i don't want be buried in a Pet Sematary, i don't want to live my life again”.

Video.
In occasione del 30° anniversario fa ritorno in una nuova edizione Blu Ray, rimasterizzata e restaurata sotto la supervisione della stessa Regista Mary Lambertper, Pet Sematary - Cimitero Vivente. Il film prodotto da Paramaunt Pictures e distribuito da Universal Pictures viene presentato nel formato di 1,78:1 con codifica a 1080 p.
La confezione presa in esame è una semplice Amaray, molto belle graficamente ma priva di Artwork interno. Finalmente, anche il mercato Italiano, può godere del film in alta definizione, visto che aravamo fermi al semplice dvd di lontana memoria. La qualità finale del disco è sorprendente, premettendoci di usufruire di un'esperienza visiva coinvolgente e appagante. Le immagini ne
hanno beneficiato sotto tutti i punti di vista. I dettagli in primo e secondo piano risultano più pungenti e precisi, la profondità e tridimensionalità delle inquadrature decisamente aumentata mentre i colori ne hanno giovato in saturazione e contrasto. Le molteplici scene di notte o in penombra risultano gestite in modo ottimale, senza mai risultare impastate. Perfetti gli incarnati resi sempre in modo naturale.

Audio.
Purtroppo il comparto audio è la nota negativa, infatti troviamo
una traccia 5.1 DTS HD Master Audio per la lingua originale ma un semplice Dolby Digital 2.0 Stereo per l'Italiano il Francese il Giapponese lo Spagnolo e il Tedesco. Analizzando la nostra pista sonora constatiamo tutti i limiti del Dolby Stereo, decisamente privo di dinamicità e tendenzialmente piatto. Comunque, durante la visione di alcune sequenze, riusciamo a cogliere, una  buona stereofonia e qualche effetto di ambienza, ma nulla più. Di altro piglio la traccia in ligua originale, precisa e coinvolgente e dalla buona dinamica. Quindi si consiglia la visione in inglese nel modo più assoluto!

Extra.
Comparto Extra interessante, con oltre cinquanta minuti di materiale da visionare:
"Commento audio della regista sottotitolato"
"Cimitero Vivente: Paura e ricordi"(7,14) Featurette dove i registi Kevin Kölsch e Dennis Widmyer insieme al cast del remake ci parlano del film  del 1989.
"Cimitero Vivente: Rivisitazione" (9,38) Intervista con Mary Lambert, regista del film.
"Tre gallerie di immagini dal dietro le quinte" [Introduzione agli storyboard di Mary Lambert (1,00), gli storyboard inediti, fotografie dal set e marketing pubblicitario legato al film]
"Contenuti speciali originali suddivise in tre featurette":
"Il territorio di Stephen King" (13,10) Stephen King ci parla del romanzo e dell'idea di realizzarne un film attraverso tanti aneddoti.
"I personaggi" (12,53) I personaggi e la scelta degli attori.
"Filmare l’orrore" (10,29). Le riprese del film attraverso il commento della regista.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
SeedingUp | Digital Content Marketing
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere