Martedì 31 Gennaio 2023
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Pro-life PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Nicola Picchi   
lunedì 14 gennaio 2008

Pro-life
Titolo originale: Pro-life (Masters of Horror - Prima serie)
USA: 2006. Regia di: John Carpenter Genere: Horror Durata: 57'
Interpreti: Ron Perlman, Mark Feuerstein, Emmanuelle Vaugier, Bill Dow, Jeremy Jones, Caitlin Wachs
Sito web: www.theofficialjohncarpenter.com
Film realizzato per il circuito Televisivo
Voto: 6
Recensione di: Nicola Picchi

pro-life_leggero.jpgLa quindicenne Angelique è rimasta incinta dopo uno stupro, e vuole abortire. Braccata dal padre e dai fratelli, che vorrebbero impedirglielo, si rifugia in una clinica specializzata, dove insiste per effettuare al più presto l’operazione. Purtroppo il padre di Angelique, uomo in preda al fanatismo religioso, è disposto a tutto per salvare il bambino, anche ad iniziare un assedio che si rivelerà violento e sanguinoso. Ma che fare se, pur essendo accaniti anti-abortisti, il figlio che sta per nascere non è umano?
Il quesito andrebbe girato ad alcuni nostri parlamentari, soprattutto in tempi di revisione della 194, ma Carpenter preferisce occuparsi dell’argomento per vie trasversali, spargendo sarcasmo a piene mani. Dwayne Burcell (un bravo Ron Perlman) è convinto di essere in comunicazione diretta con Dio, ma, sapendo quanto in America questa sia pratica comune, presidenti compresi, di ciò non possiamo stupirci più di tanto. Il problema è che Dwayne (per i presidenti preferiamo non pronunciarci) è invece, senza saperlo, in stretto contatto con la sua controparte, che lo esorta a proteggere il bambino a tutti i costi. I medici ed il personale della clinica sono invece convinti che il vero padre sia proprio Dwayne, e brillano per inettitudine ed incapacità di reazione. Alla fine a risolvere la situazione sarà la determinata Angelique, come del resto è giusto che sia.
Purtroppo questa volta l’episodio difetta di mordente, come del resto tutta la seconda serie dei Masters of Horror, che è decisamente in tono minore (con l’insospettabile eccezione del “Pelts” argentiano). Carpenter ironizza con una certa classe (l’ottusità di Dwayne, la morte del Dr. Keifer, secondo la legge del contrappasso), non solo sulle parti in causa, ma anche su se stesso: l’assedio alla clinica ricorda infatti “Distretto 13”, mentre il demoniaco pargoletto è parente stretto di una delle mutazioni di “La Cosa”. Nonostante i due episodi condividano i medesimi sceneggiatori, questa volta il ritmo televisivo, che in “Cigarette Burns” era funzionale alla narrazione, risulta del tutto deteriore, lasciando lo spettatore con il sapore di uno scherzo un po’ goliardico, qualche buon effetto gore ed il riuscitissimo demone di Greg Nicotero.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere