Lunedì 3 Ottobre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Saw VI PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 32
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 31 maggio 2010

Saw VI
Titolo originale: Saw VI
USA, Canada, Gran Bretagna, Australia: 2009. Regia di: Kevin Greutert Genere: Horror Durata: 90'
Interpreti: Tobin Bell, Costas Mandylor, Betsy Russell, Mark Rolston, Peter Outerbridge, Shawnee Smith, Samantha Lemole, Caroline Cave, George Newbern, Darius McCrary, Shauna Macdonald, Devon Bostick, Tanedra Howard, Karen Cliche, James Van Patten, James Gilbert, Shawn Ahmed
Sito web: www.saw6film.com/main.html
Nelle sale dal: 01/06/2010
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Ipnotico
Scarica il Pressbook del film
Saw VI su Facebook

Saw VIIl nuovo capitolo della saga è arrivato e promette di fare scintille per un pubblico di appassionati e, perché no, di nuovi curiosi a cui piace lasciarsi spaventare con ingegno.
Saw VI è un film che permette di essere visto anche a chi è a digiuno di questa saga, la storia segue un personaggio del tutto nuovo alle prese con i giochi dell’enigmista.
Ci sono naturalmente tasselli collegati al precedente, senza che questi invadano il racconto.

L’enigmista lascia alla moglie Amanda una scatola in cui ci sono le sue ultime istruzioni per concludere i giochi, sei buste con sei obiettivi diversi per impartire una lezione di vita, forse la più dura. Il detective Hoffman, l’erede di John, l’Enigmista, mette in atto le cinque trappole dategli da Amanda. William, dirigente di una azienda assicurativa, è una delle vittime. Nel suo lavoro è lui che decide “chi vive e chi muore”, accogliendo o rifiutando le domande che arrivano sul suo tavolo. Quando John gli paventa la possibilità di una tecnica sperimentale per curare il cancro da cui è affetto, William rifiuta di finanziarlo. Ora l’uomo si trova di fronte a una serie di scelte da fare ed enigmi da risolvere per salvarsi la vita, avrà un’ora di tempo. Cosa sarà disposto a fare per rimanere vivo?
Cosa sei disposto a fare pur di sopravvivere? È questo uno dei temi sul quale poggia la serie di Saw. Quando un essere umano è messo alle strette, con le spalle al muro, e le due scelte possibili sono vivere o morire, per quanto doloroso, affliggente e micidiale possa essere la prova che si palesa di fronte, l’uomo sceglierà la vita. E per quanto dura possa essere questa lezione, si può trarne beneficio, imparare che la vita va apprezzata, non solo la propria ma, in senso più ampio, la vita umana e questo capitolo lo sottolinea con maggiore incisività, analizzando da vicino e puntando sottilmente il dito sul male di questo secolo, soprattutto in America: le società assicurative che si occupano della sanità.
Ci sono uno stuolo di giovani apprendisti rampanti, che vanno a scovare nelle richieste assicurative il più piccolo errore per invalidarle e, di contro, un numero spropositato di persone che non possono permettersi le cure ospedaliere, figurarsi quelle di cliniche private. Una situazione da sempre allarmante, che non ha mai smosso nessuno, se non i diretti interessati.

Un aspetto caratterizzante è la rappresentazione di emozioni e sensazioni primordiali, lo smarrimento psicologico, il sentirsi impotente e il terrore dell’ignoto, di cosa stia succedendo e perché stia succedendo proprio a me.
Le articolate macchinazioni dell’Enigmista hanno uno specifico scopo morale, John prende di mira quegli individui che non apprezzano il dono della vita, sprecando la loro o rovinando quella degli altri. Il film non vuole solo spaventare, l’intento è rivolto anche a mostrare le paure che l’esistenza contemporanea fa venir fuori, certo le immagini possono essere disturbanti o scioccanti, ma proprio grazie a queste si innesta un meccanismo di riflessione sulle ansie individuali e collettive, in cui lo spettatore si può immedesimare.
L’originalità del soggetto, che ha portato a costruire una vera e propria saga, per tematiche trattate e stile è frutto del lavoro di una squadra affiatata di tecnici, che insieme ai creatori James Wan e Leigh Whannel, e al regista e sceneggiatore Darren Lynn Bousman, aggiuntosi al secondo episodio, hanno dato vita non solo a un nuovo personaggio dell’horror, ma a un nuovo modo di concepirlo.

L’attore Tobin Bell lavora da quasi trent’anni al cinema e in televisione, soprattutto in ruoli da caratterista.
In questa serie ha saputo incarnare l’Enigmista, avvolgendolo da un alone di mistero, che man mano si rivela, infondendogli profondità e permettendo allo spettatore di comprendere le sue motivazioni e le sue azioni, che per quanto drastiche portano a essere ascoltati. In fondo non siamo un po’ tutti così, sordi alle richieste altrui se non quando si è costretti o ne traiamo una convenienza?
Il regista Kevin Greutert è stato il montatore dei primi cinque capitoli, ed è qui al suo esordio dietro la macchina da presa, riuscendo pienamente a confezionare un film ansiogeno e ipnotico fino all’ultima inquadratura, che lascia presagire dell’altro. Ora tocca a te decidere se vedere o meno Saw VI “fai la tua scelta”.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere