HOME arrow Recensioni Blu Ray arrow Horror arrow The Green Inferno (Blu Ray)
Sabato 25 Novembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
The Green Inferno (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Orsatti   
giovedì 18 febbraio 2016

Titolo: The Green Inferno
Titolo originale: The Green Inferno
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 11 Febbraio 2016.

Film
Il film inizia a New York, in un college, dove alcuni studenti organizzano una protesta per i diritti umanitari.the_green_inferno_blu_ray.png Alejandro (Ariel Levy), carismatico e pericolosamente affascinante, tiene un discorso d’effetto e attira l’attenzione degli studenti impressionandoli con la storia di una tribù dell’Amazzonia a rischio di estinzione.
Le tribù dell’Amazzonia scompariranno a causa del saccheggio delle risorse naturali e della distruzione del loro habitat ad opera delle multinazionali.
Justine (Lorenza Izzo), figlia di un funzionario delle Nazioni Unite, affascinata dalle parole di Alejandro, si unisce alla sua missione, malgrado tutti la invitino a non fidarsi di lui.
Insieme a un piccolo gruppo di studenti Alejandro si reca in Amazzonia determinato a cambiare il mondo, noncurante delle conseguenze. Durante il volo di ritorno un terribile incidente squarcia l’aereo che cade e tutti i passeggeri si ritrovano nel cuore della giungla Amazzonica.
Nel frattempo, la tribù di nativi che erano andati a salvare raggiunge lentamente il luogo dell’incidente e, inaspettatamente, li prende in ostaggio.
Oscure usanze primitive dominano ancora la giungla amazzonica: atti barbarici, cannibalismo e altri rituali che distruggono la mente, il corpo e l’anima dei ragazzi....
Dopo alcuni anni di lontananza dalla macchina da presa, Eli Roth torna con "The Green Inferno" e lo fa con un'omaggio al cinema italiano, strizzando l'occhio a quel "Cannibal Holocaust" (1980) di Ruggero Deaodato o a "Cannibal Ferox" (1981) di Umberto Lenzi che tanto hanno fatto discutere, nel bene e nel male.
Probabilmente di Roth, questo è il film meno politico che più si stacca dai suoi precedenti prodotti ma al tempo stesso è il Roth più contemporaneo di sempre e il messaggio che avvolge tutto il film è profondamente presente e attuale, prendendosi gioco della "buona coscienza" umanitaria tanto in voga oggi giorno.
La regia di Roth è sempre pungente e accattivante riciclandosi ad ogni tipo di situazione e senza avere uno stile preconfezionato ma anzi, rinnovandosi ed evolvendo con il tempo e questo "The Green Inferno" ne è l'esempio.
Roth mantiene sicuramente le aspettative del pubblico immergendolo in  una realtà incontaminata e selvaggia ma estremamente pericolosa.
Se la prima parte del film è estrememente tranquilla e introduttiva ai vari personaggi, la seconda è caratterizzata da una tensione costante e puro terrore che sfocia fino al finale per certi versi "inaspettato".
Si parte con un taglio documentaristico dall’ampio respiro e dai colori accesi per poi trasformarsi in un incubo claustrofobico fino alla sua conclusione, in un delirio di sangue, costringendo lo spettatore a tenere gli occhi ben saldi allo schermo e intrattenendolo totalmente per tutta la durata della pellicola.
Molto interessante l'idea dei cambi di fuoco “andati persi” in alcune seguenze che danno un senso di smarrimento, rendendo l’esperienza visiva della pellicola ancora più sconvolgente.
Da vedere per chi ama
Roth e i Cannibal Movie senza però fare paragoni con il cinema del passato....

Video
"The Green Inferno" edito da Koch Media per la nuova etichetta Midnight Factory viene presentato nel formato 2,39:1 con codifica a 1080 p. L'edizione presa in esame è la "uncut", senza tagli di censura, quindi la più appetibile per i veri appassionati di cinema Horror.
Come già per altre uscite Midnight Factory la confezione è una bella Slipcase contenente un' amaray in stile vintage con accattivante artwork interno. Oltre al film in blu-ray troviamo un interessante booklet di sei pagine con relative immagini che parla del film e che svela alcuni retrocena molto interessanti.
Perfetta la resa di questo blu-ray che conferma la cura che Koch Media ha verso i suoi prodotti.
Eccellente il lavoro svolto in fase di encoding che ha permesso di ottenere un disco praticamente privo di difetti.
La qualità delle immagini è da "riferimento", pulite, profonde, con dettagli molto precisi e colori blillanti che si consolidano per tutta la durata del film.
Le scene nella giugla evidenziano alla perfezione queste qualità, restituendo colori sgargianti che bucano lo schermo e dettagli inimmaginibili. Ottimi e profondi gli incarnati che evidenziano ogni minimo particolare sui volti dei protagonisti.
Anche i colori saturi di certe inquadrature risultano brillanti e molto incisivi (il colore della tuta degli attivisti ne è un esempio lampante) mentre il verde della foresta si stacca nettamente dal rosso del colore della pelle degli indigeni.
Da segnalare la quasi assenza di rumore video nelle scene in penombra, molto poche per la verità, che rivelano una profondità del nero encomiabile con una perdita di dettaglio assente.
Un blu-ray di riferimento che consigliamo, perchè permette di godere di tutte le potenzialità dell'alta definizione nel suo massimo splendore.

Audio
Il comparto audio di questo Blu-Ray è di grande impatto regalando un'esperienza sonora veramente interessante. Troviamo due tracce lossless in formato 5.1 DTS HD sia per la lingua originale che per il doppiaggio italiano strepitose. Un audio coinvolgente che riesce a esaltatare ogni momento da effetti di ambienza di notevole fattura.
La qualità sonora è elevata e l'uso dei canali surround nei momenti più concitati e nelle scene nella foresta è resa al meglio con un uso del sunwoofer sempre ben bilanciato e mai prepotente.
Di grande impatto è la scena dell'aereo che cade nella foresta tra le urla dei passeggeri e il rumore dello schianto al suolo.
Canale centrale sempre attivo e presente che regala dialoghi cristallini abbinato ad un effetto costante di grande profondità.

Extra
Purtroppo anche per questa edizione il comparto degli extra è il punto debole e in un certo senso fa gridare allo scandalo perchè ci si aspettava veramente di più, anche perchè di materiale ce ne sarebbe tanto e molto interessante.
Troviamo il solito Trailer, un breve videoclip (1'22) dove Eli Roth parla con il DJ Ashba presentando una canzone per il film e composta in una sola notte e quattro brevissime featurette della durata poco più di 60 secondi l'una con interviste a attori e regista. (4'61)
La delusione è tanta perchè le aspettative erano alte, almeno avremmo gradito il commento di Eli Roth per tutta la durata del film.

Eli Roth e DJ Ashba presentano “Escape from The Green Inferno” (videoclip) 1'26
Speciali:
Location 1'22
Gli abitanti del villaggio 1'22
Justine 1'04
Amazzonia 1'13

Trailer Cinematografico
Credits

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere