Ghostbusters (Blu Ray)
Scritto da Davide Sorghini   
venerdì 02 dicembre 2016

Titolo: Ghostbusters
Titolo originale: Ghostbusters

Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 23 Novembre 2016.

Il film.
Abby ed Erin sono una coppia di scrittrici semi sconosciute che decidono di pubblicare un libro sui fantasmi.

ghostbusters2016_blu_ray_leggero.png La loro tesi consiste nell'affermare che questi sono assolutamente reali. Tempo dopo Erin ottiene un prestigioso incarico come docente della Columbia University. Quando il libro sugli spettri, ormai dimenticato, ricompare, diventerà lo zimbello della facoltà e sarà costretta a lasciare il lavoro. La sua credibilità è persa ed Erin decide a quel punto di riunirsi ad Abby aprendo una ditta di acchiappafantasmi. Scelta che si rivela vincente: Manhattan è invasa da una nuova ondata di spettri e non ci sarà altro da fare per il team che dargli la caccia....
Paul Feig dirige  con piglio deciso questo nuovo "Ghostbusters" e lo fa in modo "diverso", "osando" qualcosa di inedito dal punto di vista del 'riavvio' cinematografico, ribaltando i 'generi' e virando ancor più vistosamente verso l'aspetto 'comedy'. Perso Harold Ramis nel 2014, sceneggiatore dei primi due capitoli, Reitman ha abbandonato la presa su un terzo episodio da lui saggiamente affidato a Feig e a Kate Dippold, con tutti i protagonisti del primo Ghostbusters ovviamente degnamente omaggiati. Dall'inizialmente titubante Bill Murray al produttore esecutivo Dan Aykroyd, passando per Ernie Hudson, Annie Potts e Sigourney Weaver, il regista ha concesso piccoli camei a tutti, perdendo per strada solo Rick Moranis, contrario al reboot fino all'ultimo. A prendere il posto dei vecchi Acchiappafantasmi, come detto, quattro donne interpretate da Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon e Leslie Jones. Al loro fianco, colpo di genio, Chris Hemsworth, insuperabile Thor per la Marvel e in questo caso segretario 'bello' ma senza cervello. Un uomo oggetto, un centralinista alla Janine Melnitz di 32 anni fa che non ne indovina una giusta, nascondendo dietro il proprio scultoreo fisico e il perfetto volto la propria spaventosa idiozia.... Meno spazio alla parte 'scientifica' ed 'action', con porte spalancate ad un tipo di comicità per famiglie, mai volgare e davvero per tutti i gusti. Feig ha così costruito il suo "Ghostbusters", evidentemente differente dal primo capitolo ma non per questo censurabile ma anzi molto scorrevole e di largo respiro. A tratti demenziale e complessivamente ben amalgamato con gli effetti speciali, questo Ghostbusters guarda all'effetto nostalgia senza però cedere all'usato sicuro, provando a rilanciare il 'fenomeno Acchiappafantasmi' sfruttando l'inedito 'girl-power' di questi ultimi anni, con eroine action e applaudite comiche che fortunatamente spuntano sempre più come funghi tra apprezzamenti della critica e abboccamenti da parte del pubblico....

Video.
Il film prodotto da Sony Pictures e distribuito da Universal Pictures viene presentato nel formato 2,39:1 con codifica a 1080 p. La confezione, come consuetudine, è l'intramontabile Amaray priva di Artwork interno dalla cover semplice e curata. "Ghostbusters" è stato girato con telecamera digitale Arri Alexa XT e lenti Zeiss Master Prime e Fujinon Premier Cabrio quindi le aspettative, per quanto riguarda la qualità delle immagini, sono alte, e tutte vengono puntalmente mantenute, regalandoci un Blu Ray dalla qualità complessiva elevatissima.
Il riversamento su disco è ottimo e anche se il bitrate medio si attesta su 24 Mbps il risultato finale è perfetto e il livello di dettaglio di certe inquaderature è emblematico. Ogni momento del film è una gioia per gli occhi perchè ci troviamo di fronte a un'immagine pulita, priva di artefatti, dove ogni cosa viene riprodotta fedelmente e ogni dettaglio è reso al meglio. Gli oggetti sui tavoli all'interno del laboratorio, il monitor della telecamera digitale, le tute delle attrici, le rughe sui volti, i capelli e le varie texture degli abiti vengono resi perfettamente, regalandoci la sensazione di essere nel centro della scena. Nelle inquadrature con poca illuminazione
tutto è perfetto senza calo di dettaglio, con un livello di nero impeccabile. Ottima la resa dei colori, tendenzialmente caldi, anche se in certi momenti risultano essere troppo accesi e poco realisti. Incarnati, resi sempre in modo naturale.
Un Blu Ray che non deve mancare nella raccolta di ogni appassionato!

Audio.
Sul versante audio "Ghostbusters" gode di due traccie
DTS HD Master Audio 5.1 sia per l'inglese che la lingua italiana molto interessanti e particolarmente curate. La qualità sonora è ottima per il tipo di film e l'uso dei canali surround nei momenti più movimentati è reso al meglio creando un buon campo sonoro, dove ogni singolo rumore è ben riprodotto. L'uso del Subwoofer è perfetto e sempre perfettamente bilanciato e mai preponderante, intervenendo solo quando è strettamente necessario. Da rimarcare il canale centrale sempre presente che regala oltre a dialoghi cristallini, effetti di ambienza buoni e coinvolgenti.

Extra.
Ottimo il comparto degli extra, con oltre 60 minuti di materiale da visionare.
Troviamo il commento degli attori e del produttore al film, un dietro le quinte dal titolo "Gag Reels" (15,29), le "Scene eliminate" (9,22), una lunga featurette dal titolo "Ridere a crepapelle" (31,14) e una breve featurette dal titolo "L'ora dello Slime" di (5,15) dove ci spiegano come hanno realizzata il liquido appiccicoso e verdastro che sputano i fantasmi. PS: E' presente la ricetta per realizzare lo Slime in casa....

Commento audio degli attori e produttore
Gag Reels (2,22)
Scene eliminate (9,22)
Ridere a crepapelle (31,14)
L'ora dello Slime (5,15)

Trailer