1 km da Wall Street
Scritto da Ciro Andreotti   
venerdì 26 maggio 2017

Titolo: 1 km da Wall Street
Titolo originale: Boiler Room
USA 20000 Regia di: Ben Younger Genere: Drammatico Durata: 118'
Interpreti: Ben Affleck, Vin Diesel, Giovanni Ribisi, Nia Long, Nicky Katt, Ron Rifkin, Scott Caan
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 19/01/2001
Voto: 8
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Corposo
Scarica il Pressbook del film
1 km da Wall Street su Facebook

1_km_da_wall_street_leggero.pngIl diciannovenne Seth Davis decide di abbandonare gli studi di economia al Queens College per iniziare a guadagnare lavorando nel mondo della finanza. Seth inizia a lavorare come agente di borsa in un’agenzia che rifila telefonicamente e a ignari acquirenti, azioni di pessima qualità capaci di fargli guadagnare milioni di dollari e ai clienti fare perdere ogni risparmio.

Il regista Ben Younger porta sul grande schermo la propria esperienza di agente di borsa in piccole società esattamente come la J.T. Marlin guidata dallo spietato Ben Affleck, avido di gloria e denaro esattamente come il Gordon Gekko da lui ammirato e doppiato nel corso di una visione serale in compagnia dei suoi dipendenti.

A quasi un chilometro da Wall Street, per la precisione a Long Island, meta dello yuppismo rampante degli anni ‘80 e ’90 e tempio della finanza mondiale, fotografato dal volto squadrato di Michael Douglas nel film di Oliver Stone, Giovanni - Seth Davis - Ribisi, baro di professione e studente di economia fuori corso, inizia la sua carriera di agente di borsa con voce fuori campo e con fare profondamente pratico, in bilico fra un rapporto difficile da mantenere con un padre giudice e in perenne ricerca della sua approvazione, e il desiderio di farcela come nel caso del Lupo di Wall Street Jordan Belfort.
L’attore di origine Italiana riesce a superare ampiamente il ruolo affidatogli da Younger per quel che riguarda il mondo dell’alta finanza, così come vi riesce un Vin Diesel alla larga per una volta da ruote, motori e dai film d’azione, che l’hanno reso celebre, e che per questa volta vediamo nel ruolo di un broker super muscoloso.

Una pellicola che presenta l’altro lato, forse il più malato, del capitalismo. Unico vero peccato per un finale decisamente buonista e che non s’addice a uno splendido film d’esordio che si posiziona non troppo distante rispetto al Wall Street di Oliver Stone.