La Mummia
Scritto da Paolo Astori   
giovedì 08 giugno 2017

Titolo: La Mummia
Titolo originale: The Mummy
USA 2017 Regia di: Alex Kurtzman Genere: Azione Durata: 107'
Interpreti: Tom Cruise, Russell Crowe, Sofia Boutella, Annabelle Wallis, Jake Johnson, Javier Botet, Courtney B. Vance, Marwan Kenzari, Shina Shihoko Nagai, Bella Ava Georgiou, Kelly Burke, Jason Matthewson, Jorge Leon Martinez
Sito web ufficiale: www.themummy.jp
Sito web italiano: www.lamummia-ilfilm.it
Nelle sale dal: 08/06/2017
Voto: 6,5
Recensione di: Paolo Astori
L'aggettivo ideale: Equilibrato
Scarica il Pressbook del film
La Mummia su Facebook

lamummia2017_leggero.pngIl film di Alex Kurtzman inaugura il Dark Universe prodotto dalla Universal Pictures, su idea dello stesso regista, che ha lo scopo di rilanciare e rendere contemporanei i classici mostri della major americana. Questo primo film va da introduzione a quello che si svilupperà nei prossimi anni, sempre che il botteghino lo permetta, e parte proprio con una nuova rilettura della Mummia per ambientarla ai giorni nostri, partendo come normale che sia dagli Egizi.

Dopo un prologo ambientato a Londra che racconta la sensazionale scoperta di tombe di cavalieri crociati e nel quale compare il personaggio di Russell Crowe, nel ruolo del Dr Jekyll che avrà la funzione di narratore/traghettatore del film, l'azione si sposta in Iraq dove un gruppo di archeologi e militari, guidati da Nick Morton (Tom Cruise), scoprono una cripta inesplorata e inavvertitamente risvegliano l'essere sepolto, la principessa Ahmanet (Sofia Boutella).

E' da qui che il film parte nel suo intendo di rendere attuale il mito della mummia e sempre da qui l'azione si sviluppa e si trasforma in un thriller avventuroso che non era più solito vedere al cinema. Scopriamo così le origini della principessa, il suo triste destino e sopratttutto quale fu il suo disegno d'origine, accecata da un potere oscuro e demoniaco.
Lo stesso potere lo vuole mettere all'opera anche oggi e vuole sfruttare Morton per raggiungere il suo scopo, ignaro quest'ultimo di essere affetto da una maleficio e in grado di sviluppare poteri telepatici/visivi inaspettati. Da tale calamità soprannaturale che si sta per abbattere su Londra compare l'agenzia segreta Prodigium del Dottor Jekyll, il cui compito è quello di studiare e sconfiggere i mostri e il male.

In un mix equilibrato di azione, avventura, thriller e horror fantasy, La mummia inaugura il dark Universe e fin da subito si percepisce il progetto globale che c'è sotto, mantenendo nel frattempo una certa omogeneità e originalità nel raccontare la storia. La sceneggiatura, affidata a nomi noti e di qualità come David Koepp e Christopher McQuarrie, fa il suo dovere in maniera più che soddisfacente, introducendo lo spettatore in questo nuovo universo cinematografico, seminando in modo discreto qua e là inpout da sviluppare in futuro, nel contempo narra la storia sulla principessa d'Egitto e i personaggi con cui si relazione, in particolar modo quello di Tom Cruise. All'inizio si percepisce una certa difficoltà nel prendere il "ritmo" e rilanciare il franchise, ma una volta arrivati a Londra, tuto fila in maniera più che diginitosa.

L'approccio del regista Alex Kurtzman, artefice del multi universo, è umile e concreto, non punta tanto all'aspetto spettacolare e frenetico che troviamo nei cinecomics, soprattutto quelli della Marvel ma anche DC Comics, quanto a introdurre lo spettatore a conoscere un nuovo mondo e modo di trattare i classici mostri della Universal, non dilungandosi troppo nelle spiegazioni ma facendo un film che è un apri pista del franchise.
Lodevole in tal senso è quindi anche la durata della pellicola stessa che in meno di due ore (107 minuti) racconta da una parte una nuova avventura rivisitata della Mummia, dall'altra iniziare a creare un mosaico di mostri che, inevitabilmente, interagiranno tutti insieme. Il vero punto di forza della pellicola si trova nel cast con due star di Hollywood come Cruise e Crowe che hanno i loro spazi e duettano senza rubarsi la scena a vicenda, a cui si aggiungono le due attrici femminili Sofia Boutella (la mummia) e Annabelle Wallis che fanno la loro parte in modo egregio.

La Mummia nel complesso è un film piacevole e avventuroso, serio quanto basta per dichiarare un tono d'intento, ma che ha anche ampi margini di miglioramento, però ti lascia la curiosità di voler capire come gli altri mostri della Universal si uniranno e interagiranno nell'universo cinematografico, senza eccedere nell'entusiasmo.

Trailer