Elementary (Quarta Stagione)
Scritto da Davide Sorghini   
domenica 01 ottobre 2017

Titolo: Elementary (Quarta Stagione)
Titolo originale: Elementary (Season 4)
Caratteristiche del dvd in vendita dal 19 Luglio 2017.

Film
Elementary è una rivisitazione, in chiave moderna, del personaggio di Sherlock Holmes e il suo aiutante Watson.elementary4dvd.jpg Gioca su questo ma cambia le regole. Sherlock Holmes è pazzo, ecco tutto. Abbiamo di fronte un personaggio nuovo, fuori dagli schemi, con un'intelligenza straordinaria, che vive la vita come vuole senza pensare alle conseguenze. Le sue follie e le sue perversioni lo portano ad abusare di alcool e droghe. Per potersi riprendere da questo periodo e ritornare sulla retta via, il padre decide di affibiare a Sherlock un baby sitter. Ecco che entra in gioco Watson. Un uomo? No, una donna. Watson, dopo alcune scelte difficili che la costringono a cambiare vita, decide di ripartire da zero con un nuovo mestiere. Un mestierie particolare, quello di aiutare nella riabilitazione i suoi pazienti (ex drogati / alcolisti..ecc..), iniziando a vivere con loro e seguendoli passo dopo passo, nella vita di tutti i giorni. Torna finalmente su Fox Elementary, ormai arrivata alla quarta stagione, la celebre rivisitazione moderna di Sherlock Holmes. Perché questa serie altamente ripetitiva, visto gli schemi che segue (un caso diverso ogni puntata), non ci ha ancora stancati? Abbiamo visto tantissime serie nate e tramontate in una o al massimo due stagioni proprio per via della loro monotonia.
La saracinesca di Elementary, esattamente come quella di Castle, The Mentalist, Profiling o Criminal Minds (che hanno contato davvero tante stagioni), è dura da tirar giù.
I suoi due personaggi, Sherlock e Watson, sono inimitabili; figure altamente attrattive a cui oramai il pubblico si è affezionato.
Il nostro Sherlock torna in questa quarta stagione in grande spolvero: serio, geniale, un po’ schizofrenico, ma di nuovo tossicodipendente. Nel finale della terza stagione, Holmes è ricaduto nei suoi peccati, nell’oblio della sua debolezza che ne mina e ne limita, oltre che la salute, anche la sua vita sociale e lavorativa.
Watson, versione Lucy Liu, invece, è ancora l’assennata, diligente e bellissima donna che non si limita a seguire l’ombra del suo maestro, ma è ormai scafata, un detective pienamente indipendente ed abile, che tuttavia è ormai legata a Sherlock da un profondo sentimento di amicizia (e noi, ovviamente speriamo che questo sia solo l’antipasto, l’anticamera di un’emozione ben più colorita).
La variabile impazzita di questa stagione è da riscontrare nel criptico e ricchissimo padre di Sherlock, Morland Holmes. Ormai da anni ne sentiamo parlare come un uomo spietato, poco accondiscendente, doppiogiochista e quant’altro la bocca del figlio riesca a partorire su di lui.
Finalmente, il padre di Sherlock si palesa di fronte all’obbiettivo e, sorpresa, viene interpretato da John Noble, il celebre Walter Bishop di Fringe o Henry Parrish di Sleepy Hollow. Presenza molto gradita la sua, almeno per quella che è la nostra opinione, tenuta presente la bravura con cui si esibisce sul set. Abbiamo quindi potuto appurare che anche la quarta stagione di Elementary segue i dettami tattici degli scorsi capitoli, e come non essere d’accordo, visto il successo ottenuto? Miller e Liu sono divenuti una coppia perfetta, due fuoriclasse che danzano su di un palcoscenico più piccolo di loro e a cui va senza dubbio attribuito gran parte del merito.
Bisogna chinare il capo anche di fronte agli scrittori, perché il personaggio di Sherlock è davvero sensazionale.
I suoi modi di fare, a volte bruschi e acidi, sono il riflesso di un uomo cinico, che dalla vita ha imparato e carpito molte lezioni, una persona il cui senso di giustizia è ammirevole e religioso, perfino quando egli stesso è il diretto interessato. Sagace e attento ad ogni minimo dettaglio, Sherlock è un perfetto osservatore tanto quanto la sua più classica versione, ma al contempo non risulta mai fuori luogo e fuori contesto.
Non è facile modernizzare un eroe del passato, ma Elementary non solo ci riesce, ma scintilla e scoppietta sofisticando e autografando ogni sua creatura....

Video
Universal Pictures sceglie di continuare a uscire con la quarta stagione completa di "Elementary" solo in formato dvd e di non contare sul formato Blu Ray. La serie è presentata con un formato video di 1.78:1 anamorfico buono, caratterizatto da una qualità video più che sufficiente. I 24 episodi sono divisi su sei dischi in un cofanetto classico formato da un'amaray con artwork interno minimale, dove sono impressi tutti gli episodi.
A livello tecnico la qualità dell'immagine è appagante, con un quadro video abbastanza pulito e privo di particolari difetti e anche le scene con scarsa luminosità risultano soddisfacenti per il tipo di supporto. Non si riscontrano particolari problemi, i contrasti sono buoni con un discreto bilanciamento dei bianchi. Il rumore video è altalenante anche a fronte di un Bitrate medio che si attesta sui 4,7 Mbps.

Audio
Sono presenti due tracce audio in formato Dolby Digital 2:0 per Inglese e Italiano di pura matrice televisiva e senza grandi velleità.  La qualità complessiva è sufficente e la resa e adatta ad un ascolto attraverso la tv e non un impianto home theater. I dialoghi risultano sempre chiari e la colonna sonora è resa discretamente. Nulla più.

Extra
Ottimo il comparto degli extra con oltre 50 minuti di materiale da visionare. Gli extra sono distribuiti su vari dvd.
"Mina, Cassie & Ally" [disco 2] (6,54) Featurette che ci illustra, attraverso varie interviste, il settimo episodia della serie, dall'idea iniziale ella realizzazione.
"Muovi il cane: il mastino" [disco 4] (3,32) Breve featurette sulla realizzazione del cane meccanico!
"Il segno dei quattro" (19,07), "Malvagità" (8,25), "Il padre di Holmes" (5,10), "Papere" (3,17) [disco 6]
"Vaire scene tagliate" [dischi 2,3,4,6]

Trailer