Moglie e Marito (Blu Ray)
Scritto da Luca Orsatti   
martedì 19 settembre 2017

Titolo: Moglie e Marito
Titolo originale: Moglie e Marito

Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 25 Agosto 2017.

Il film.
Andrea (Pierfrancesco Favino) e Sofia (Kasia Smutniak) sono una bella coppia, anzi lo erano. Sposati da dieci anni,moglieemarito_blu_ray.jpg in piena crisi, pensano al divorzio. Ma a seguito di un esperimento scientifico di Andrea si ritrovano improvvisamente uno dentro il corpo dell'altra. Letteralmente. Andrea è Sofia e Sofia è Andrea. Senza alcuna scelta se non quella di vivere ognuno l'esistenza e la quotidianità dell'altro. Lei nei panni di lui, geniale neurochirurgo che porta avanti una sperimentazione sul cervello umano, lui nei panni di lei, ambiziosa conduttrice televisiva in ascesa.
Una commedia graffiante e rocambolesca che racconta il viaggio incredibile e sorprendente che Sofia e Andrea saranno costretti a fare.
A dispetto di quanto possa sembrare da trama e trailer, il film si rivela essere non solo molto gradevole, non solo divertente, ma anche dotato di un comprensibile e profondo messaggio di sottofondo.
È da innumerevole tempo che una produzione italiana non tirasse fuori una vera commedia di tutto rispetto. Il film esplora in modo leggero ed esalirante un tema molto profondo: quello della comprensione tra coppie, con la forte "scusa" dello scambio di corpi.
Nonostante alcune gag aspettate dovute allo scambio, la verve comica del film verte sull'amico di Andrea; il film si muove in continuo tra situazioni esilaranti, problemi quotidiani, casini vari ed una dolcezza di sottofondo assolutamente incredibile.
Merito anche dei due attori che sono stati bravissimi: è molto difficile per un maschio interpretare una femmina e viceversa, senza cadere negli stereotipi e risultando ridicoli; loro invece riescono a farlo in modo sensato e credibile, rivelandosi assolutamente perfetti.
Se proprio, proprio vogliamo trovare il pelo nell'uovo, allora in questo film la figura migliore la fa Andrea rispetto a Sofia, che risulta per buona parte del film in parte antipatica (soprattutto agli inizi) ed in parte pasticciona (fino a metà inoltrata del film), riprendendosi solo verso la fine. Come ho detto, ha un messaggio di sottofondo molto profondo e che condivido in pieno. Da vedere assolutamente....

Video.
Il film prodotto e distribuito da Warner viene presentato nel formato 2,35:1 con codifica a 1080 p. La confezione, come ormai da tradizione, è una semplice Amaray priva di Artwork interno. Il Bitrate medio non è particolarmente elevato, attestandosi mediamente sui 19/20 Mbps al secondo. Tuttavia grazie a picchi che sfiorano i 30 Mbps, per tutta la durata del film, il risultato finale è molto buono anche se non si toccano mai vette elevate per definizione e profondità di immagine. I dettagli sono discreti e convincenti e tutti gli oggetti in primo e secondo piano sono sempre visibili anche se la sensazione generale è di un immagine abbastanza soft e mai tagliente.
Ottima la resa cromatica, con una paletta dei colori calda e estremamaente appagante per la vista. Molto buona la gestione del contrasto e della luminosità. Le scene con poca illuminazione non soffrono mai di perdite catastrofiche di definizione, anche se il Bitrate è basso e questo grazie a un livello del nero che tiene abbastanza bene e permette di cogliere un certo numero di dettagli. Perfetti gli incarnati sempre estremamente naturali. Una buona trasposizione su disco che ci permette di godere di una visione rilassante!

Audio.
Sul versante audio troviamo la traccia
Italiana in DTS HD Master Audio 5.1 molto valida e performante e perfetta per il genere di film. La codifica ci regala lievi effetti di ambienza con un buon posizionamento dei suoni all'interno dello spazio sonoro, integrando il tutto da una piacevole e puntuale colonna sonora che viene riprodotta egregiamente. Buona la dinamica e la capacità di ricreare anche i suoni minori, grazie a un uso ottimale dei canali frontali e un sufficiente apporto dei diffusori surround. Subwoofer, praticamente assente. Canale centrare sempre presente ma non particolarmente brillante. Non sempre i dialoghi risultano chiari e questo è dovuto alla presa diretta del film. Problema facilmente risolvibile aumentando leggermente il volume del centrale....

Extra.
Comparto Extra non ricchissimo ma particolarmente interessante, infatti oltre al videoclip "We Can't Fall" (3,33) troviamo un ricco "Backstage" della durata di (16,16), molte gradevole e esplicativo, dove gli attori e il regista ci raccontano tanti anedotti sulla realizzazione del film. Bello!

Trailer