Ogni maledetta domenica
Scritto da Ciro Andreotti   
martedì 05 giugno 2018

Titolo: Ogni maledetta domenica
Titolo originale: Any given sunday
USA 1999 Regia di: Oliver Stone Genere: Drammatico Durata: 150'
Interpreti: Al Pacino, Cameron Diaz, Dennis Quaid, James Woods, Jamie Foxx, LL Cool J, Matthew Modine, Jim Brown, Charlton Heston, Ann Margret, Aaron Eckhart, John C. McGinley, Lawrence Taylor, Bill Bellamy, Andrew Bryniarski, Lela Rochon, Lauren Holly
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 07/04/2000
Voto: 8,5
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Veritiero...
Scarica il Pressbook del film
Ogni maledetta domenica su Facebook

ogni_maledetta_domenica.jpgI Miami Sharks, allenati dal leggendario coach Tony D’amato, sono a un passo dall’esclusione dai Play – off. Il loro storico veterano, il quarterback Jack ‘Cap’ Rooney, si è infortunato, così come la sua riserva. Dalla panchina esce per sostituirli lo sconosciuto Willie Beamen trasformandosi immediatamente nella più incredibile sorpresa della stagione.

Il mondo dello sport professionistico come non lo si era mai visto prima e nonostante la grande ritrosia per una disciplina che non è minimamente parte del nostro bagaglio culturale. Oliver Stone, presente nel ruolo di un commentatore TV molto tagliente, rimodella il racconto di Logan e Pyne facendolo suo, grazie a una formula collaudata di adrenalina per le partite, delle quali non si perde alcun dettaglio, e schemi di gioco. Un film nel quale alle scene di allenamento si alternano il mondo degli affari, del giornalismo sportivo d’assalto, dei medici privi di scrupoli, capaci d’iniettare dosi letali di antidolorifici nel corpo di uomini pronti a tutto pur di guadagnare bonus milionari per carriere veloci e piene di ombre.

Nel centro di tutto questo si muove coach Tony D’amato, un uomo proveniente da un altro football e che ormai si sente fuori posto in un ambiente che l’ha visto protagonista per trent’anni e numerosi titoli. Ostracizzato da una proprietaria, Cameron Diaz, che ha visto crescere fra le braccia del padre ma con la quale ha grandi divergenze di opinione.
Stone riesce a confezionare, grazie ad Al Pacino e un cast stellare, la storia dietro le quinte del mondo dei professionisti dello sport a stelle e strisce impegnati, come da discorso motivazionale finale di coach D’amato, a guadagnarsi un centimetro per volta a caccia di quella meta che può fare la differenza.

L’impianto del film è assolutamente di primo livello, le scene delle gare sono da incorniciare per la credibilità che sanno offrire. Ogni tassello è assolutamente al posto giusto e i milioni di dollari che piovono sulle teste, spesso vuote oltre lo sport professionistico, di atleti usati come carne da macello è quanto di più spettacolare e veritiero sia mai stato offerto del mondo del cinema contemporaneo. Pellicola assolutamente imperdibile sia per amanti della palla ovale che non.

Trailer