Lady Bird (Blu Ray)
Scritto da Davide Sorghini   
venerdì 06 luglio 2018

Titolo: Lady Bird
Titolo originale: Lady Bird

Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 20 Giugno 2018.

Il film.
Christine McPherson è un'ambiziosa e precoce liceale all'ultimo anno. Desiderosa di liberarsi del giogo della vitalady_bird_bluray.jpg suburbana di Sacramento, sogna un'esistenza diversa in una città della costa orientale tra i grattacieli, i college e la cultura cosmopolita. Per essere accettata in un college, però, necessita anche di crediti extracurriculari quando decide di entrare a far parte di un club di teatro. Ciò porta nuova linfa alla sua vita sociale e a quella privata, segnata da una madre ipercritica e da un padre da poco licenziato.....
Un film può piacere per tanti motivi. Anche perché ti fa vedere quello che non hai avuto. Stati d'animo assorti, empatia familiare, creatività e genialità compresa. Tra chiesa e ubriacature, recitazione e debiti per studio, letture di riviste porno, fumate di sigarette ai chiodi di garofano e mangiate di ostie non ancora consacrate, sedute per terra con le gambe allungate sul muro assieme alla tua migliore amica con cui ami andare a recitare, la pellicola Lady bird, consacra l'esistenza da incompresa creativa di una giovane liceale, alias Christine McPherson, che preferisce farsi chiamare Lady bird.
Il nomignolo arrichito da disegni e cartoon, non solo costella i voli pindarici e di fantasia della protagonista. Sogna infatti di liberarsi presto dal gioco di una città provinciale come Sacramento, per approdare in The Big Apple per studiare all'università in una metropoli cosmopolita e arricchente. La famiglia è un pò opprimente; un padre depresso, appena lasciato a casa dall'azienda, un fratello diversissimo e binariato, una madre infermiera perfezionista, un pò selvaggia e in competizione, rendono l'ultimo anno di liceo di Lady Bird un inferno. E dipingono un'America di provincia da incubo. La svolta proviene da un corso di teatro che facilità incontri e amori, libera fantasia e creatività. Come sempre l'arte aiuta a migliorarsi, sembra raccontare la regista.
A parte il parterre originale, la pelliccola si fa amare per la fantasia che la costella. Scene veramente imprevedibili ed esilaranti come quella iniziale in macchina con la madre, dialoghi originali, comici, sagaci condiscono la crescita di una ragazza "diversa" di spudorata realtà e magica creatività.
Vincitore del Golden Globe e candidato a 5 Nomination per l'Oscar, Il film spiega facilmente i perchè di tanto successo. Essere se stessi fino in fondo, fregarsene del giudizio degli altri e perseguire fino alla morte i propri sogni paga davvero! Magari, in questi caso, pare proprio di si.

Video.
Il film prodotto da Focus Features e distribuito da Universal Pictures viene presentato nel formato di 1,85:1 con codifica a 1080 p. La confezione è come da tradizione una semplice Amaray, curata graficamente, ma priva di Artwork interno. Il film è stato girato in digitale con telecamera Arri Alexa Mini e riversato successivamente in un Master intermediate 2K. Per queste ragioni ci aspettiamo un disco di qualità. Questi presupposti vengono mantenuti solo in parte per una scelta ben precisa del regista e del direttore della fotografia Sam Levy, che hanno deciso di rendere particolari le inquadrature dove aleggiano i ricordi. Il Blu Ray gode di immagini limpide e definiti con una resa brillante dei colori per buona parte del film ma in  tutti quei frangenti in cui "partono" i "ricordi" il calo di definizione e un certo tipo di colorazione tendenzialmente slavata e desaturata, la fanno da padrone. In sintesi colori che si alternano da vivaci e sgargianti a cupi e pacati, il tutto a rimarcare "la memoria". Troviamo comunque un nero solido e mai invadente. Nelle scene in penombra notiamo qualche lieve incertezza e rumore video, ma nulla di particolarmente grave. Gli incarnati risultano naturali. Un Blu Ray curato ma particolare!

Audio.
Comparto audio buono, composto da tre tracce DTS HD Master Audio 5:1 per Inglese, Italiano e Tedesco e DTS Digital Surround 5.1 per lo Spagnolo. Anche in questo caso la traccia in lingua originale è molto simile a quella italiana e la differenza non è così marcata se non per il parlato che in lingua originale è più coinvolgente.
Ci troviamo di fronte a una traccia semplice che per il genere di film, basato su dialoghi, risulta ottimale.
Canale centrale ottimo e canali surround efficaci nello riprodurre la colonna sonora che accompagna il film per tutta la sua durata.

Extra.
Comparto extra discreto:
"Realizzando Lady Bird" (15,41) Interessante dietro le quinte che ci illustra, attraverso varie interviste, la realizzazione del film.
"Commento al film della sceneggiatrice/regista Greta Gerwig e del regista Sam Levy"

Trailer