Guida galattica per autostoppisti
Scritto da Elisa Giulidori   
domenica 14 gennaio 2007

Guida galattica per autostoppisti
USA: 2005. Regia di: Garth Jennings Genere: Fantascienza Durata: 110'
Interpreti: Martin Freeman, Sam Rockwell
Recensione di: Elisa Giulidori

Una mattina Arthur Dent scopre che la sua casa sta per essere abbattuta da un bulldozer, che il suo miglior amico in realtà è un extraterrestre in missione sulla terra e che il Pianeta Terra sta per essere distrutto... La sua unica speranza è fuggire prima che sia troppo tardi. La guida galattica per autostoppisti del titolo altro non è che un libro per orientarsi nel pazzesco universo creato da Douglas Adams, autore del romanzo da cui è tratto questo film. E una guida onestamente sarebbe utile anche per seguire l’evolversi delle vicende di questa pellicola che tende molto al demenziale proponendoci uno stile che ricorda il famoso "Balle spaziale". La storia è certamente originale con alcune simpatiche trovate ma il tutto risulta eccessivamente fracassone e sciocco. Le risate alla fine risultano poche anche per colpa degli interpreti, sia quelli in carne ed ossa che non esprimano nessuna simpatia, sia per quelli alieni che risultano lontani parenti degli extraterresti di "Men in Black". Mi dispiace dirlo ma molti milioni di dollari con questo film sono stati gettati dalla finestra.