Golden Globes 2019, i vincitori
Scritto da Redazione   
martedì 08 gennaio 2019

Golden Globes 2019, i vincitori

Sono stati consegnati i Golden Globes 2019 anticamera degli Oscar. Vice - L'uomo nell'ombra guidava le nomination con sei candidature in totale, ma il biopic di Adam McKay si è aggiudicato una sola categoria seppur prestigiosa: miglior attore per Christian Bale. Molti parlano di sorpresa, in realtà la vittoria di Bohemian Rhapsody come Miglior film drammatico era nell'aria. Il biopic di Freddie Mercury ha sbancato il box-office, ma ha diviso la critica per aver rimaneggiato pesantamente i fatti reali, ma la performance di Rami malek nei panni di Freddy Mercury è stata strepitosa e a confermarlo un secondo Golden Globe assegnato per il migliore attore drammatico.
Sul fronte femminile Olivia Colman è stata premiata come miglior attrice in un musical o commedia per La Favorita, mentre Glenn Close ha portato a casa il trofeo per l'adattamento The Wife - Vivere nell'ombra, ponendo una bella ipoteca sugli Oscar. Anche Roma di Alfonso Cuaron, acclamato dalla critica, è stato protagonista dela serata con i premi al miglior regista e miglior film straniero.
Altro "asso pigliatutto" è stato il Green Book di Peter Farrelly che nella categoria Musical o Commedia si è aggiudicato tre premi: Miglior film - Musical o commedia, Miglior sceneggiatura e Miglior attore non protagonista per Mahershala Ali.

MIGLIOR FILM DRAMMATICO
Bohemian Rhapsody di Bryan Singer.

MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICALE
Green Book di Peter Farrelly.

MIGLIOR REGISTA
Alfonso Cuarón – Roma.

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO
Glenn Close – The Wife.

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO
Rami Malek – Bohemian Rhapsody.

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE
Olivia Colman – La favorita.

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE
Christian Bale – Vice.

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Regina King – Se la strada potesse parlare.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Mahershala Ali – Green Book.

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
Spider-Man: un Nuovo Universo.

MIGLIOR FILM STRANIERO
Roma di Alfonso Cuarón.

MIGLIORE SCENEGGIATURA
Peter Farrelly, Nick Vallelonga, Brian Currie – Green Book.

MIGLIORE COLONNA SONORA ORIGINALE
Justin Hurwitz per First Man.

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE
“Shallow” (A Star Is Born).