Fury (Blu Ray)
Scritto da Luca Orsatti   
sabato 30 maggio 2020

Titolo: Fury
Titolo originale: The Fury
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 02 Aprile 2020.


Film
Peter e Childress, agenti della Cia da lungo tempo, sono amici.
Un giorno Childress fa rapire Robin, figlio di Peter; il rapimento èfury_blu_ray.jpg organizzato come fosse l'azione di un gruppo di terroristi palestinesi, ma Peter capisce che Childress ha voluto impadronirsi del ragazzo per poterne utilizzare i poteri paranormali.
Si lancia alla ricerca del figlio, facendosi aiutare da Gillian, una ragazza sotto osservazione in un istituto di studi parapsicologici, dotata degli stessi poteri di Robin.
Incastrato tra il successo che lo lanciò, "Carrie" , e un film "in piccolo" come "Home movies", questo "Fury" per DePalma fu un'ideale prosecuzione del lungometraggio tratto da Stephen King, miscelato al thriller d'azione fantapolitico.

La base è un grossolano intreccio di spy-story, science-fiction, horror e thriller.
Il risultato è una “follia”, un “delirio”, per usare due delle definizioni che negli anni di questo film hanno sottolineato la dimensione eccessiva, il suo essere oltre ogni misura. Fury è soprattutto macelleria di gran classe: un sacco di sangue, uccisioni a colpi d’arma da fuoco, investimenti, suicidi e l’esplosione finale del cattivissimo e nerovestito villain, sigillo su un’opera che sembra voler fare a pezzi tutto il cinema e l’immaginario di quegli anni, il divo popolare Kirk Douglas e l’attore/regista intellettuale John Cassavetes.

Non c’è alcuna empatia nei confronti dei personaggi (come sempre, però, intrappolati in un congegno spudoratamente melodrammatico): qui da amare c’è solo il regista, che, con la complicità di una ipnotica partitura di John Williams, orchestra una sequela impressionante di “pezzi di bravura”. Il romanzo di John Farris (anche sceneggiatore) permette a De Palma di procedere per macro-sequenze quasi indipendenti e il potere della sua protagonista – una nuova Carrie – di sovrapporre i piani temporali, di far scaturire immagini su immagini senza bisogno di dispositivi.
Più che un film sul cinema, una mise en abyme del proprio cinema, vertiginosa concentrazione di ricorrenze e volti noti. Un divertissement crudele e il preludio ai capolavori dei primi anni Ottanta.

Video
Il film prodotto da Twentieth Century Fox viene distribuito da Koch Media per l'etichetta Midnight Factory e presentato nel formato 1,83:1 con codifica a 1080p. Come consuetudine, per le uscite di prestigio, la confezione è una bella Slipcase contenente l'amaray impreziosita da un gradevole artwork interno. Oltre al film in Blu Ray troviamo l'immancabile booklet, di dodici pagine, realizzato da Manlio Gomarasca e Davide Pulici per Nocturno Cinema che analizza l'opera in ogni suo aspetto. Il film, che ha alle spalle oltre 40 anni, è stato girato in 35mm con camera Panavision. Il lavoro svolto in fase di restauro è buono, la pellicola è stata in parte ripulita dai tanti graffi che il tempo aveva accumulato restituendo immagini dignitose e dai colori reali. Durante il processo di restauro, si è prestato attenzione a garantire che la trama, i dettagli, la struttura granulosa tipica del 35mm non fossero influenzati dall'elaborazione digitale. Quasi tutte le riprese alla luce del sole vantano una buona profondità. Anche i primi piani risultano buoni e anche le sequenze di notte o in penombra, pur con i limiti del tempo, sono gratificanti. Fedele la riproduzione dei colori.

Audio
L'udio, considerando l'età, è sufficientemente coinvolgente. Una pista sonora, che ci regala un'ascolto gratificante e ricco di informazioni. Troviamo due tracce lossless in formato 2.0 DTS HD per l'inglese e l'italiano. La traccia in italiano riesce a rendere piacevole la visione e permette allo spettatore di immergersi nel film circondato da alcuni buoni effetti di ambinza. I dialoghi, risultano sempre chiari e vengono perfettamente integrati con la colonna sonora che ci accompagna per tutta la visione.

Extra
Comparto extra purtroppo risicato. Troviamo oltre all'immancabile Trailer sottotitolato una galleria fotografica di immagini e locandine d'epoca di  poco più di 2 minuti. Si poteva fare di più.

Unboxing fotografico della Limited Edition.