Licenza di matrimonio
Scritto da Diego Altobelli   
sabato 25 agosto 2007

Licenza di matrimonio
Titolo originale: License to Wed
USA: 2007. Regia di: Ken Kwapis Genere: Commedia Durata: 91'
Interpreti: Robin Williams, Mandy Moore, Christine Taylor, Eric Christian Olsen, Josh Flitter, DeRay Davis, John Krasinski, Rachael Harris
Sito web: www.licensetowedthemovie.warnerbros.com
Voto: 6
Recensione di: Diego Altobelli

licenzadimatrimonio_leggero.jpgPellicola estiva senza pretese diretta con qualche buona intuizione dal regista Ken Kwapis: "Licenza di matrimonio" non sarà certo il film dell'anno, ma riesce comunque a strappare qualche sana risata.
Robin Williams, nei panni del reverendo Frank della chiesa St. Augustine, tiene un corso piuttosto bizzarro di preparazione al matrimonio.
Quando i due giovani Sandy e Ben decidono di sposarsi, la ragazza convince il suo futuro sposo a frequentare i corsi di Frank, che si scopre essere il prete di famiglia. Le tre settimane di preparazione al "grande passo" saranno le più dure della loro vita...
Soggetto e sceneggiatura affidate all'esordiente Kim Barker, caratterizzata da una scrittura acerba e un poco squilibrata sul piano delle idee. Lo script alterna infatti situazioni molto spassose, come quella dei bambini robot, ad altre meno convincenti, come la prova di guida con la benda sugli occhi, che sembrano contare molto (forse troppo) sulla bravura degli attori e soprattutto sul veterano Williams, non particolarmente felice di sostenere questo compito. Atlante.
Regia fresca e appassionata, invece, che riesce nel difficile compito di trasmettere buoni sentimenti e convincere lo spettatore della "sincera ingenuità" della pellicola.
Il regista Ken Kwapis, carico di buone intenzioni, trascina il pubblico verso lo scontato "happy end" che quantomeno si ricorderà per l'originale intuizione delle "promesse" scritte sulla sabbia. Romantico.
Buona, infine, la scelta dei due protagonisti: la bella Mandy Moore (finalmente una ragazza un pò rotonda sullo schermo!), e il semi-esordiente John Krasinzky (protagonista della serie "The Office") appaiono come due innamorati un poco timorosi l'uno dell'altro e, proprio per questo, convincenti.
"Licenza di matrimonio" è una commedia onesta, fresca e "innamorata".
Forse più dello spettatore che del Cinema, e per una volta questo non è un male...