The weather man
Scritto da Francesco Lomuscio   
domenica 21 gennaio 2007

The Weather Man - L'uomo delle previsioni
USA: 2005. Regia di: Gore Verbinski Genere: Commedia Durata: 102''
Interpreti: Nicolas Cage, Micheal Caine
Recensione di: Francesco Lomuscio

theweatherman.jpgNicholas Cage l'uomo delle previsioni, Dave Spritz. Lavora pochissimo, guadagna tantissimo. Alcuni lo considerano un uomo di successo e gli chiedono l'autografo per strada. Per altri uno dei tanti palloni gonfiati della tv, uno dei soliti pagliacci a cui divertente tirare del cibo o delle bibite gassate per strada.
A dispetto delle apparenze esteriori David Spritz uno sfigato, uno che avrebbe voluto fare altro nella sua vita, magari riuscire a seguire le orme del padre scrittore o tenere unita e felice la sua famiglia.
Ma David non riuscito a fare niente di tutto ci: "Tutte le persone che avrei potuto essere, si sono assottigliate col tempo e alla fine si sono ridotte a una sola, ed ci che sono. L'uomo delle previsioni".
Perch ci che identifica Dave Spritz il suo lavoro. Una professione dove non deve sapere fare le previsioni, non serve una laurea in meteorologia, l'unico talento necessario avere il senso delle proporzioni davanti allo schermo verde, dove vengono proiettate le perturbazioni e temperature. Il suo lavoro semplice e vorrebbe che la sua vita lo fosse altrettanto. "Ma nella vita le cose difficili sono spesso quelle giuste" come gli ricorda suo padre "Cercare sempre la via pi semplice non permette alle persone di crescere". Dave troppo intelligente per non capire che dietro al suo lavoro c' il vuoto pneumatico, ed per questo che alla fine la sua realizzazione professionale, che in un primo momento aveva immaginato come il deus ex macchina di tutti i suoi problemi privati, non si rivela appagante e il successo all'american way of life non poi un sogno tanto gratificante... The Weather Man essenzialmente una commedia, con molte scene divertenti, ma molto amara che poggia tutta sulle spalle di Nicholas Cage, praticamente sempre in scena. Il suo personaggio apatico, infantile e frustrato ricorda molti altri suoi ruoli, ma Cage bravissimo a dare ritmo al film, naturalezza ai dialoghi e agli improvvisi cambiamenti d'umore di Spritz. Gore Verbinski lascia ampio spazio ai suoi attori, utilizzando una regia semplice e lineare, con una fotografia piatta e poco colorata. Grandissimo, come al solito Michael Caine, che riesce a dare umanit e spessore al granitico padre di Dave, che probabilmente nelle mani di un altro attore si sarebbe rivelato solo freddo e distaccato.