Paranoid Park
Scritto da Riccardo Balzano   
venerdì 11 gennaio 2008

Paranoid Park
Titolo originale: Paranoid Park
USA, Francia: 2007. Regia di: Gus Van Sant Genere: Thriller Durata: 85'
Interpreti: Taylor Momsen, Jake Miller, Daniel Liu, Gabe Nevins, Lauren McKinney, Winfield Jackson, Joe Schweitzer, Grace Carter, Scott Patrick Green, John Michael Burrowes
Sito web: www.paranoidpark-lefilm.com
Nelle sale dal: 07/12/2007
Voto: 7
Recensione di: Riccardo Balzano

paranoidpark_leggero.jpgAlex vive a Portland dove frequenta il liceo.
Si reca più volte a Paranoid Park dove pratica skateboarding.
Una sera uccide accidentalmente un poliziotto, si crea un alibi e trascorre le giornate come se non fosse successo nulla.
Uscito vincitore dall'ultimo Festival di Cannes, il film di Gus Van Sant esplora il mondo adolescenziale, prendendo solo come pretesto l'uccisione di un agente e le acrobazie degli skater. L'intromissione del regista nella vita adolescenziale dei personaggi è insospettabile, la telecamera penetra nel gruppo di giovani come fosse parte integrante di quest'ultimo, e la pellicola assume quasi un'impostazione documentaristica. Le scene si susseguono, all'inizio, apparentamente senza un senso logico che viene "dissotterrato" in seguito, quando la storia e le vicende prendono forma. E' un film tutt'altro che ambizioso, volto ad esplorare semplicemete quella fase esistenziale, l'adolescenza appunto, in cui l'uomo si rifugia in una "sfera" imperturbabile seppure continuamente scossa al suo interno: ciò è facilmente riscontrabile nell'atteggiamento impassibile del protagonista che decide di tacere il suo reato anche se interiormente il silenzio diviene insostenibile. La pellicola risulta in un certo senso spassionata, fredda, documentaristica come già detto: i fatti vengono narrati per la maggior parte superficialmente, senza un'analisi approfondita sui tormenti interiori, ad eccezione di qualche bella sequenza.
Gus Van Sant realizza comunque una buona pellicola, sicuramente consigliabile!.