Il bacio dell'assassino
Scritto da Francesco Balzano   
giovedì 24 gennaio 2008

Il bacio dell'assassino
Titolo originale: Killer's Kiss
USA: 1955. Regia di: Stanley Kubrick Genere: Drammatico Durata: 67'
Interpreti: J. Smith (Davey Gordon), I. Kane (Gloria Price), F. Silvera (Vincent Raphael), J. Jarret (Albert), R. Sobotka (Iris)
Sito web:
Nelle sale dal:
Voto: 7
Recensione di: Francesco Balzano

il_bacio_dellassassino_leggero.jpegUn 29enne pugile si invaghisce di una ballerina, ma dovrà vedersela con la concorrenza del manager di lei, anch’egli perdutamente innamorato. Una storia d’amore che si trasforma presto in un dramma a tinte forti.
Secondo film di Kubrick, realizzato con un un esiguo budget, che però fa intravedere quel genio che il regista sprigionerà nel resto della sua filmografia. La storia è banale, ma è proprio il tocco del grande regista che ne eleva il valore artistico.
A livello di interpretazione, infatti, il film langue. Gli attori sono bravi, ma nessuno spicca, anzi, Irene Kane, lascia più di una perplessità. La sceneggiatura, come detto, non è il forte di questo film, che si poggia invece tutto sull’originalità delle immagini.
In poche parole, non è la storia che conta, ma come viene raccontata.
Perfette le scene girate in esterna, memorabile quella in cui Frank Silvera tira una bottiglia contro la macchina da presa rompendone l’obiettivo e non perdetevi la sfida finale tra i due protagonisti in una fabbrica di manichini.
Un Kubrick minore, ma pur sempre un genio.