ComplicitÓ e sospetti
Scritto da Federico Raponi   
mercoledý 07 febbraio 2007

ComplicitÓ e sospetti
USA: 2006. Regia di: Anthony Minghella Genere: Drammatico Durata: 120'
Interpreti: Juliette Binoche, Martin Freeman, Jude Law, Ray Winstone, Robin Wright Penn, Roberto Purvis
Recensione di: Federico Raponi

complicitaesospetti.jpgCambio di marcia o semplice parentesi per Anthony Minghella, che con l'ubriacatura di Oscar de "Il paziente inglese" aveva intrapreso un percorso artistico di pompose pellicole. Ora con la Mirage Enterprises, casa di produzione che gestisce con Sidney Pollack, firma la sua prima sceneggiatura originale e sceglie due attori con cui giÓ aveva proficuamente lavorato (per Jude Law due nomination, a Juliette Binoche la statuetta come migliore attrice non protagonista). A partire da una storia che tent˛ di scrivere molto tempo fa, il cineasta aggiunge elementi biografici e gira - come desiderava - un film a e su Londra. Uno degli aspetti che ama di questa metropoli Ŕ la multietnicitÓ, risultato di drammatiche migrazioni, portatrice di una classe invisibile, e come simbolo della trasformazione sociale ambienta la vicenda a King's Cross, reale e imponente cantiere di riqualificazione urbanistica. Mentre i due soci architetti incarnano l'ambivalente approccio inglese ai rifugiati, il personaggio centrale si trova schiacciato tra due figure materne, privo del ruolo di genitore biologico di giovani, un maschio e una femmina, peraltro giÓ cresciutelli. Da una parte, finito nella routine di coppia, l'uomo ha problemi di comunicazione con la compagna, e pur dimostrando affetto rimane in qualche modo escluso dal rapporto tra la donna e la figlia autistica, nata da una precedente relazione. Dall'altra, comincia a frequentare la madre del ladruncolo che gli ha derubato pi¨ volte lo studio, e questa, una volta scoperta la veritÓ, si dimostra disposta a tutto per proteggere il pargolo. "Una rottura - secondo la chiave interpretativa del regista, che spiega pure il titolo originale - pu˛ aggiustare una situazione compromessa. La riparazione rende tutti pi¨ forti". E con ruoli di contorno degni di nota (la simpatica e bizzarra prostituta, ma soprattutto il navigato e saggio ispettore di polizia che sa trattare con i ragazzi difficili, interpretato da Ray Winstone) Minghella tratteggia un melodramma meno ambizioso, forse per˛ anche il suo pi¨ personale, articolato e riuscito.