X Men 2
Scritto da Samuele Pasquino   
venerdì 01 maggio 2009

X Men 2
Titolo originale: X Men 2
USA: 2003   Regia di: Bryan Singer   Genere: Fantascienza Durata: 134'
Interpreti: Patrick Stewart, Hugh Jackman, Ian McKellen, Halle Berry, Famke Janssen, James Marsden, Rebecca Romijn, Anna Paquin, Brian Cox, Alan Cumming, Bruce Davison, Aaron Stanford, Shawn Ashmore, Kelly Hu, Cotter Smith, Ty Olsson, Peter Wingfield.
Sito web: www.x2-movie.com
Nelle sale dal: 30/04/2003
Voto: 8
Trailer
Recensione di: Samuele Pasquino

X Men 2Sul popolo mutante grava una seria minaccia: lo scienziato militare Stryker (Brian Cox) ha ottenuto dal presidente degli Stati Uniti il permesso di scovare gli X Men per sterminarli.
Il professor Xavier (Patrick Stewart) è costretto ad allearsi con Magneto (Ian McKellen), evaso dalla sua prigione.
Insieme ai loro gruppi di mutanti attaccheranno la base di Stryker nel tentativo di garantire la loro sopravvivenza.

Ottimo seguito diretto con mano abile e sicura da Bryan Singer, garante di uno stile che assicura qualità e coerenza rispetto al primo capitolo. Non c’è più spazio per le presentazioni, la sceneggiatura punta ora a infittire la trama riguardante gli X Men, ma lo fa con estrema semplicità e pragmatismo.
Creato un personaggio ostile nei confronti dell’armonia dei mutanti, lo scienziato militare Stryker, si creano di riflesso i presupposti per una lotta che questa volta si estende inesorabile, senza manifestarsi ma ponendo un preludio oscuro e minaccioso.
Wolverine si espone a questa logica cercando nei ricordi una chiave lontana, persa nei meandri di flashback misteriosi ed enigmatici. Singer offre una regia pulita, che non trascura l’essenza del genere e costruisce una fantascienza vera ed immediata, continuando al contempo a caricare di elementi pirotecnici un film che si crea un ulteriore seguito. Il regista è propositivo, la sua volontà coincide con i propositi della casa produttrice di garantire una saga che non deluda le aspettative dei fan del fumetto. L’alchimia funziona, i personaggi quali il professor Xavier, Magneto e Wolverine acquistano nuovo carisma, introducendo a loro modo quelli che saranno i protagonisti aggiunti nel terzo episodio.
Gli effetti speciali stupiscono, la struttura è solida, il risultato si dimostra molto convincente.