Star System - Se non ci sei non esisti
Scritto da Denis Zordan   
giovedì 07 maggio 2009

Star System - Se non ci sei non esisti
Titolo originale: How to Lose Friends & Alienate People
Regno Unito: 2008 Regia di: Robert B. Weide Genere: Commedia Durata: 110'
Interpreti: Jeff Bridges, Gillian Anderson, Kirsten Dunst, Simon Pegg, Megan Fox, Danny Huston, Allen Lidkey, Eliezer Meyer, Miquel Brown, Emily Denniston, Max Minghella
Sito web: www.howtolosefriendsmovie.com
Nelle sale dal: 08/05/2009
Voto: 3
Trailer
Scarica ora Star System - Se non ci sei non esisti con eMule Official e per velocizzare il download usa Speed Downloading!
Recensione di: Denis Zordan

starsystem_leggero.jpegStar System – Se non ci sei non esisti (How to Lose Friends & Alienate People) è la storia di Sidney Young, direttore di una scalcinata rivista scandalistica inglese (i giornali popolari d’oltre Manica sono famigerati per la loro spudoratezza), il quale si è ormai specializzato in tecniche d’assalto per imbucarsi alle feste dei VIP, venendone spesso rovinosamente espulso. Un giorno riceve una chiamata negli States da parte di Clayton Harding, punto di riferimento del prestigioso periodico Sharps, che Young ha messo alla berlina sulla copertina del suo giornale. Sarà l’inizio di un’imprevedibile e prestigiosa scalata nel cuore della Hollywood rampante, nonostante gli smacchi subiti nei primi tempi.
Sidney troverà quindi anche l’amore vero, ma a quel punto dovrà operare una scelta.

La trama di questa inconsistente commedia fa immediatamente pensare che Hollywood sia sotto attacco incessante, vista l’uscita solo poche settimane fa di Disastro a Hollywood (What Just Happened) di Barry Levinson, in realtà troppo sbrodolato per riuscire interessante. E in effetti il film di Weide non manca di qualche bordata verso la Mecca del Cinema.
I problemi cominciano però con la pietosa sceneggiatura di Peter Straughan, che non azzecca una sola situazione originale: tanto per dire, non appena Sidney riceve l’incarico di badare a Cuba, il chihuahua della stellina emergente Sophie Paes (la Megan Fox di Transformers, da più parti già acclamata come futura superstar), è chiaro che ne combinerà di tutti i colori e che il cane finirà male (già visto, vero? ricordate Ben Stiller e il feroce cagnetto di Tutti Pazzi per Mary?). Per ben due volte, inoltre, lo script indulge in sketches di pessimo gusto con protagonista un transessuale che esibisce i suoi doni più reconditi prima di fronte ad un’anziana signora, poi davanti a due ignari pargoletti.
E che cosa dire del primo impatto di Sidney con il suo nuovo lavoro, quando recandosi nell’ufficio del capo il Nostro indossa un’amena t-shirt con la scritta Young Dumb Full of Cum (Giovane Idiota Pieno di Sperma)? British humour? Senza contare che l’obbligatoria storia d’amore tra il protagonista e Kirsten Dunst è appiccicata in coda per tentare di sbertucciare il mito della carriera in cui Sidney sembra ad un certo punto crogiolarsi, terminando il film con un rigurgito di scontato e deludente buonismo.

Sono solo alcune delle desolanti trovate – tra esse un bagno in piscina stile La Dolce Vita per Megan Fox – con cui gli autori cercano di rendere graffiante e delirante un intreccio poco originale (Simone Emiliani su FilmTv ha anche evocato Hollywood Party, ma credo che Peter Sellers si stia rivoltando nella tomba), poco divertente, per niente ispirato soprattutto a causa dell’attore principale, Simon Pegg (già in Hot Fuzz), che sembra possedere un’empatia molto scarsa nei confronti del pubblico, e risulta anzi di rara antipatia.
Né risollevano la baracca una Gillian Anderson fuori parte o Jeff Bridges, che raggiunge forse il nadir della sua straordinaria carriera.
Non sarà forse il caso di pensarci meglio prima di applaudire commedie britanniche come questa, come il pessimo Funeral Party (Death at a Funeral) di Frank Oz, o come l’ultimo, insignificante film di Mike Leigh, Happy-Go-Lucky?

Accedi con eMule Official alla lista di tutti i film che vuoi scaricare gratis e usa Speed Downloading per velocizzare tutto!