Creep il chirurgo
Scritto da Federico Albani   
giovedì 11 gennaio 2007

Creep-il chirurgo
Creep
durata: 85' video: 1,85:1 formato widescreen anamorfico 16/9 audio: Inglese (Dolby Digital 2,0), Italiano (EX DTS 6.1) sottotitoli: Italiano, Inglese, Italiano per non udenti
extra [*sottotitolati in italiano] : Menù interattivi, Accesso diretto alle scene, Making of*, Documentari*, Finale alternativo, Trailer
custodia: amaray
produzione: IIF

CreepCreep per quanto mi riguarda non è un horror, ma un film drammatico con molti elementi terrificanti, ma dal mio personale giudizio l'intento del regista era sì spaventare, ma soprattutto far pensare a come il nostro voler sentirsi divini possa essere ritorto contro noi stessi in una sorta di ribellione della natura. Il film però non spiega tutto questo e vedendolo con occhio non critico apparirebbe un semplice horror mal fatto e a tratti persino noioso e poco cruento. Con altre analisi invece apparirebbe un dramma psicologico e sociologico sfumato di satira ed elementi macabri per sottolineare la crudezza dell'uomo nei confronti della natura e, a sua volta, l'orrenda ritorsione della natura sull'uomo. La qualità video è molto buona, l'uso di macchine da ripresa a mano nel rincorrere i personaggi rende il tutto molto adrenalinico e terrificante. Ottimo anche il sapiente uso di scenografie e luci che danno un senso di claustrofobia. Un plauso anche alla recitazione, brava Franka Potente, ma ottimo Sean Harris. L'audio è discreto, forse ci volevano più effetti "eco" stando in gallerie e tunnels metropolitani, ma probabilmente non avrebbero giovato la comprensione dei dialoghi che, specie nella seconda parte, sono un punto cardine della storia. Molto buoni i contenuti extra che comprendono oltre al solito trailer anche un making of, un inizio e un finale alternativi e documentari riguardanti gli effetti speciali e l'operazione.