Capodanno a New York
Scritto da Daria Castelfranchi   
giovedì 22 dicembre 2011

Capodanno a New York
Titolo originale: New Year's Eve
USA: 2011. Regia di: Garry Marshall Genere: Commedia Durata:118'
Interpreti: Robert De Niro, Ashton Kutcher, Zac Efron, Katherine Heigl, Jessica Biel, Sofía Vergara, Carla Gugino, Sarah Jessica Parker, Sara Paxton, Michelle Pfeiffer, Abigail Breslin, Hilary Swank, Josh Duhamel, Alyssa Milano, Lea Michele
Sito web ufficiale: www.newyearsevemovie.warnerbros.com/index.html
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 23/12/2011
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Corale
Scarica il Pressbook del film
Capodanno a New York su Facebook
Mi piaceCondividi questo articolo su Facebook

capodannoanewyork_leggero.pngSi potrà dire che il film di Garry Marshall trabocca di buoni sentimenti e che sembra un grande spot commerciale – Josh Duhamel che prende un Disaronno, il cartellone di Sherlock Holmes – gioco di ombre in Times Square ed altro – ma per chi ama i film corali, quelli zeppi di attori famosi, ambientati in una città fantasmagorica, affascinante e romantica come New York, in cui possibilmente ci sia qualche bell’attore a catturare la scena – ovvero Josh Duhamel, Zac Efron e Ashton Kutcher – e viceversa spicchi un cast di bellezze femminili tra cui Halle Berry, Jessica Biel e Katherine Heigl, ecco, Capodanno a New York è il film perfetto.

Un cinepanettone made in Hollywood decisamente più piacevole dei nostri, con qualche spunto di riflessione, seppur banale, e una serie di storie che si intrecciano, facendoci adorare ogni singolo personaggio.
Dalla riservata e apatica Michelle Pfiffer - decisamente invecchiata - al moribondo Robert De Niro, pieno di rimpianti: dal ribelle Ashton Kutcher all’intensa Halle Berry, passando per Sarah Jessica Parker, Josh Duhamel, Zac Efron, Jessica Biel, Hillary Swank, Katherine Heigl, Jon Bon Jovi, Jim Belushi.
Per quest’ultimo solo un cammeo, per molti una parte di pochi minuti, vedi Hector Elizondo: il risultato è un film che sorprende di continuo per l’apparizione di questo o quell’altro mostro sacro di Hollywood.

Strappalacrime l’episodio con Robert De Niro e Hillary Swank, ottimista quello con Zac Efron e Michelle Pfiffer, divertente quello con Jessica Biel, romantico quello con Ashton Kutcher e Lea Michele: ce n’è davvero per tutti i gusti in quello che sembra un trattato sull’amore che svela le varie facce del sentimento, durante la serata più entusiasmante della Grande Mela.

Spesso intuibile, fin troppo patinato ma comunque godibile: un toccasana per chi è giù di morale o per chi vuole solo divertirsi e rilassarsi. Perché, signori, il cinema nasce principalmente per questo: per intrattenere e, come spettacolo d’intrattenimento, Capodanno a New York è impeccabile, fosse anche solo perché mette in scena la magia dell’ultima notte dell’anno, tra le mille luci di Times Square e la sfera che scende a mezzanotte in punto.

Divertenti i bloopers finali, in cui gli attori cambiano il finale della storia o si scambiano di ruolo.
Dialoghi e sceneggiatura funzionano seppur prevedibili e a tratti stucchevoli ma a fare da padroni, questa volta, sono la location e i protagonisti: ognuno scelga la sua storia, si prenda un bel bicchierone di pop corn e si goda la fine del 2011.