I figli degli uomini (dvd)
Scritto da Federico Albani   
domenica 01 aprile 2007

I figli degli uomini
Children of Men
durata: 105' video: 1,85:1 formato widescreen anamorfico 16/9 audio:Italiano, Inglese, Spagnolo (Dolby Digital 5.1) sottotitoli: Italiano, Inglese, Spagnolo, Croato, Portoghese, Sloveno
extra [*sottotitolati in italiano] : Menù interattivi, Accesso diretto alle scene, Uomini nel mirino*, La possibilità di sperare*, Commenti di Slavoj Zizek sul Film*, Theo & Julian*, Un design futuristico*, Effetti visivi*
custodia: amaray
produzione: Universal

ifiglidegliuominileggero.jpg2027. La razza umana sta per estinguersi perché da 18 anni non nascono più bambini e la scienza non riesce a capire la causa dell'infertilità che dilaga nel mondo. In una Londra infestata da frange nazionaliste violente che vorrebbero mandar via dall'Inghilterra tutti gli immigrati, Theo Faron, attivista pacifista diventato semplice burocrate, si trova coinvolto insieme alla ex-moglie rivoluzionaria, Julian, nel salvataggio e nella protezione di una donna rimasta misteriosamente incinta che potrebbe portare un barlume di speranza per la continuazione della specie umana...

 

 

 

Video:
Veramente pregevole questa edizione a due dischi edita da Universal.
La fotografia particolare scelta in fase di realizzazione da Alfonso Quaron è slavate e desaturata, ma nonostante tutto il film viene riprodotto in modo ottimale grazie ad una elevata qualità del dvd. Ottimi luminosità e contrasto anche nelle scene più buie mentre il livello di definizione appare sufficentemente discreto, molto buono sugli elementi in primo piano, ma meno sui fondali dove si tende a perdere molti particolari.
La compressione non è particolarmente invasiva e nel complesso la resa è assai godibile.

Audio:
L'audio in Dolby Digital 5:1 è di ottimo livello grazie ad una traccia multicanale di pregevole fattura.
Le sequenze d'azione del film sono ottimamente prodotte, e l'impianto viene sollecitato in modo continuo attraverso un utilizzo consistente del versante posteriore.
Il canale centrale propone dialoghi puliti e chiari, ben inseriti nell'ambiente musicale e sonoro riprodotto dai canali anteriori e posteriori che creano un discreto coinvolgimento.

Extra:
Sotto il profilo dei contributi speciali troviamo:
Un documentario "La possibilità di sperare" particolarmente interessante che non parla tanto del film, quanto dei molti temi che la pellicola affronta, facendo intervenire non solo addetti ai lavori ma anche studiosi dei vari settori.
Una featurette dal titolo "Uomini nel mirino" maggiormente legata alla lavorazione del film che analizza in modo particolare le scene d'azione più elaborate.
Commenti e riflessioni di Slavoj Zizek sulla pellicola.
Scene eliminate.
"Theo e Julian" dentro la storia del film con i due attori protagonisti.
"Un design futuristico" un dietro le quinte sulla visione del futuro.
"Effetti visivi" la realizzazione del neonato.