Ebrei a Roma
Scritto da Francesca Caruso   
sabato 17 novembre 2012

Titolo: Ebrei a Roma
Titolo originale: Ebrei a Roma
Italia: 2012. Regia di: Gianfranco Pannone Genere: Documentario Durata: 57'
Interpreti: David Limentani, Micaela Pavoncello, Giovanni Terracina, Roberto Calo', Leonello Del Monte, Claudio Di Segni, Yael Finzi, Hamos Guetta, Evelina Meghnagi, Alberto Pavoncello, Claudio Procaccia, Daniele Regard, Angelo Sermoneta, Bianca Sonnino, Giancarlo Terracina, Daniele Terracina, Tobia Zevi, Riccardo Di Segni, Riccardo Pacifici, Alberto Funaro, Benchabat Amram
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: Festival di Roma 2012
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Originale
Scarica il Pressbook del film
Ebrei a Roma su Facebook

ebreiaroma_leggero.jpgIl film documentario diretto da Gianfranco Pannone è stato presentato al 7° Festival Internazionale del Film di Roma, ricevendo un’accoglienza straordinaria dal pubblico in sala e registrando il tutto esaurito.
Il regista - presente alla proiezione - è rimasto toccato da tanta sentita partecipazione.
Quello realizzato è un progetto che ha occupato due anni di lavoro di Pannone e dei suoi collaboratori. Un progetto in cui ha creduto molto, credo condiviso dalla Blue Film e Rai Cinema, che lo hanno prodotto.
Un lavoro fatto con attenzione e rispetto, non semplice, soprattutto inizialmente quando l’autore ha dovuto sciogliere la diffidenza della Comunità Ebraica, conquistandola ed essendone a sua volta conquistato.

Nel film sono documentate diverse testimonianze della nuova e vecchia generazione: dai giovani ebrei romani a coloro che hanno attraversato il periodo più buio, passando per donne e uomini imprenditori del loro futuro.
Tutti sono concordi nei passi avanti fatti dalla comunità ebraica negli ultimi decenni e come questa sia parte integrante del tessuto umano romano. Quello tratteggiato è un diverso punto di vista sugli ebrei, non ci si sofferma sulla curiosità storica o sulla Shoah.
Questo nuovo approccio viene condiviso quotidianamente da un numero sempre più crescente di individui, che vogliono conoscere le tradizioni e la cultura ebraica, come si conosce una qualsiasi altro popolo e tutto ciò che lo riguarda.
Ciò diventa arricchimento, familiarità e frequentazione condivisa, che permette di essere vicini e creare un’intesa salda e duratura. “Avvicinarmi alla Roma ebraica con Agostino Mellino, che firma con me il soggetto di questo film, è stata un’esperienza che mi ha arricchito molto. Sono sempre rimasto affascinato dalla cultura ebraica” rivela Pannone.

Dedito ai film documentari, Gianfranco Pannone è regista cinematografico e televisivo, che con le sue opere ha partecipato a diversi festival. Dimostra ogni volta di essere un grande osservatore, raccontando le storie con un piglio fresco e coinvolgente. La Comunità Ebraica di Roma è la più antica del mondo occidentale, presente ancor prima dell’assedio di Gerusalemme - iniziato nell’anno ’70 e guidato da Tito Flavio Vespasiano – ed oggi è viva e pulsante più che mai.
Questo film documentario è dedicato a Shlomo Venezia, uno dei pochi sopravvissuti alle deportazioni nazifasciste, morto il primo ottobre di quest’ anno. Guardare “Ebrei a Roma” dà la possibilità di vedere con altri occhi un pezzo della nostra storia. Inoltre ci sono momenti di sana ilarità, scaturita dalla simpatia di uno dei testimoni: Giancarlo Terracina.
È un film meritevole, che dovrebbe essere visto da tutti quando sarà programmata l’uscita in sala.