Attacco al Potere - Olympus Has Fallen
Scritto da Daria Castelfranchi   
lunedì 15 aprile 2013

Titolo: Attacco al Potere - Olympus Has Fallen
Titolo originale: Olympus Has Fallen
USA: 2013. Regia di: Antoine Fuqua Genere: Azione Durata: 122'
Interpreti: Gerard Butler, Aaron Eckart, Morgan Freeman, Angela Bassett, Ashley Judd, Dylan McDermott, Melissa Leo, Finley Jacobsen, Cole Hauser, Randha Mitchell, Robert Forster, Rick Yune, Tory Kittles
Sito web ufficiale: www.olympusmovie.com
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 18/04/2013
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Maestoso
Attacco al Potere - Olympus Has Fallen su Facebook

olympushasfallen_leggero.pngSarà l’ennesimo film d’azione avente come vittime gli Stati Uniti d’America e il Presidente, sarà esuberante e inverosimile. Sarà affetto da dialoghi superficiali che sfiorano il ridicolo e sarà patriottico come ogni action movie made in USA che si rispetti. Sarà tutto questo, ma Attacco al potere – Olympus has fallen è veramente grandioso.

Grandioso perché tiene incollati alla poltrona, col fiato sospeso; perché alcune sequenze catastrofiche sono tra le migliori mai realizzate e perché montaggio e regia, uniti nel diktat del coinvolgimento, danno vita ad una storia davvero emozionante.
Grandioso anche per la presenza di Gerard Butler, idolo del momento, che certamente richiamerà nelle sale addirittura le donne appassionate di cinema d’autore.

In un presente mai così vicino alla realtà, la Corea del Nord minaccia di continuo gli USA: il Presidente Asher (Aaron Eckhart) e il presidente della Corea del Sud stanno cercando di trovare un accordo quando un gruppo di terroristi armati fino ai denti, assalta la Casa Bianca e prende in ostaggio i due uomini e tutti i membri dello staff.
Scene da terza guerra mondiale con strade e palazzi devastati, cadaveri stesi sull’asfalto, un’ala della Casa Bianca rasa al suolo e fumante. Non mancano missili e armi di distruzione di massa e non manca il consueto armamento nucleare che deve essere disattivato all’ultimo secondo, prima che si scateni il finimondo. Gli assi nella manica del miglior cinema d’azione ci sono tutti e Antoine Fuqua, regista dell’acclamato Training day, sfrutta al meglio il suo mezzo e confeziona un action thriller di ampio respiro e ad alta tensione.

I due protagonisti hanno presentato il film a Roma, con un’anteprima nazionale tenutasi al cinema Adriano.
Durante la conferenza stampa hanno parlato di Attacco al potere, dell’ottimo lavoro del regista e dell’attuale tensione con la Corea del Nord che continua a lanciare intimidazioni.
“Attacco al potere ha la caratteristica di essere il classico film d’azione ma volevamo raccontare qualcosa di fresco e nuovo circa la situazione politica. Abbiamo cercato di rendere l’attacco alla Casa Bianca il più reale possibile”: Gerard Butler, che è anche produttore del film, ha sottolineato con queste parole l’intenzione di fare del buon cinema di intrattenimento pur avvalendosi di una certa dose di realismo.

Aaron Eckhart, dal canto suo, ha raccontato che per interpretare il ruolo di Presidente degli Stati Uniti, ha parlato con il regista di JFK e di Obama. “Diventare Presidente fa parte del sogno di ogni ragazzino americano ed io ho molto rispetto per la carica del Presidente degli Stati Uniti”.
Insomma, un film da non perdere, di quelli fatti bene, con ottimi interpreti e un impianto scenografico strabiliante.
L’unico neo sono le uscite da macho di Butler ma possiamo chiudere un occhio.