Ambizione
Scritto da Francesca Caruso   
mercoledì 08 maggio 2013

Titolo: Ambizione
Titolo originale: Come and Get It
USA: 1936. Regia di: Howard Hawks, William Wyler Genere: Drammatico Durata: 105'
Interpreti: Frances Farmer, Edward Arnold, Walter Brennan, Joel McCrea
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 1940
Voto: 7,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Da riscoprire
Scarica il Pressbook del film
Ambizione su Facebook

ambizione_leggero.png“Ambizione” è un film del 1936 diretto da due maestri del cinema classico hollywoodiano (e non solo): Howard Hawks e William Wyler.
È tratto dal romanzo di Edna Ferber “Come and Get It” – titolo originale anche del film – che il produttore Samuel Goldwyn mette nelle sapienti mani di Hawks.
Durante la lavorazione questi si accorge, però, che il regista si sta allontanando un po’ troppo dalle linee guida del romanzo e gli chiede di porvi le necessarie modifiche.
Hawks rifiuta e Goldwyn lo licenzia, affidando il completamento del film a William Wyler. Questa è la storia del piccolo industriale di legname Barney Glasgow, che raggiunge il successo e un’ottima posizione grazie alle sue speculazioni e alle scelte fatte in campo lavorativo e privato.

L’ambizione lo porta, però, a rinunciare all’amore di Lotta, che sposa il suo amico Swan. Passano più di vent’anni e Barney ha modo di conoscere la figlia di Swan, identica alla madre scomparsa.
L’uomo si invaghisce di lei al primo sguardo. In quasi cinquant’anni, Samuel Goldwyn ha prodotto film di alto livello e “Ambizione” ne è un eccellente rappresentante.
È uno dei fondatori della famigerata Metro Goldwyn Meyer, nata dalla fusione della Metro Pictures Corporation e Goldwyn Pictures Corporation, alle quali si aggiunge la partecipazione del produttore Louis B. Mayer. “Ambizione” vince agli Oscar del 1937 la statuetta per il Miglior attore non protagonista, Walter Brennan, e riceve una candidatura per il Miglio montaggio.

Il titolo originale - letteralmente “Vieni e prendilo” – ha una doppia valenza: si riferisce al richiamo per il pranzo dei lavoratori e alla tematica che attraversa tutto il racconto, ovvero il successo e la realizzazione nel lavoro bisogna saperseli prendere, agguantare, agendo. La pellicola sfoggia diversi aspetti curati alla maniera di Hawks, tra questi le schermaglie amorose che catturano piacevolmente l’attenzione e danno modo di conoscere meglio la natura dei personaggi.
L’ambizione di Barney è strettamente legata al volere per sé ciò che gli si para davanti agli occhi. Dopo aver barattato l’amore con la sua ambizione, pensa di potersi rifare e riprendersi il suo amore perduto. Il personaggio descritto da Hawks è caparbio, ceco, determinato e si accorge del suo errore - di non poter ottenere ciò per cui si è incaponito - quando fa i conti col suo essere “vecchio” (come viene definito nell’epilogo).

Hawks sottolinea egregiamente l’impossibilità di avere tutto ciò che si desidera. La figura di Barney è ispirata al nonno materno del regista, che nel giro di 15 anni ha fatto la sua fortuna nella cartiera dove lavorava. Hawks mette in scena una parte fondante del mestiere del boscaiolo, mostrando diversi passaggi dell’attività in questione per renderle omaggio.
Questa sequenza ha una ragion d’essere ed è inserita in maniera naturale all’interno del racconto, senza essere pedante, al contrario, sorprende l’occhio di colui che guarda – soprattutto oggi che di tanti mestieri non si conoscono le peculiarità.
Dopo il licenziamento di Hawks, Goldwyn chiama Wyler, che si sta occupando della post-produzione di “Infedeltà”. Il regista non è molto contento del nuovo ingaggio e nonostante la sua partecipazione al film, non lo riterrà mai suo, preferendo che non figuri nella sua filmografia, tanto più che ci sono alcune scene che - seppur attribuibili a Wyler - lasciano trasparire gli abbozzi fatti da Hawks, che invece ha sempre ritenuto pienamente suo.
Di fatto “Ambizione” è un raro film realizzato da due grandi registi, che hanno lasciato una gemma da riscoprire.
Chi non lo avesse ancora fatto e ama i classici può gustarlo in Dvd Flamingo Video, distribuito dalla CG Home Video e dalla Teodora Film.