Febbre
Scritto da Francesca Caruso   
venerdì 02 agosto 2013

Febbre

febbre-cover.jpgMolta attesa e trepidazione si è creata intorno alla trilogia erotica ‘Passione senza tregua’ della scrittrice americana Maya Banks. Edito dalla Mondadori “Febbre” è il primo romanzo della trilogia dedicata a tre amici affascinanti, ricchi e con un debole per le belle donne.
Qui vi si racconta la storia fatta di passione, possesso e un po’ di perversione tra Gabe e Mia. Gabe è un ricco uomo d’affari, che lavora in società con i suoi più cari amici, Jace ed Ash. Già da tempo è attratto dalla sorella minore di Jace, ma la giovane età non le ha permesso di essere pronta per la sua voracità.
Quando la scorge ad un’inaugurazione in tutta la sua femminilità si decide a fare quel passo tanto bramato. Gabe la vuole tutta per sé e se Mia accetterà le sue condizioni le apparterrà completamente: dove, quando e come vuole lui.

Ognuno dei tre romanzi esplora le personalità e i gusti sessuali dei tre amici: dopo Gabe Hamilton, si potrà conoscere meglio Jace Crestwell in “Fiamma” ed Ash McIntyre in “Furia”, in uscita entrambi in autunno.
Il titolo originale “Rush” mette in risalto un po’ di più quella fretta, quell’urgenza incontenibile che Gabe dimostra di avere nel fare sesso e nel possedere Mia. La sua è una voglia inestinguibile che caratterizza più di metà del romanzo.

L’urgenza impellente provata da Gabe è anche quella del lettore nel voler sapere quali sviluppi avrà la storia e a quali incontri lussuriosi assisterà. Il libro si legge d’un fiato e ha dalla sua parte diversi spunti interessanti e piacevoli come i desideri, i bisogni e il fantasticare dei due protagonisti. Poi ci sono, però, aspetti che sfociano nel volgare e raggelano l’atmosfera erotica che si stava creando. Il linguaggio di Gabe, per esempio, è spesso fastidioso durante i momenti che dovrebbero essere d’estasi, mentre i suoi pensieri hanno un altro sapore. Sembra di trovarsi davanti a due uomini diversi.
Ciò che descrive la scrittrice è la personalità di un dominatore, di un uomo che vuole avere il pieno controllo della donna, non solo a letto, ma anche del suo tempo ‘libero’, umiliandola nel farlo.

Il comportamento di Gabe infastidisce e si prova una reazione fisica…nel volerlo prendere a calci.
L’atteggiamento di Mia lo si giustifica in parte per la sua cotta pregressa per Gabe: non le sembra vero che l’uomo su cui ha fantasticato per anni, ora si sia accorto di lei. E così Mia calpesta il suo orgoglio e la sua dignità, per un uomo che dimostrerà di non meritarla.
La parte conclusiva dà l’impressione di essere quella di una commedia romantica hollywoodiana. Inoltre si dipana troppo velocemente, con un registro completamente diverso rispetto al cuore del racconto. C’è un cambiamento in Gabe che la Banks mette in atto con piccoli accenni quasi impalpabili durante il percorso erotico con Mia, ma da un certo punto in poi prende la rincorsa e il romanzo diventa immediatamente romantico.

Ci sono delle prospettive affascinanti nella descrizione dei personaggi secondari, che rendono intrigante e suggestiva la lettura dei prossimi due volumi della serie.
Questa sarà una lettura che si ama o si odia: piacerà a chi coglierà gli aspetti romantici e a chi ha poca dimestichezza col genere; chi si aspetta qualcosa di nuovo e più entusiasmante – dopo aver letto svariati romanzi erotici – potrebbe rimanere deluso, preservando tuttavia qualche aspetto positivo.
Molto dipende dalla emotività e percettibilità personale e da ciò che ci si aspetta da un romanzo erotico.

Febbre

Titolo originale: Rush
Autrice: Maya Banks
Traduzione: Eloisa Banfi
Casa editrice: Mondadori, 2013
Pagine: 358
Prezzo: € 14,90 (e-book € 6,99)

Francesca Caruso