Roma 2013, vincitori: Tir trionfa, Matthew McConaughey e Scarlett Johansson migliori attori
Scritto da Redazione   
sabato 16 novembre 2013

Roma 2013, vincitori: Tir trionfa, Matthew McConaughey e Scarlett Johansson migliori attori

La premiazione choc. Come a Venezia 2013, con Il Sacro Gra di Gianfranco Rosi, anche Roma 2013 ha voluto celebrare un docu-film italiano, ovvero Tir di Alberto Fasulo.
Sconfitto il favoritissimo della vigilia, ovvero Her di Spike Jonze, clamorosamente snobbato se non fosse per la ‘voce’ di Scarlett Johansson, incredibilmente eletta Miglior Attrice anche se ‘fisicamente’ assente (ma la Diva non è davvero mai stata così brava). Premio della giuria per il rumeno in bianco e nero Quod Erat Demonstrandum, con Matthew McConaughey meritatamente eletto Miglior Attore grazie a Dallas Buyers Club (anche Premio del pubblico) e il turco Ben o değilim (I Am Not Him) misteriosamente premiato con la Miglior Sceneggiatura. Pari in realtà a poche pagine e ad una manciata di battute. Follia allo stato puro.
Come avvenuto 12 mesi fa, anche quest’anno la giuria ha finito per stupire ed inevitabilmente dividere.
Davvero inspiegabile il mancato trionfo di Her, capolavoro che rischia seriamente di fare incetta di nomination agli Oscar eppure ‘quasi’ snobbato da Gray&Co.

Menzione spaciale per Lanse gutou (Blue Sky Bones) di Cui Jian, con la sorpresa Sebunsu kodo (Seventh Code) due volte celebrato con il premio per la miglior regia, finito tra le mani di Kiyoshi Kurosawa, e il migliore contributo tecnico a Koichi Takahashi. Dimenticato anche Takashi Miike, per un’ottava edizione qualitativamente ‘interessante’ ma ancora una volta rovinata da una giuria sinceramente insgiustificabile.

I PREMI ASSEGNATI AI FILM IN CONCORSO
La Giuria Internazionale, presieduta da James Gray e composta da Verónica Chen, Luca Guadagnino, Aleksei Guskov, Noémie Lvovsky, Amir Naderi e Zhang Yuan ha assegnato i seguenti premi:

- Marc’Aurelio d’Oro per il miglior film: Tir di Alberto Fasulo
- Premio per la migliore regia: Kiyoshi Kurosawa per Sebunsu kodo (Seventh Code)
- Premio Speciale della Giuria: Quod Erat Demonstrandum di Andrei Gruzsniczk
- Premio per la migliore interpretazione maschile: Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club
- Premio per la migliore interpretazione femminile: Scarlett Johansson per (la voce di) Her
- Premio a un giovane attore o attrice emergente: tutto il cast di Gass (Acrid)
- Premio per il migliore contributo tecnico: Koichi Takahashi per Sebunsu kodo (Seventh Code)
- Premio per la migliore sceneggiatura: Tayfun Pirselimoğlu per Ben o değilim (I Am Not Him)
- Menzione speciale: Cui Jian per Lanse gutou (Blue Sky Bones)

I PREMI ASSEGNATI AI FILM DEL CONCORSO CINEMAXXI
La Giuria Internazionale presieduta da Larry Clark e composta da Ashim Ahluwalia, Yuri Ancarani, Laila Pakalnina e Michael Wahrmann, ha assegnato i seguenti premi:
- Premio CinemaXXI per il miglior film (riservato ai lungometraggi): Nepal Forever di Aliona Polunina
- Premio Speciale della Giuria CinemaXXI (riservato ai lungometraggi): Birmingemskij ornament 2 (Birmingham Ornament 2) di Andrey Silvestrov e Yury Leiderman
- Premio CinemaXXI film brevi: Der Unfertige (The Incomplete) di Jan Soldat
- Menzione Speciale CinemaXXI cinema breve: The Buried Alive Videos di Roee Rosen

IL PREMIO ASSEGNATO AI FILM DEL CONCORSO PROSPETTIVE DOC ITALIA

La giuria presieduta da Marco Visalberghi e composta da Christian Carmosino, Gerardo Panichi, Giusi Santoro e Sabrina Varani, ha assegnato il:

- Premio Doc It - Prospettive Italia Doc per il Migliore Documentario italiano: Dal profondo di Valentina Pedicini
- Menzione Speciale: Fuoristrada di Elisa Amoruso

IL PREMIO PER LA MIGLIORE OPERA PRIMA/SECONDA

La giuria presieduta da Roberto Faenza e composta da Fausto Brizzi, Carlo Freccero, Alessandra Mammì, Valerio Mieli, Camilla Nesbitt e Andrea Occhipinti, ha assegnato il:
- Premio Taodue Camera d’Oro per la Migliore Opera Prima/Seconda: Out of the Furnace di Scott Cooper
- Premio Taodue Miglior produttore emergente: Jean Denis Le Dinahet e Sébastien Msika per Il sud è niente.

PREMIO BNL DEL PUBBLICO PER IL MIGLIOR FILM
Attraverso un sistema elettronico, il Festival ha previsto la partecipazione degli spettatori all’assegnazione del Premio BNL del Pubblico per il miglior film. I film che hanno preso parte all’assegnazione del premio sono quelli del Concorso. Il pubblico ha assegnato il:
- Premio BNL del Pubblico per il miglior film: Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

PREMI CRITICA ON LINE
- Mouse d’Oro: Her di Spike Jonze
- Mouse d’Argento: Snowpiercer di Joon-ho Bong

PREMI COLLATERALI:

Premio centenario bnl:#100sec per il futuro
Ex aequo a Premonizione di Salvatore Centoducati e Futuro di Accursio Graffeo

Premio Studio Universal “A qualcuno piace corto”
Ivan Vilipaiev per Messaggio promozionale

Premio farfalla d’oro - Agiscuola
Dallas Buyers Club

Premio l.A.R.A. per il miglior interprete italiano
Valeria Golino per Come il vento

Premio Amc miglior montaggio
Johannes Yoshi Nakaijima per Tir di Alberto Fasulo

Premio Aic miglior fotografia
Yves Balanger per Dallas Buyers Club

Premio a.I.T.S. al miglior suono
Alessio Cremonini per Border

Premio “Chioma di Berenice” al miglior trucco e alla migliore acconciatura cinematografica
La luna su Torino

Premio “Maurizio Poggiali” per il miglior documentario
Mario Donfrancesco per The Stone River in concorso nella sezione prospettive doc italia