Siskel & Ebert
Scritto da Francesco Bassi   
mercoledì 25 aprile 2007


Gene Siskel 1946-1999

Eugene Siskel rappresentò una delle due metà della famosa coppia di critici cinematografici Siskel & Ebert.
Siskel si era laureato a Yale nel 1967 e aveva iniziato la sua carriera due anni dopo lavorando per il "Chicago Tribune".
Nel 1974 fece squadra con Roger Ebert e insieme con lui escogitò come metodo di valutazione dei film il "pollice alto - pollice verso". Il loro sistema divenne presto famoso, tanto che un giudizio "pollice alto" apriva a una pellicola tutti i cancelli per un grande successo al box office.
Siskel mori nel 1999 per le complicazioni seguite a un intervento chirurgico per l'asportazione di un tumore al cervello.
II film preferito da Siskel era La febbre delsabato sera che dichiarava di avere visto 17 volte(1977), tanto che a un'asta di beneficenza aveva acquistato il completo bianco indossato da John Travolta nel film.

Siskel disse in un'intervista che, se si fosse trovato su un'isola deserta con la possibilita di guardare un solo film, avrebbe scelto 2001- Odissea nellospazio (1968).


Roger Ebert (1942)

Roger Ebert deve la sua notorietà soprattutto al sodalizio con il critico Gene Siskel e al sistema del "pollice alto - pollice verso" da loro escogitato.
E' stato altresi autore della sceneggiatura di un cult quale Beyond the Valley of the Dolls (1969), diretto da Russ Meyer, suo grande amico.
Vinse il Premio Pulitzer per la critica nel 1975.
Ebert conduce una trasmissione televisiva dedicata al cinema (Ebert & Roeper), è autore di numerosi saggi ed è il critico del quotidiano Chicago Sun-Times.
Nel  2005 è stato il primo critico cinematografico ad avere una stella nella Hollywood Walk of Fame.
A detta di Ebert, il peggior film in assoluto da lui visto è I Spit on Your Grave (1978).
Il pollice della sua mano destra è un vero e proprio marchio di fabbrica.
Possiede una statua di Oliver Hardy a grandezza naturale.
Durante un'intervista ha detto che, trovandosi su un'isola deserta con la possibilita di guardare un solo film, sceglierebbe Quarto potere (1941).
Ebert stima di aver visto nella sua vita piu di 8000 film.