X-Men - Giorni di un futuro passato
Scritto da Francesca Caruso   
giovedì 22 maggio 2014

Titolo: X-Men - Giorni di un futuro passato
Titolo originale: X-men: Days of Future Past
U.S.A.: 2014. Regia di: Bryan Singer Genere: Fantasy Durata: 130'
Interpreti: James McAvoy, Jennifer Lawrence, Hugh Jackman, Ian McKellen, Michael Fassbender, Nicholas Hoult, Jason Flemyng, Shawn Ashmore, Ellen Page, Rose Byrne, January Jones, Halle Berry, Anna Paquin, James Marsden, Patrick Stewart
Sito web ufficiale: www.x-menmovies.com
Sito web italiano: www.xmenilfilm.it
Nelle sale dal: 22/05/2014
Voto: 7,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Esaltante
Scarica il Pressbook del film
X-Men - Giorni di un futuro passato su Facebook

xmen7_leggero.pngSettimo film della serie dedicata ai personaggi della Marvel Comics, “X-Men: Giorni di un futuro passato” segue un doppio binario: mostra cosa accade ai nostri dopo “X-Men Conflitto finale” - descrivendo la situazione critica in cui si trovano - e il risultato di ciò che è successo negli anni settanta dopo “X-Men L’inizio”.

La specie mutante sembra oramai avere i giorni contati a causa delle Sentinelle, macchine ultratecnologiche programmate per sterminarli tutti.
Il Professore e Magneto chiedono aiuto a Kitty Pride per spedire la coscienza di Wolverine indietro nel tempo e poter prevenire il potenziamento delle Sentinelle. Wolverine dovrà rintracciare il Professore e Magneto e farli collaborare per la riuscita della missione.

A dirigere per la terza volta – dopo “X-Men” e “X-Men 2” – c’è Bryan Singer, che ha richiamato il gruppo di lavoro delle prime due pellicole: sceneggiatori, scenografi, compositori, costumisti e gli altri. La storia del film è ispirata a quella del fumetto omonimo scritto da Chris Claremont e John Byrne. La 20th Century Fox ha già ufficializzato il sequel “X-Men: Apocalypse”, la cui uscita è prevista nel 2016, sempre con Bryan Singer al comando.

Tanto i fan della saga quanto i neofiti troveranno in questo film: azione, grandi scontri fisici ed emotivi e avranno modo di conoscere un po’ di più alcuni personaggi e i loro lati più nascosti. Ci sono situazioni che mettono di buon umore come la scoperta dell’assassinio del presidente Kennedy causato da una pallottola controllata da Magneto, per esempio. Le tematiche affrontate ricalcano quelle dei film precedenti, facendo in più riflettere sulla dannosità della vendetta.
Questa - il più delle volte – innesca una serie di conseguenze negative a catena senza fine, come sottolinea il film.
Un ruolo di primissimo piano lo ricopre Mystica (Jennifer Lawrence).
Ad accendere la miccia saranno le sue azioni nel passato. Lo spettatore si addentra nel racconto attraverso Wolverine, il quale sarà i suoi occhi e le sue orecchie. Insieme a lui apprenderà aspetti impensabili del Professore e con lui porterà avanti – partecipando emotivamente – la sua missione.

Tra i personaggi presenti in tutti e sette i film troviamo proprio Wolverine, il quale si prende sempre il suo spazio, anche quando è poco come in “X-Men: L’inizio”. Il carisma di questo personaggio è immenso, è il tipo di eroe che tutti amano. È già il protagonista di due film della serie che portano il suo nome. Per Hugh Jackman interpretarlo “è un dono raro e incredibile”.
Wolverine ha fatto decollare la sua carriera, riuscendo a lavorare al contempo – diversamente da altri suoi colleghi – in una grande varietà di film. “X-Men: Giorni di un futuro passato” è un’avventura esaltante, da vivere appieno nel buio di una sala cinematografica con i suoi effetti visivi e i suoi fantastici protagonisti.