HOME arrow LIBRI & CINEMA arrow Libri e Cinema arrow Prima Persona Singolare
Domenica 19 Settembre 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Prima Persona Singolare PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesca Caruso   
mercoledì 24 marzo 2021

Prima Persona Singolare

prima_persona_singolare.cover.jpgLa Einaudi ci regala un’altra opera di Murakami Haruki , composta da 8 racconti che fanno viaggiare con l’immaginazione, trasportandoci nel mondo personale dell’autore. Rivolgendosi al lettore in Prima Persona Singolare, Murakami gli permette di conoscere altri pezzettini di sé, del proprio essere, della sua visione di ciò che lo circonda, delle sue esperienze singolari - con un’unicità tale da lasciare inizialmente spiazzati - o più semplicemente immaginifiche, che vuol condividere col lettore. In ognuno degli otto racconti lascia sempre, non tanto un consiglio o una lezione da imparare e di cui far tesoro, anche certo, ma soprattutto dei pensieri che arrivano immediatamente e naturalmente al cuore delle cose e il lettore le assorbe istintivamente.

Sono dei pensieri su cui ci si sofferma e si comprende quanto questi siano veri e quanto sarebbe bello se tutti li mettessero in pratica nella vita di tutti i giorni, ancora meglio se fossero insiti in ognuno di noi, cosicché nessuno possa dire cosa manca nella propria prima persona singolare. Uno tra i tanti pensieri che lasciano un segno è sicuramente quello espresso nel primo racconto “Su un cuscino di pietra”: “È una cosa strana (o forse non lo è per niente), ma le persone invecchiano in un batter d’occhio. (…) Chiudiamo un attimo gli occhi, e quando li riapriamo, ci rendiamo conto che molte cose – cose che hanno un nome e cose che non ce l’hanno – sono già scomparse. Sono state spazzate via dal vento in piena notte, tutte quante senza lasciar traccia. Ne restano solo labili ricordi. Anzi no, non si può nemmeno parlare di ricordi attendibili. Chi può stabilire con certezza cosa ci sia veramente successo un certo giorno? Tuttavia, se abbiamo fortuna, a volte ci restano accanto alcune parole.” Quanta saggezza in queste parole. Quanto è bello avere dei ricordi, e se sono ancora vividi, è ancora meglio. I ricordi ci fanno comprendere che il tempo passa, ma abbiamo anche - grazie ad essi - la percezione concreta delle esperienze fatte e delle persone incontrate fino ad un particolare momento della nostra vita. La dolcezza, o l’amaro, di quanto vissuto ci ha reso ciò che siamo nel tempo presente, ora, in questo preciso momento. Senza quei ricordi e quindi gli incontri fatti e le situazioni in cui ci siamo trovati, saremmo un’altra storia, un’altra prima persona singolare.

“A questo mondo non c’è nulla che abbia valore e si possa ottenere senza sforzo, non una singola cosa, non ti illudere!(…) Ma se ce la fai, se mettendoci tempo ed energia realizzi un obiettivo quasi inarrivabile, diventerà la crema della tua vita.” (dal secondo racconto “La crema della vita”) Oltre al fatto che sia vero che nessuno ti regala niente, ciò che si ottiene senza sforzo (le eccezioni ci sono sempre) non dona la stessa gioia e pienezza emotiva di un obiettivo raggiunto mettendoci tutto te stesso. Si ha un appagamento mentale ed emotivo ineguagliabile (“Ci sono riuscito/a, sono stato/a davvero bravo/a”) e se poi c’è anche il riconoscimento altrui, è un qualcosa in più di gratificante. Murakami ancora una volta smuove la mente del lettore. I suoi racconti , tanto quanto i suoi romanzi, sono benzina per l’intelletto. Con le sue opere è difficile che si rimanga inoperosi o passivi sia durante che dopo la lettura. Lo si può amare o meno, ma non rimanere indifferenti. Un suo scritto può non appassionare e il successivo invece farlo, eppure qualche traccia rimane dentro e ci si rimugina sopra anche dopo alcuni giorni. Questo è un tratto della potenza della sua scrittura. Buona lettura!

Prima Persona Singolare
Titolo originale: Ichininsho tansu
Autore: Murakami Haruki
Traduzione: Antonietta Pastore
Casa Editrice: Einaudi, 2021
Prezzo: € 18.00 (disponibile anche l’E-Book)

Francesca Caruso

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere