HOME arrow Libri & Cinema arrow Libri e news arrow Il ventaglio di Lady Windermere
Mercoledì 26 Luglio 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
Il ventaglio di Lady Windermere PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 25 gennaio 2016

Il ventaglio di Lady Windermere

il_ventaglio_di_lady_windermere.jpgLa Marsilio Editore ha pubblicato la pregevolissima opera scritta da Oscar Wilde “Il ventaglio di Lady Windermere”, con testo in lingua originale a fronte.
Commedia in 4 atti, rappresentata per la prima volta il 20 febbraio 1892 al Saint James Theatre di Londra, “Il ventaglio di Lady Windermere” ha dialoghi accattivanti, che colgono nel segno, favolosamente ben costruiti. Non c’è spazio per un calo di tensione o di pathos, tutto viene svelato a tempo debito, senza svelare nulla - in realtà - ai personaggi interessati.
La storia si svolge nell’arco di 24 ore – ore in cui i destini dei protagonisti subiranno degli scossoni non da poco, dimostrando che a volte il cambiamento interiore produce degli effetti impercettibili, ma sostanziali, nel cuore di una donna.

Lady e Lord Windermere sono una giovane coppia felicemente sposata. La loro vita matrimoniale viene minacciata dall’arrivo della misteriosa quanto chiacchierata Mrs Erlynne. La duchessa di Berwick mette al corrente Lady Margaret Windermere che suo marito va a trovare molto spesso quella donna, restando con lei diverse ore.
Margaret è all’oscuro di un segreto riguardante proprio lei e Mrs Erlynne e convintasi che il marito la tradisca, si reca a casa del suo corteggiatore, Lord Darlington, tenuto fino a quel momento a debita distanza. Questa imprudenza potrebbe costarle molto cara.
Il ventaglio del titolo ha un ruolo fondamentale per lo svolgimento dell’intreccio, non solo in quanto costituisce una prova contro Margaret, ma darà modo a Mrs Erlynne di dimostrare a Margaret la sua innocenza e a se stessa di avere un cuore, di tenere a qualcuno che non sia la propria persona.
Oscar Wilde ha creato un’opera magistrale, sottolineando con battute argute e fulminanti le ipocrisie e i comportamenti giudicanti di una società che non si fa alcuno scrupolo. Spiega come uno scandalo – all’epoca in cui è vissuto (ma oggi non è cambiato poi molto in determinate circostanze) – rovinasse una donna per sempre, non permettendole di buttarselo alle spalle.
“Lo scandalo è un pettegolezzo reso noioso dalla morale. Dunque, io non faccio mai la morale. Un uomo che fa la morale è in genere un ipocrita, e una donna che fa la morale è immancabilmente bruttina” dichiara uno dei personaggi in scena. Quanto sono vere queste parole, se si pensa che a giudicare gli altri ci vuole un attimo, ma il giudizio espresso accompagna a lungo l’esistenza del giudicato, marchiandolo irrimediabilmente.

Con Mrs Erlynne, Wilde dà una lezione ad un ambiente – quello aristocratico del tempo – che si prende troppo sul serio, ma lo fa con il linguaggio leggero della commedia, che tutto può e ovunque arriva, mettendo d’accordo tutti. La chiacchierata Mrs Erlynne dimostra spirito di sacrificio, affetto profondo, pentimento e pietà, non altrettanto si può dire di una società che sa solo puntare il dito dall’alto della sua ipocrita superbia.
Con Lady Windermere, Wilde mette sotto i riflettori l’innocenza e l’ingenuità di una giovane donna, che comprende sulla sua pelle quanto le apparenze siano ingannatrici e non sia giusto usare parole dure quando non si conoscono i retroscena.
“Esiste un solo mondo per tutti noi, e il bene e il male, il peccato e l’innocenza, lo attraversano tenendosi per mano.
Chiudere gli occhi a una metà della vita come si potesse vivere sicuri è come camminare ciechi su un terreno pieno di fosse e precipizi e sentirsi al sicuro” afferma Lady Windermere.
Portata in scena svariate volte e sul grande schermo da Ernst Lubitsch nel 1925 – realizzando anch’egli un impeccabile lavoro – quest’opera dimostra di essere senza tempo e una lettura da non perdere.

Il ventaglio di Lady Windermere
Titolo originale: Lady Windermere’s Fan
Autore: Oscar Wilde
Traduzione: Paolo Amalfitano
Casa editrice: Marsilio, 2015
Pagine: 282
Prezzo: 18.00

Francesca Caruso

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere