Martedì 17 Ottobre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Io prima di te PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 25 marzo 2013

Io prima di te

io_prima_di_te_leggero.pngEdito dalla Mondadori, “Io prima di te” è stato pubblicato a gennaio 2013.
Vi si racconta la storia di Louisa Clark che, in seguito alla perdita del lavoro, si rimbocca le maniche per trovarne uno col quale contribuire al bilancio familiare.
Dopo diversi tentativi fallimentari le viene proposto di assistere una persona tetraplegica.
La paga è buona e i soldi le servono, così accetta.
La sua iniziale riluttanza si trasformerà in qualcos’altro quando conosce Will Traynor, l’uomo da assistere. Jojo Moyes è una giornalista e scrittrice britannica. Ha lavorato 10 anni per l’Indipendent. La sua attività di scrittrice inizia nel 2002 quando viene pubblicato il suo primo romanzo ‘Sheltering Rain’.

È stata una delle poche a ricevere due volte il premio per il Romanzo d’amore dell’anno dalla Romantic Novelists’ Assosiation: nel 2004 per ‘Foreign Fruit’ e nel 2011 per ‘The Last Letter From Your Love’.
Dell’autrice la Mondadori ha già pubblicato ‘Silver Bay’ (2007). “Io prima di te” è il suo nono romanzo. Ne ha già presentato un decimo ‘The Girl You Left Behind’, dimostrando di essere una prolifica e una brava narratrice, attenta al dettaglio. Oggi è una delle autrici più apprezzate in Inghilterra.
Quella raccontata è prima di tutto una storia d’amore, come ha precisato anche l’autrice, delicata e sincera. È una di quelle come se ne leggono poche. Nell’arco narrativo Moyes affronta tematiche attuali, espresse in maniera tale da far percepire al lettore la concretezza delle difficoltà, che le persone diversamente abili incontrano nella vita di tutti i giorni fuori dalla propria casa.
Se si vuol viaggiare, o andare al cinema, a teatro, a un concerto o più semplicemente fare una passeggiata vicino casa si è impossibilitati a farlo perché molto spesso questi luoghi non sono attrezzati.

Vengono, anche, prese in esame le esigenze di una giovane donna, che vive a casa con i suoi e ha poco spazio a propria disposizione. Si parla della perdita del lavoro che può far sentire inutili, come la protagonista, del non sapere cosa si vuole dalla vita, non esserselo mai chiesto, fino a quando qualcuno la spinge a guardarsi dentro e a vivere una vita piena. In più di un’occasione Will fa notare a Lou le tante potenzialità che dovrebbe mettere a frutto. Così mentre Lou fa di tutto per ridare a Will la voglia di vivere, Will le insegna ad amare di più se stessa e a guardare oltre. Nel frattempo i due si innamorano, Moyes ci arriva per gradi e con una scioltezza narrativa che conquista e commuove. Si avverte una naturalezza incantevole nei loro discorsi, senza forzature. Vengono descritte almeno un paio di situazioni in cui dei semplici gesti quotidiani si colorano di sensualità, facendo emergere l’eros, come la prima volta che Lou fa la barba a Will, o il modo in cui lei stacca il talloncino dal colletto della camicia del ragazzo, mentre sono a un concerto. Inoltre Moyes tratta il tema della morte andando fino in fondo e dando voce a più opinioni sull’argomento.
Dopo l’incidente Will Traynor perde ogni ragione di vita. Fino a due anni prima è un uomo attivo: amante delle più svariate attività sportive, amante del sesso, un uomo in carriera e amante del suo lavoro, amante della sua vita. Passare a una condizione diametralmente opposta è inaccettabile per lui e questo gli toglie qualsiasi stimolo ad andare avanti. “Io prima di te” è un romanzo ricco di sfaccettature, che si ama fin dalle prime pagine e non si vorrebbe mai smettere di leggere.
Non bisogna pensare che ci sia dell’ovvio, perché è il modo in cui Jojo Moyes caratterizza i suoi personaggi, dà loro voce e movimento, oltre alle loro reazioni, a essere unici e simili - al contempo - a situazioni reali nelle quali ritrovarcisi.
Le emozioni che regala arrivano dritte al cuore e non manca l’ironia a generare più di un sorriso. Si rimane rapiti da Lou e Will fino alla fine.

Io prima di te
Titolo originale: Me Before You
Autore: Jojo Moyes
Traduzione: Maria Carla Dallavalle
Casa Editrice: Mondadori, 2012
Pagine: 391
Prezzo: € 14,90

Francesca Caruso

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere