HOME arrow Libri & Cinema arrow Libri e news arrow Vita di un ragazzo di vita
Mercoledì 26 Luglio 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
Vita di un ragazzo di vita PDF Stampa E-mail
Scritto da Ciro Andreotti   
giovedì 25 febbraio 2016

Vita di un ragazzo di vita

vitadiunragazzodivita_leggero.pngI pensieri liberi e debitamente disordinati di un ‘ragazzo di vita’, o per meglio dire del ‘ragazzo di vita’ al quale Pasolini dedicò e si ispirò per i suoi primi romanzi di ambientazione capitolina.

L’attore per diletto e pittore, ma sarebbe meglio definirlo imbianchino e ristrutturatore per necessità economiche, Franco Citti, si racconta a ruota libera al giornalista Claudio Valentini nel corso di una manciata di capitoli ove la Roma che fu e il rapporto con Pasolini affiorano ogni volta con forza dirompente e parole talvolta al miele e talvolta dure e sempre scritte e narrate con un linguaggio stentoreo di chi, per ammissione precisa ma per colpa non sua, non ha avuto possibilità di studiare e nemmeno di acculturarsi e forse proprio per questo è stato vicino per lunghi periodi allo scrittore di origine felsinea.

Una narrazione ove ciascun capitolo può essere estratto e essere giudicato come una piccola perla o una sciocchezza da raccontare, come i viaggi dopo i primi successi cinematografici o i difficili rapporti famigliari; narrazioni che lasciano chiaramente trasparire cosa significhi essere cresciuti senza una famiglia alle spalle e cosa significhi essersi dovuti costruire quotidianamente la propria educazione fra le macerie della seconda guerra mondiale e l’assenza delle più basilari norme igieniche e di vita dettate dall’avvento del progresso.

Il risultato finale, una storia vera che per alcuni può essere letta, per altri può essere reputata facilmente classificabile come di dubbio piacere e gusto, per tutti però non può non trasudare interesse per un’onestà di base che difficilmente è riscontrabile in altri personaggi velocemente diventati famosi e altrettanto rapidamente, ma non troppo, precipitati nel loro personale limbo quotidiano.

Titolo originale: Id.
Autore: Franco Citti e Claudio Valentini
Anno: 1992
Casa editrice: SugarCo 
Pagine: 174
Prezzo: -
Voto: 8

Ciro Andreotti

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere