HOME arrow News & Rumors arrow L'Asian Film Festival si rinnova e si sposta da Roma a Reggio Emilia tra l’11 e il 18 giugno
Sabato 25 Novembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
L'Asian Film Festival si rinnova e si sposta da Roma a Reggio Emilia tra l’11 e il 18 giugno PDF Stampa E-mail
Scritto da Nicola Picchi   
domenica 08 maggio 2011

Festival del cinema asiatico - L'Asian Film Festival, giunto quest’anno alla nona edizione, si rinnova e si sposta da Roma a Reggio Emilia. Tra l’11 e il 18 giugno, negli splendidi ambienti di Palazzo Magnani e in varie sale cinematografiche della città, verranno presentati in concorso 16 film: una selezione di quanto di meglio è stato prodotto nell’ultimo anno in Estremo Oriente. “L’esperienza romana ha consentito al Cineforum Robert Bresson di far nascere e crescere come realtà a livello internazionale l’Asian Film Festival,” ricorda Antonio Termenini, direttore del Festival. “Per diversi motivi, complessi e che non si possono esaurire in poche parole, quell’esperienza è giunta al termine.”

Il rilancio del festival passa ora per una città, Reggio Emilia, e una Fondazione, quella di Palazzo Magnani, che, proprio in un momento in cui la cultura appare in Italia come qualcosa di superfluo e non necessario - ha aggiunto Termenini -, vogliono invece dare un segnale forte, investendo proprio in questo settore. Agli appassionati che ci hanno seguito in questi anni romani - ha concluso il direttore - la nona edizione dell’Asian Film Festival riserverà molte sorprese, che non si esauriranno nella settimana emiliana.”

La retrospettiva di quest’anno sarà dedicata ad un regista e produttore di Hong Kong, Peter Chan, chjavascript:jceFunctions.toggleEditor('introtext');e riceverà il premio alla carriera da parte dell’Asian Film Festival. Peter Chan  debutta come regista nei primi anni ’90, girando prevalentemente commedie. Nel 1997 si cimenta con un melodramma, COMRADES, ALMOST A LOVE STORY e vince ben 9 Hong Kong Film Awards, oltre a sbancare il botteghino. Dopo una breve parentesi hollywoodiana, dove dirige per la Dreamworks di Spielberg LA LETTERA D’AMORE, Chan torna a Hong Kong e fonda la Applause Pictures, con la quale dà vita ad altri successi di pubblico e critica. Oltre ai 16 titoli in concorso, che verranno valutati da una giuria composta da registi e attori/attrici italiani, il Festival prevede anche una sezione fuori concorso, in cui saranno proiettati gli ultimi film di maestri riconosciuti del cinema asiatico, come Takashi Miike, Takeshi Kitano e Hong Sang-soo.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere