HOME arrow PROSSIMAMENTE: arrow Golden Globes 2019, i vincitori
Domenica 28 Novembre 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Golden Globes 2019, i vincitori PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
martedì 08 gennaio 2019

Golden Globes 2019, i vincitori

Sono stati consegnati i Golden Globes 2019 anticamera degli Oscar. Vice - L'uomo nell'ombra guidava le nomination con sei candidature in totale, ma il biopic di Adam McKay si è aggiudicato una sola categoria seppur prestigiosa: miglior attore per Christian Bale. Molti parlano di sorpresa, in realtà la vittoria di Bohemian Rhapsody come Miglior film drammatico era nell'aria. Il biopic di Freddie Mercury ha sbancato il box-office, ma ha diviso la critica per aver rimaneggiato pesantamente i fatti reali, ma la performance di Rami malek nei panni di Freddy Mercury è stata strepitosa e a confermarlo un secondo Golden Globe assegnato per il migliore attore drammatico.
Sul fronte femminile Olivia Colman è stata premiata come miglior attrice in un musical o commedia per La Favorita, mentre Glenn Close ha portato a casa il trofeo per l'adattamento The Wife - Vivere nell'ombra, ponendo una bella ipoteca sugli Oscar. Anche Roma di Alfonso Cuaron, acclamato dalla critica, è stato protagonista dela serata con i premi al miglior regista e miglior film straniero.
Altro "asso pigliatutto" è stato il Green Book di Peter Farrelly che nella categoria Musical o Commedia si è aggiudicato tre premi: Miglior film - Musical o commedia, Miglior sceneggiatura e Miglior attore non protagonista per Mahershala Ali.

MIGLIOR FILM DRAMMATICO
Bohemian Rhapsody di Bryan Singer.

MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICALE
Green Book di Peter Farrelly.

MIGLIOR REGISTA
Alfonso Cuarón – Roma.

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO
Glenn Close – The Wife.

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO
Rami Malek – Bohemian Rhapsody.

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE
Olivia Colman – La favorita.

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE
Christian Bale – Vice.

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Regina King – Se la strada potesse parlare.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Mahershala Ali – Green Book.

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
Spider-Man: un Nuovo Universo.

MIGLIOR FILM STRANIERO
Roma di Alfonso Cuarón.

MIGLIORE SCENEGGIATURA
Peter Farrelly, Nick Vallelonga, Brian Currie – Green Book.

MIGLIORE COLONNA SONORA ORIGINALE
Justin Hurwitz per First Man.

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE
“Shallow” (A Star Is Born).

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere