HOME arrow PROSSIMAMENTE: arrow Tutte le nomination per gli Oscar 2012
Venerdì 28 Gennaio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Tutte le nomination per gli Oscar 2012 PDF Stampa E-mail
Scritto da Marco Fiorillo   
mercoledì 25 gennaio 2012

Tutte le nomination per gli Oscar 2012

Los Angeles. 5.30 del mattino, ora locale. Si, perché anche se si tratta delle nominations agli Academy Awards 2012, l’elettricità che permea l’area non permette il sonno.
La tensione è palpabile quando il Presidente della Golden Globe e la giovane interprete Jennifer Lawrence chiedono la parola per annunciare le candidature per l’84° assegnazione degli Oscar.

MIGLIOR FILM:
War Horse
The Artist
L’Arte di Vincere
Paradiso Amaro
The Tree of Life
Midnight in Paris
The Help
Hugo Cabret
Molto Forte, Incredibilmente Vicino

L’anno nuovo porta un cambiamento importante nel sistema d’assegnazione delle nomine: dal tetto massimo di 10 film da indicare tra i designati, si è passati ad un meccanismo mobile che prevede la candidatura da 5 a 10 film, scelti tra le pellicole che raccolgono almeno il 5% delle votazioni dell’intera giuria. Un cambiamento che sembra premiare i lavori più vicini al comune sentire “a stelle e strisce”, mettendo da parte i progetti più estremi, come dimostrato dall’inaspettata esclusione de “La Talpa”e di “Millenium- Uomini che odiano le Donne”. Più che prevedibile, a detta dei bookmakers, il trionfo di “The Artist”, che segnerebbe il ritorno alla vittoria d’un film muto dopo quasi ottant’anni.

MIGLIOR REGISTA:

Michael Hazanavicius per “The Artist”
Alexander Payne per “Paradiso Amaro”
Martin Scorsese per “Hugo Cabret”
Woody Allen per “Midnight in Paris”
Terrence Malick per “The Tree of Life”

Nell’ascoltare le nominations per i migliori direttori, lasciano a bocca aperta le esclusioni di Steven Spielberg, reduce da due pellicole, “Le Avventure di Tin Tin” e “War Horse”, e di Tomas Alfredson, il talento europeo motore de “La Talpa”. Stupisce di meno, l’esclusione di David Fincher, regista di “Millenium- Uomini che odiano le Donne”.

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA:

Demian Bichir per “A Better Life”
George Clooney per “Paradiso Amaro”
Jean Djuardin per “The Artist”
Gary Oldman per “La Talpa”
Brad Pitt per “L’Arte di Vincere”

L’appoggio dei numerosi giurati britannici gioca a favore di Gary Oldman, la cui esclusione sarebbe parsa, comunque, un insulto, soprattutto dopo l’interpretazione che ha offerto ne “La Talpa”. Non potevano mancare due senatori hollywoodiani come George Clooney e Brad Pitt mentre comincia a sentire profumo di statuetta il francese Jean Djuardin. A sorpresa, non compaiono i nomi di Michael Fassbender, accreditato fino a poche ore dall’inizio dello spoglio, e di Ryan Gosling.

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA:

Glenn Close per “Albert Nobbs”
Viola Davis per “The Help”
Rooney Mara per “Millenium- Uomini che odiano le Donne”
Meryl Streep per “The Iron Lady”
Michelle Williams per “My Week with Marilyn”

Se rappresenta una piccolo sorpresa la candidatura di Rooney Mara, considerata la scarsa considerazione di cui ha goduto “Millenium- Uomini che odiano le Donne”, a lasciar perplessi è la compresenza dei nomi di Meryl Streep e Michelle Williams: a differenza di quello che si potrebbe pensare ad una prima impressione, lo stupore nasce nel considerare più motivata la nomination della Williams, interessante interprete di Marilyn Monroe, rispetto alla spenta prestazione della veterana Streep.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA:
Kenneth Branagh per “My Week with Marilyn”
Jonah Hill per “L’Arte di Vincere”
Nick Nolte per “The Warrior”
Christopher Plummer per “Begginers”

Max Von Sydow per “Molto Forte, Incredibilmente Vicino”
Tra i cinque caratteristi scelti, spicca, oltre all’eterno Max Von Sydow, Jonah Hill, reduce dall’ottima prestazione al fianco di Brad Pitt.


MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA:
Berenice Bejo per “The Artist”
Jessica Chastain per “The Help”
Melissa McCarthy per “Le Amiche della Sposa”
Janet McTeer per “Albert Nobbs”
Octavia Spencer per “The Help”

Le candidature per le “spalle “ femminili aprono la strada alla premiazione della commedia di turno, “Le Amiche della Sposa”, scelta come rappresentante del genere agli Academy. Non sorprendono le candidature della Chastain e della Spencer, dopo il successo di critica e pubblico di “The Help”.

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE:
Michael Hazanavicius per “The Artist”
Annie Mumolo e Kristen Wiig per “Le Amiche della Sposa”
J. C. Chandor per “Margin Call”
Woody Allen per “Midnight in Paris”
Ashar Farhadi per “Una Separazione”

Mentre la nomination di Annie Mumolo e Kristen Wiig confermano la legge non scritta che vuole almeno una commedia a presenziare agli Oscar, lascia sorpresi la candidature di J. C. Chandor, sceneggiatore di “Margin Call”.

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE:
Alexander Payne, Nat Faxon e Jim Rash per “Paradiso Amaro”
John Logan per “Hugo Cabret”
George Clooney, Grant Heslov e Beau Willimon per “Le Idi di Marzo”
Steven Zaillian e Aaron Sorkin per “L’Arte di Vincere”
Bridget O’Conner e Peter Straughan per “La Talpa”

Ampiamente pronosticate le candidature di “Paradiso Amaro” e “L’Arte di Vincere”, come annunciata era quella de “La Talpa”, pellicola per la quale i bookmakers si sbilanciano già a favore del verdetto finale.

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE:
A Cat in Paris
Chico e Rita
Kung Fu Panda II
Il Gatto con gli Stivali
Rango

Nonostante le candidature ben accette di “A Cat in Paris” e “Chico e Rita”, a catalizzare l’attenzione è la totale assenza, per la prima volta, alle nominations degli Academy Awards, d’una pellicola firmata Pixar, nonostante l’impegno profuso nella produzione dell’ultimissimo “Cars II”.

MIGLIOR FILM STRANIERO:

Bullhead (Belgio)
Monsieur Lazhar (Canada)
Una Separazione (Iran)
Footnote (Israele)
In Darkness (Polonia)

Come dimostrato dalle ultime vicende cinematografiche, l’assegnazione del premio a Miglior Film Straniero si giocherà tra il Vecchio continente, terra del Cinema d’autore, ed il Medio Oriente, moderno cantiere aperto.

MIGLIOR FOTOGRAFIA:
The Artist
Millenium- Uomini che odiano le Donne
Hugo Cabret
The Tree of Life
War Horse

La direzione fotografica regala la seconda nomination sia a “Millenium- Uomini che odiano le Donne” che a “War Horse”, in lizza per il più prestigioso titolo di Miglior Film. Va comunque riconosciuto che i pronostici parlano chiaro: in testa “The Tree of Life” e “Hugo Cabret”.

MIGLIOR MONTAGGIO:
The Artist
Paradiso Amaro
Millenium- Uomini che odiano le Donne
Hugo Cabret
L’Arte di Vincere

Speculari per 3/5 alle candidature alla Miglior Fotografia, quelle per il Miglior Montaggio vedono l’inserimento di Christopher Tellefsen e Kevin Tent, rispettivamente impegnati in “L’Arte di Vincere” e “Paradiso Amaro”.

MIGLIOR SCENOGRAFIA:
The Artist
Harry Potter e i Doni della Morte- Parte II
Hugo Cabret
War Horse
Finalmente arrivano anche due candidature italiane, con Dante Ferretti e Francesca lo Schiavo scenografi di Martin Scorsese per “Hugo Cabret”. Non arriva a sorpresa la nomination per l’ultimo capitolo della saga di Harry Potter come non stupisce la terza nomination assegnata a “War Horse”.

MIGLIOR COSTUMI:

Anonymous
The Artist
Hugo Cabret
Jane Eyre
W.E.

Mentre continuano a fare incetta di canidature “The Artist” e “Hugo Cabret”, fanno capolino agli Academy Awards anche “Jane Eyre” e il meno apprezzato “Anonymous”, affiancati dalla candidatura di “W.E.”.

MIGLIOR TRUCCO:

Albert Nobbs
Harry Potter e i Doni della Morte- Parte II
The Iron Lady

MIGLIOR COLONNA SONORA:

John Williams per “Le Avventure di Tin Tin”
Ludovic Bource per “The Artist”
Howard Shore per “Hugo Cabret”
Alberto Iglesias per “La Talpa”
John Williams per “War Horse”

Aumentano  le possibilità di vittoria del maestro John Williams, veterano degli Academy Awards e nominato per entrambi i lavori portati a termine nell’ultimo anno. Lo insegue più da vicino lo spagnolo Alberto Iglesias, compositore della splendida colonna sonora de “La Talpa”.

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE:

Man on Muppet per “The Muppets”
Real in Rio per “Rio”

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO:
Drive
Millenium- Uomini che odiano le Donne
Hugo Cabret
Transformers- Dark of the Moon
War Horse

Le candidature al Miglior Montaggio Sonoro permettono l’inserimento di “Drive”, il grande escluso, e del terzo ed ultimo capitolo della saga “Transformers”, che tanto aveva affascinato per caratteristiche tecniche, audio e grafiche.

MIGLIOR MISSAGGIO SONORO:
L’Arte di Vincere
Millenium- Uomini che odiano le Donne
Hugo Cabret
Transfomers- Dark of the Moon
War Horse

MIGLIORI EFFETTI VISIVI:
Harry Potter e I Doni della Morte- Parte II
Hugo Cabret
Real Steel
L’Alba del Pianete delle Scimmie
Transformers- Dark of the Moon

Le nominations per le migliori vesti grafiche non potevano non premiare le migliori realizzazioni in 3D, nell’annata che è stata totalmente dominata dalla nuova tecnologia. Su tutti, “Real Steel” e “L’Alba del Pianeta delle Scimmie”, impreziosito dalla performance in CGI di Andy Serkis.

MIGLIOR DOCUMENTARIO:

Hell and back again
If a Tree falls
Paaradise Lost III
Pina
Undefeated

La discussa esclusione dalle nominations del capolavoro firmato Wim Wenders “Pina”, trova ragion d’essere nella candidatura nella sezione Miglior Documentario: nonostante gli autorevoli rivali, l’imposizione del film di Wenders sembra ormai cosa fatta.

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO:
The Barber of Birmingham
Godi s the bigger Elvis
Incident in New Baghdad
Saving Face
The Tsunami and the Cherry Blossom

MIGLIOR CORTO D’ANIMAZIONE:
Dinamiche
The fantastic flying book of Mr. Morris Lessmore
La Luna
A Morning Stroll
Wild Life

Dulcis in fundo, la terza ed ultima nomination nostrana spetta a Enrico Casarosa, uomo Pixar dai natali italiani, regista de “La Luna”.

MIGLIOR CORTO:
Pentecost
Raju
The Shore
Time Freak
Tuba Atlantic

Non ci resta che aspettare il prossimo 26 Febbraio per conoscere l’esito delle assegnazioni. Appuntamento alla Notte degli Oscar!

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere