HOME arrow PROSSIMAMENTE: arrow "Udine Far East Film Festival 14" Johnny To e un assaggio del suo Fresh Wave Short Film Festival
Giovedì 27 Gennaio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
"Udine Far East Film Festival 14" Johnny To e un assaggio del suo Fresh Wave Short Film Festival PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesca Caruso   
giovedì 26 aprile 2012

"Udine Far East Film Festival 14" Johnny To e un assaggio del suo Fresh Wave Short Film Festival

johnny_to_banner.pngIl grande Johnny To torna all'Udine Far East Film Festival come ambasciatore del Fresh Wave Short Film Festival, che si tiene a Hong Kong e da lui diretto.
La manifestazione è tesa a promuovere i registi emergenti, dando loro la possibilità di concretizzare i propri studi e immettersi nel panorama lavorativo.
Come lo stesso To ha spiegato: "Non tutti diventeranno registi o avranno successo, ma è un modo per ognuno di loro di mettersi alla prova e capire per cosa sono portati e quale strada intraprendere nel futuro".

I progetti selezionati hanno l'opportunità di diventare dei corti, di partecipare alla competizione festivaliera del Fresh Wave e, non solo, anche di varcare i confini asiatici come è successo quest'anno al Festival di Udine, dove sono stati presentati quattro corti, tre registi dei quali sono venuti con Johnny To a parlare del Fresh Wave in un incontro (22-04-2012) col pubblico, che ha lasciato tutti soddisfatti.

L'idea del festival "è nata dal mio rapporto con Hong Kong, città in cui ho speso molto tempo e che, sono convinto, ha molto da offrire" - ha spiegato il regista - "oggi l'industria cinematografica è completamente differente rispetto a qualche hanno fa.
C'è un pubblico diverso che va a vedere i film. Il Fresh Wave è un festival che funziona in quanto attinge a fondi che sono strettamente indirizzati allo scopo. Molti studenti entrano subito nel mondo del business, questo è un vantaggio per il cinema hongkonghese".
Il regista emergente Wong Wai-kit è molto grato al Fresh Wave e al maestro Johnny To: "(Il Festival) Dà un'opportunità concreta, permettendo un confronto faccia a faccia con il pubblico e tra di noi. È anche una competizione che rende quest'esperienza arricchente sotto ogni punto di vista. Inoltre si ha l'opportunità di mostrare il proprio lavoro in molteplici festival e andare in diversi paesi come in Corea del Sud, oggi sono qui a Udine e molti altri.

E' un'esperienza che apprezzo tantissimo, mi dà l' occasione di crescere e arricchirmi culturalmente” e continua “quello che mostriamo è il modo in cui noi vediamo Hong Kong, il mio intento è mostrare il ritratto di come sento Hong Kong".
La collega Li Yin-fun aggiunge: "Quelli delineati nei nostri lavori sono temi universali. Vogliamo poter fare ciò che veramente vogliamo fare, senza doverci preoccupare della promozione, della distribuzione e vendita sul mercato cinematografico e il Fresh Wave permette questo"
Anche la giovane regista Mo Lai esprime il suo pensiero a riguardo "Sono interessata a mostrare le relazioni tra le persone, le giovani generazioni e la scena della cultura pop. Voglio poter identificare quello che provo e come lo provo esprimendolo attraverso la cinepresa. Il Fresh Wave è il posto adatto per realizzare ciò".
To interviene dicendo che ha imparato diverse cose dalle nuove generazione di registi, "La prima cosa è stata come darsi un appuntamento. Oggi c'è un nuovo modo di comunicare tra i giovani grazie ai computer e ai vari mezzi di espressione ad asso correlate. Di conseguenza ciò che viene fuori in un film di giovani emergenti è completamente differente dal mio modo di lavorare. Le nuove generazioni hanno un bagaglio ristretto da portarsi dietro e il Fresh Wave dà modo di iniziare a farsene uno, dando maggiori libertà di esprimere appieno se stessi e le proprie sensibilità artistiche".

Riguardo al film “Life without Principle” dichiara: " È un film molto personale rispetto a “Don't go breaking my Heart” e a “Romancing in Thin Air”, entrambi spinti da scopi commerciali. Realizzati per il benessere dello Studio (la Milkyway Image fondata insieme all’amico e collega Wai Ka Fai) e per soldi ed è proprio grazie a loro che ho potuto dare voce alla pellicola sopracitata molto più vicina a me.
Li Yin-fun interviene spiegando come è stato lavorare con Johnny To: “C’è stato molto dialogo tra noi e questo mi ha permesso di imparare molto. Facciamo esperienza insieme e mi arricchisco, ci arricchiamo. Le nuove generazioni di registi devono molto alle esperienze fatte da quelle precedenti”.
Johnny To conclude l’incontro affermando: “Questa generazione può fare tutto, lo credo. Bisogna dare al talento l’opportunità di esprimersi. Fare cinema ha tre punti chiave da tenere presente: 1. Deve essere sentito come una missione 2. Ci deve essere passione 3. È una missione”.
La stessa sera, alla presentazione del suo ultimo lavoro “Romancing in Thin Air”, il cineasta ha ricevuto il Gelso d’Oro di fronte all’applauso scrosciante del pubblico presente in sala.
Si è già proiettati nell’attesa di un nuovo film in cui ritrovarlo nuovamente.

Francesca Caruso

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere