HOME arrow RECENSIONI:
Domenica 26 Giugno 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
Ultime recensioni inserite ordinate per data
Il collezionista di occhi PDF Stampa
Horror
Scritto da Paolo Zelati   
lunedì 15 gennaio 2007

Il collezionista di occhi
USA: 2006. Regia di: Gregory Dark Genere: Horror Durata: 100'
Interpreti: Glen Jacobs, Jason Chong, Craig Horner, Trent Huen, Tiffany Lamb, Tim McDonald
Recensione di: Paolo Zelati

seenoevil.jpg Può sembrare assurdo, ma "See No Evil" (furbescamente rititolato "Il collezionista di occhi" dalla distribuzione italiana) è stato l'horror più divertente visto, quest'anno, al Mercato del Festival di Cannes. Nonostante questo vi possa dare qualche indizio sulla pochezza delle proposte horror presentate sulla Croisette, il film diretto da Gregory Dark e distribuito dalla lungimirante Lions Gate sarà una vera festa per gli appassionati dello splatter più oltraggioso e graficamente godibile - sempre che le forbici della (auto)censura italiana non gli riservino lo stesso trattamento toccato a Final Destination 3 -. Intendiamoci, la trama è poco più che una scusa per mettere in piedi una sorta di vademecum dello slasher: un gruppo di giovani delinquenti destinati alla riabilitazione vengono mandati a ripulire (!) il Blackwell Hotel, palazzo ormai in rovina da alcuni anni. All'interno dell'edificio si nasconde però lo psicopatico Jacob Goodnight (e vai!), il quale comincia a macellare in ordine sparso la masnada di "simpatici" delinquenti che, come se non avessero mai visto nemmeno un "Venerdì 13", iniziano a drogarsi e a fare sesso in modo perlomeno imprudente. Se, come da copione, i personaggi collaterali sono solo delle odiosissime figurine monodimensionali che meritano di morire dopo due minuti di film, il killer in questione, invece, si guadagna subito la simpatia del pubblico: interpretato dal wrestler Kane (il film è prodotto dalla World Wrestling Entertainment!), questo gigante pelato dagli occhi bianchi, maniaco religioso e con un'insana passione per i bulbi oculari altrui, sembra la sintesi tra Jason Voorhees, Norman Bates (ah queste mamme…) e il Telly Savallas di "Quella sporca dozzina". Aiutato dal suo uncino e dai primi piani dettagliati di Gregory Dark (il quale, d'altronde, viene dal porno), Kane ci regala una mattanza anni 80 piena di morti bizzarre e sanguinose, un pizzico di humor nero e coadiuvata da un fervore mistico-religioso-moralizzante (sesso: male) che solo i maniaci doc sanno sfruttare a dovere. In poche parole: un horror in stile anni ottanta.

 
Il codice da Vinci (dvd) PDF Stampa
Thriller
Scritto da Federico Albani   
lunedì 15 gennaio 2007

Il codice Da Vinci
The Da Vinci code
durata: 175' video: 2,35:1 formato widescreen anamorfico 16/9 audio: Inglese, Italiano (Dolby Digital 5.1) sottotitoli: Italiano, Inglese
extra [*sottotitolati in italiano] : Menù interattivi, Accesso diretto alle scene, Incontro con Dan Brown*, Chi è Sophie Neuveau?*, Il primo giorno sul set in compagnia di Ron Howard*, Insoliti sospetti*, I codici de "Il codice Da Vinci"*, Luoghi magici*, Le riprese del film*, Ritratto di Langdon*, Primo piano sulla Monna Lisa*
custodia: digipak
produzione: Sony

ilcodicedavinci_1.jpg Molto buono l'encoding video di questa realizzazione che appare molto curata e che si disimpegna in modo convincente anche nelle molte scene scure o in situazioni di riprese fatte in ambienti chiusi con scarsa illuminazione. La resa cromatica è convincente e piacevole, sebbene non sempre molto naturale a causa delle scelte stilistiche del regista. Appare discreto anche il livello di definizione, efficace sui primi piani ma non altrettanto valido sui fondali. Non ci ravvisano particolari problemi di compressione, mentre si segnalano alcuni problemi causati da un leggero edge-enhancement. La traccia audio non è particolarmente aggressiva, anche perchè il film non ha sequenze d'azione di particolare rilievo. L'ambiente sonoro è piuttosto tranquillo e dinamico quanto basta per creare un adeguato coinvolgimento anche nelle scene più statiche (presenti in numero elevato in questo film). Dialoghi puliti e musiche ben gestite dai canali a disposizione sono gli elementi migliori di una realizzazione di qualità leggermente superiore alla media. Buoni i contenuti extra, con dei documentari che riescono per la maggior parte a non risultare degli spot promozionali ma un discreto approfondimento sul libro originale e sul suo adattamento cinematografico. Sul primo disco si nota inizialmente l'assenza di un commento audio da parte del regista o di altri addetti ai lavori. Gli unici contenuti aggiuntivi sono i trailer/teaser di altri film tra i quali si segnalano "Angeli e Demoni" (l'altro romanzo di Dan Brown con protagonista Robert Langdon) e "Casino Royale". Sul secondo disco trovano spazio delle featurette che compongono nel loro insieme un ampio making of. L'incontro con Dan Brown è un'intervista all'autore dell'ormai celeberrimo romanzo, che spiega le sue ispirazioni per la storia e anticipa delle novità per il suo prossimo libro. Interessante lo speciale sul personaggio di Sophie Neveu e sulle difficoltà dei produttori nella fase di casting che si è poi conclusa con la scelta di Audrey Tatou. Anche Robert Langdon è al centro di una featurette e la sua performance viene discussa da Tom Hanks, Dan Brown, Ron Howard assieme ad altri addetti ai lavori. Lo speciale sulla scelta di tutto il cast risulta ricco di informazioni, con aneddoti ed interviste che tratteggiano i vari personaggi. Ma il migliore tra tutti gli extra è quello relativo alle riprese sul set, un dietro le quinte ben realizzato, capace di fornire abbastanza materiale per gli appassionati del film. Uno speciale viene poi dedicato ai luoghi delle riprese, luoghi suggestivi che offrono la giusta ambientazione per una storia così ricca di simbologie. Ed è proprio ai simboli e ai codici segreti che vengono menzionati nel film che si dedica le featurette " I codici de Il Codice Da Vinci": uno speciale simile è quello incentrato sulla Monna Lisa e sulle reazioni del cast e troupe che hanno avuto il privilegio di poter contemplare a lungo il lavoro più celebre del genio italiano Leonardo Da Vinci. A conclusione di questa ricca rassegna di extra c'è un breve documentario sulle musiche curate da Hans Zimmer

 
Il codice da Vinci PDF Stampa
Thriller
Scritto da Valentina Pieraccini   
lunedì 15 gennaio 2007

Il codice Da Vinci
USA: 2006. Regia di: Ron Howard Genere: Thriller Durata: 142'
Interpreti: Tom Hanks, Jean Reno, Audrey Tautou, Alfred Molina, Ian McKellen, Paul Bettany
Recensione di: Valentina Pieraccini

ilcodicedavinci_1.jpg Cannes - La calunnia è un venticello e il gossip, il pettegolezzo prurito costante di tante coscienze, non è una passione esclusiva dei nostri tempi.Anzi, a giudicare dal "Codice Da Vinci" cartaceo o di celluloide che sia, il pettegolezzo è in primis 'divino' e radicato nella storia dell'umanità fin dai tempi di Cristo. Dan Brown, autore del bestseller da 50 milioni di copie, immagina che sotto il nome del Santo Graal si celi molto più che una semplice coppa. Si celerebbe un intero mondo di contenuti, segreti e misteri protetti dal cavalierato dei templari da allora ad oggi.Portatore di scomode realtà, il Graal è al contempo ricercato da una prelatura della Chiesa, l'Opus Dei, desiderosa di metterne a tacere le verità.Con alla base un tema controverso e mille critiche preventive da parte dei religiosi più timorati, "Il Codice Da Vinci" ha offerto una nuova occasione alla macchina organizzativa di Hollywood di produrre una pellicola milionaria (125'000'000 Dollari), con un cast stellare nonché internazionale. Tra Parigi e Londra, Robert Langdong - il volto è di Tom Hanks, professore di simbologia religiosa, si trova protagonista di una fuga a due - al suo fianco la crittografa interpretata dalla Tautou (ricordate Amelie?) - invischiato in una vicenda molto più grande di lui tanto da poterne solo intravederne i contorni. Accusato ingiustamente di ben tre omicidi, ha inizio la sua disperata ricerca della sacra reliquia con alle costole un inquietante albino dalla pistola fin troppo facile.Protetta dagli occhi dei critici di tutto il mondo fino alla presentazione della Croisette, la pellicola di Ron Howard, Oscar per il genio matematico di "A Beautiful Mind", si snoda tra inquadrature fumose e flash back, viaggi e fughe per le città avendo però scordato almeno in parte l'elemento suspense. Desideroso di rispettare il libro amato da milioni di lettori pur dovendolo piegare alle necessità filmiche, il risultato lungo oltre due ore e venti lascia storditi - un po' come il protagonista nei bagni del Louvre - incuriositi dai tanti indovinelli che qui vengono appena accennati. Siamo dinnanzi ad un thriller che si fa semplice intrattenimento, e accetta di rendersi davvero interessante se e solo se preso con leggerezza.Lungo, complesso e riassuntivo, tra pochi giorni sarà alla portata del pubblico cinematografico che lo stesso Howard esalta e invoca, desideroso che i temi controversi contenuti non facciano banalmente gridare allo scandalo ma piuttosto siano portatori di un più sano confronto.

 
I segreti di Brokeback Mountain (dvd) PDF Stampa
Drammatico
Scritto da Federico Albani   
lunedì 15 gennaio 2007

I Segreti di Brokeback Mountain
Brokeback Mountain
durata: 110' video: 1,85:1 formato widescreen anamorfico 16/9 audio: Italiano (Dolby Digital 5.1), Inglese (Dolby Surround 2.0) sottotitoli: Italiano
extra [*sottotitolati in italiano] : Menù interattivi, Accesso diretto alle scene, Intervista al regista Ang Lee e al protagonista Jake Gyllenhaal*, Trailer
custodia: amaray
produzione: 01 H.E.

i_segreti.jpgMolto piacevole la resa video di questo dvd che riesce a valorizzare gli splendidi paesaggi delle riprese e le incantevoli inquadrature del regista grazie al formato widescreen. Una fotografia molto naturale viene riproposta al meglio dal supporto, con buoni valori di luminosità e contrasto ed una resa cromatica convincente. Questi aspetti positivi non vengono meno neppure nelle scene più scure in cui il risultato si attesta sempre su livelli discreti. La definizione dell'immagine è buona nei primi piani, non altrettanto sui fondali che lasciano anche intravedere qualche difetto causato dalla compressione. Il film poggia su dialoghi e musiche molto essenziali e quindi anche la traccia sonora non può sfruttare il potenziale dell'audio multicanale come in altre occasioni. Il risultato complessivo consente comunque una visione confortevole, collocando lo spettatore in un ambiente sonoro ben calibrato e bilanciato nelle sue componenti costitutive. Gli extra risultano decisamente deboli rispetto all'edizione americana di questo film: l'unico contenuto speciale è una intervista tratta dal canale tematico Coming Soon TV - abbastanza scontata nello sviluppo e nei temi - che vede come protagonisti il regista Ang Lee ed il giovane attore Jake Gyllenhaal.

 
I fratelli Grimm e l'incantevole strega PDF Stampa
Fantasy
Scritto da Emanuele Martini   
lunedì 15 gennaio 2007

I fratelli Grimm e l'incantevole strega
USA: 2005. Regia di: Terry Gilliam Genere: Fantasy Durata: 120'
Interpreti: Monica Bellucci, Matt Damon, Lena Headey, Jonathan Pryce, Peter Stormare
Recensione di: Emanuele Martini

Un film alla Burton, purtroppo non di Tim. Il chiacchierato kolossal di Gilliam su quei sbruffoni autori di favole arriva a destinazione con ritardo. Bravi e pronti a tutto Matt Damon ed Heath Ledger sono i due ragazzacci che fanno leva sulla buona fede dei paesani tedeschi. Un incantesimo con antica maledizione metterà alla prova i nervi di gruppo con il look gossip di Bellucci-strega. Nella foresta incantata, ospiti Cappuccetto Rosso ed altre star, si insinua un film fantasioso. Ma l'autore, frenato, non decide lo stile. La fiaba resta a metà strada per tutti.

 
<< Inizio < Prec. 521 522 523 524 525 526 527 528 Pross. > Fine >>

Risultati 4699 - 4707 di 4747

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere