HOME arrow RECENSIONI:
Domenica 26 Maggio 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
pet_sematary_160x600.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Ultime recensioni inserite ordinate per data
Suits (Sesta Stagione) (dvd) PDF Stampa
Drammatico
Scritto da Francesca Caruso   
venerdì 05 ottobre 2018

Titolo: Suits (Sesta Stagione)
Titolo originale: Suits (Season 6)
Caratteristiche del dvd in vendita dal 19 Settembre 2018.

Film
La Universal Pictures Home Entertainment è stata veloce a rendere disponibile nei negozi musicali e negli storesuits_6.cover.jpg online la sesta stagione di “Suits”, per tutti gli appassionati, che se la possono gustare comodamente a casa, tutte le volte che vogliono, a due mesi di distanza dell’uscita a luglio della quinta. Scelta pregevolissima, soprattutto perché questa sesta stagione risulta essere ancora più appassionante della precedente (se fosse possibile).
Spedito in prigione da Anita Gibbs, Mike si trova faccia a faccia con dei criminali pericolosi, e deve fare i conti con Frank Gallo, che si rivelerà il peggiore, in quanto vuol vendicarsi di Harvey, che lo ha fatto condannare. Quale migliore vendetta per Gallo di arrivare ad Harvey attraverso Mike? Quest’ultimo dovrà guardarsi continuamente le spalle se vuole sopravvivere, e in questo otterrà l’aiuto del suo compagno di cella, che si rivelerà essere una pedina fondamentale per lui. Sean Cahill si mette in contatto con Harvey, proponendogli un accordo: Mike potrà uscire di prigione immediatamente, se riuscirà a far testimoniare il compagno di cella contro il suocero, il quale si è arricchito sulle spalle della povera gente con l’insider trading. Più facile a dirsi che a farsi, Harvey e Mike avranno vari ostacoli da superare, che metteranno Mike in serio pericolo, e quand’anche Mike uscisse di prigione quale lavoro l’attenderà da pregiudicato? Non c’è episodio che non tenga sulla corda e anche in questa stagione vengono affrontate diverse tematiche importanti: dalla corruzione all’interno di un penitenziario al rifiutarsi di offrire un lavoro ad un pregiudicato. Non importa per quale crimine una persona sia finita dentro, il solo fatto di essere stato in prigione crea diffidenza e pregiudizio, qualcosa con cui non si vuol avere niente a che fare, neanche dare l’opportunità di spiegare. Nonostante padre Walker dia l’opportunità a Mike di insegnare nella propria parrocchia, i genitori dei ragazzi chiedono il suo allontanamento senza ascoltare spiegazioni. Si parla della pena di morte e di come Rachel e Jessica facciano il possibile per salvare un innocente ad una manciata di giorni dall’esecuzione. E poi – tematica più leggera – non rinunciare al proprio sogno.
Chiunque dia una possibilità di realizzarlo, bisogna accettarla al volo e impegnarsi fino allo stremo per perseguirlo, per non dover rimpiangere nulla in seguito, avendo tentato il tutto per tutto. Harvey e Mike si troveranno ad impegnarsi separatamente, ma sarà bello quando si ritroveranno di nuovo fianco a fianco per neutralizzare un nemico disonesto. Questa sesta stagione è davvero poderosa, ricca di emozioni ed entusiasmante.
Da avere assolutamente!!....

Video
Il cofanetto dvd di “Suits 6” contiene tutti i 16 episodi della stagione su quattro dischi, prodotto e distribuito dalla Universal Pictures Home Entertainment  viene presentato nel formato anamorfico 1.78:1. La fotografia conferma il suo alto livello. L’effetto giorno è perfettamente naturale, come pure l’illuminazione degli interni nel penitenziario. Ben illuminato l’incarnato dei volti e le scene in notturna sono perfettamente calibrate. La durata complessiva dei 16 episodi è poco meno di 11 ore. Il cofanetto è confezionato in un’Amaray trasparente e possiede un Artwork interno, in cui sono presenti Harvey e Mike e la sinossi di ciascun episodio.

Audio
Il comparto audio di questa sesta stagione di “Suits” è essenziale e soddisfacente: possiede il Dolby Digital 5.1 sia per l’Italiano che per l’Inglese, ed è provvisto dei sottotitoli in italiano. I dialoghi sono puliti e ben calibrati, gli effetti sonori e ambientali sono resi adeguatamente rispetto a ogni scena. La colonna sonora scelta per questa stagione è più essenziale e ridotta rispetto alle precedenti, tanto da passare in secondo piano, un effetto probabilmente voluto, visto il tono più drammatico degli eventi. Il doppiaggio italiano è impeccabile, come per tutte le precedenti stagioni di “Suits”.

Extra
Unico neo è la mancanza nel cofanetto dvd di contenuti speciali. Non sarebbe dispiaciuto potersi godere qualche apparizione promozionale degli attori principali, o il trailer. Chissà forse il cofanetto della settima stagione ci riserverà qualche chicca.

Francesca Caruso

 

 
The Infiltrator PDF Stampa
Thriller1
Scritto da Ciro Andreotti   
giovedì 04 ottobre 2018

Titolo: The Infiltrator 
Titolo originale: The Infiltrator
USA 2016 Regia di: Brad Furman Genere: Thriller Durata: 128'
Interpreti: John Leguizamo, Bryan Cranston, Diane Kruger, Ben Bratt, Yul Vazquez, Amy Ryan, Juliet Aubrey
Sito web italiano:
Nelle sale dal: Inedito
Voto: 6,5
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Minuzioso...
Scarica il Pressbook del film
The Infiltrator su Facebook

the_infiltrator.jpgLa vera storia di Bob Mazur, Alias Bob Musella, banchiere esperto in riciclaggio al soldo del cartello di Medellin. Mazur però altri non è che un agente sotto copertura che assieme al suo collega Emir Abreu riuscirà a fare la conoscenza con Roberto Alcaino, uomo di fiducia di Escobar, e a smantellarne l’organizzazione.

Bryan Cranston proprio non riesce a stare alla larga dal mondo del narcotraffico anche se in tal caso è la giustizia la parte nella quale si muove il suo Rob Mazur, pluridecorato agente che si mise alla caccia del cartello di Medelin, senza temere per la propria vita, per colpa degli attentati dei quali fu vittima, ma nemmeno per un matrimonio che ebbe occasione di vacillare, e a nulla valsero le preghiere di una moglie sul prevedibile orlo di una crisi di nervi.

Una pellicola che narra una storia che più volte ha fatto capolino nel mondo del cinema, ovvero le vicende di un infiltrato in evidente stato confusionale perché preso fra i due fuochi generati dal pericolo di essere scoperto, e da una vita che progressivamente perde di aderenza con la realtà, non dimentichiamo che per cinque anni, dal 1987 al ’92, Mazur si finse complice del cartello di Medellin.

Dall’altro lato il regista Brad Furman ha saputo descrivere minuziosamente parte della spietata organizzazione dominata da Pablo Escobar e come questi fosse riuscito a ramificare alla perfezione un meccanismo che una volta avviato gli garantiva centinaia di milioni di dollari alla settimana.
La pellicola riesce a inchiodare il pubblico alle poltrone grazie a un connubio vincente come quello generato da una storia vera al punto di sembrare frutto di una sceneggiatura, mentre il cast si limita a ruotare attorno a un Cranston in evidente stato di grazia e che finalmente, dopo il successo di Breaking Bad, è riuscito a raggiungere sia la piena maturità artistica sia un meritato successo. Misteriosamente sconosciuta per i grandi schermi di casa nostra, la pellicola di Furman rappresenta quindi un eccellente intermezzo nel mondo cinematografico che di recente ha preso più volte di mira storie riguardanti Pablo Escobar e i suoi sodali.

Trailer

 
Game Night - Indovina chi muore stasera? (dvd) PDF Stampa
Commedia
Scritto da Davide Sorghini   
martedì 02 ottobre 2018

Titolo: Game Night - Indovina chi muore stasera?
Titolo originale: Game Night
Caratteristiche del dvd in vendita dal 22 Agosto 2018.

Film
Max e Annie sono soliti riunirsi con altre coppie nei fine settimana per una serata di giochi di società.
Una sera, sugame_night_dvd.jpg proposta del fratello carismatico di Max, Brooks, per gioco devono risolvere un misterioso delitto, con tanto di criminali e agenti federali improvvisati. Così, anche il rapimento di Brooks fa parte secondo loro del gioco. Ma, non appena i sei partecipanti super competitivi si apprestano a risolvere il caso in vista della vittoria, scoprono che né il gioco né Brooks sono quel che sembrano. Nel corso di una notte caotica, gli amici si ritrovano sempre più invischiati in situazioni che progressivamente prendono delle pieghe inaspettate.....
Commedia semidemenziale all'interno dell'inflazionato filone in stile "Hangover", racconta la notte brava di un gruppo di amici appassionati di giochi e enigmi. Se la storia man mano che il film procede tende a perdere la sua forza a causa dell'inevitabile necessità di accumulo di trovate e situazioni paradossali e la regia principalmente si limita a rincorrere gli eventi, a salvare la baracca ci pensa un affiatato gruppo d'attori che si diverte e di conseguenza diverte, facendo passare sopra a molti dei limiti di un prodotto di questo genere. Geniale l'intuizione visiva del regista che ogni tanto inquadra dall'alto i protagonisti in esterni digitalmente ripuliti, come se fossero all'interno di un gigantesco tabellone di gioco.
Un film che intrattiene il giusto e questo, ogni tanto e a piccole dosi, è sufficiente....

Video
Prodotto e distribuito da Warner Home Video, "Game Night" viene presentato nel formato cinematografico di 2,40:1 anamorfico. La confezione è una semplice Amaray priva di Artwork interno. Il dvd gode di una qualità video eccelsa per il tipo di supporto, e, grazie ad un Bitrate medio generoso che si attesta oltre i 5,50 Mbps/sec, le immagini risultano buone e dettagliate, luminose e ricche di particolari. Tutto questo indica un ottimo lavoro svolto in fase di encoding. Anche le innumerevoli riprese in penombra non risultano mai impastate e riscono a regalarci un quadro video appagante che ci permette di cogliere un certo numero di sfumature. Ottima la resa dei colori, tendenzialmente viranti al pastello. Perfetti gli incarnati resi sempre in modo naturale.

Audio
Comparto audio oindicato per il tipo di film.Troviamo una traccia Dolby Digital 5.1. squillante, ricca di dettagli e adeguata al supporto. Anche per questo dvd va fatto un plauso per pulizia del suono che ci permette di godere di dialoghi cristallini per tutta la durata del film, non facendoci perdere nessuna battuta. Buoni gli effetti di ambienza che si possono percipire nelle varie scene e ottima riproduzione della colonna sonora che ci accompagna fino ai titoli di coda.

Extra
Comparto extra risicato, infatti troviamo un breve dietro le quinte "An Unforgettable Evering: il Making Of di Game Night" (3,39) di puro stampo promozionale.

Trailer

 
La profezia dell'armadillo PDF Stampa
Commedia1
Scritto da Ciro Andreotti   
venerdì 28 settembre 2018

Titolo: La profezia dell'armadillo 
Titolo originale: La profezia dell'armadillo
Italia 2018 Regia di: Emanuele Scaringi Genere: Commedia Durata: 100'
Interpreti: Simone Liberati, Valerio Apresa, Pietro Castellitto, Laura Morante, Claudia Pandolfi, Teco Celio, Diana Del Bufalo, Samuele Biscossi, Kasia Smutniak, Vincent Candela
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 13/09/2018
Voto: 6,5
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Singolare...
Scarica il Pressbook del film
La profezia dell'armadillo su Facebook

la_profezia_dellarmadillo.jpgDifficile, per non dire impossibile, trasferire un armadillo dalla carta stampata alla celluloide. Ancora più difficile se chi si era impegnato nel tentativo di trasporre l’opera prima di Michele Rech si è tirato indietro a riprese ormai in rampa di lancio, lasciando Emanuele Scaringi, alla sua prima opera a dirigere una pellicola che difficilmente avrebbe potuto ricreare le medesime ambientazioni periferiche della graphic novel dal quale è tratta.

Secco e Zero, amici fraterni fin dai tempi della scuola, sono due disadattati sociali che si sentono fuori dal tempo, sempre contro il sistema e la morale comune, due che riescono a perdersi in grandi riflessioni sul senso politico di qualunque cosa che li circondi: dal prendere un treno all’uso dello smartphone per copiare un compito in classe, fino al senso politico di essere zombie o vampiri.

La loro routine fatta di assuefazione allo spray al peperoncino, il poker on line vissuto come una professione, il lavoro come sondaggista in aeroporto, le ripetizioni a un quattordicenne dal difficile inquadramento politico, e i dialoghi con un armadillo immaginario, che funge da coscienza colpevolizzante; è interrotta da un’e-mail che ne squarcia la via alla normalizzazione fatta di giornate sempre uguali; la loro amica d’infanzia Camille, trasferitasi molti anni prima con la famiglia a Tolosa, è morta. La notizia scoperchia un armadio pieno di ricordi e di frasi non dette, mentre la periferia di Roma viene attraversata in sella a stereotipi fatti di emarginazione voluta, o cercata, distanza da un ‘centro’, visto come adeguamento al sistema, e la voglia di cambiare il mondo senza sapere come farlo, tutte particolarità forse impercettibili agli occhi del lettore ma ben visibili una volta che i personaggi prendono la forma di Simone Liberati e Pietro Castellitto, rispettivamente nel ruolo di ‘Zero’ e del suo amico fraterno ‘Secco’, bravi a trasformare i due amici in personaggi reali ai quali però sottraggono la battuta pungente e le situazioni ai limiti dell’assurdo che sono invece parte saliente dei lavori di Zerocalcare.

Completano la pellicola di Scaringi una fotografia in grado di esaltare l’emarginazione periferica nella quale si muovono i personaggi, fatta di riprese dall’alto alternate a lunghi viaggi sui mezzi pubblici della capitale, e una serie di camei e personaggi di contorno che donano grande efficacia a quel mondo adulto dal quale i due ventisettenni cercano di sfuggire: l’apprensiva madre di Zero, impersonata da Laura Morante, Claudia Pandolfi nella parte di una madre altrettanto apprensiva, Adriano Panatta, vittima di sondaggi aeroportuali e che dona a Zero e al pubblico la sua teoria riguardante l’assenza di attesa da parte dei più giovani, l’ex calciatore Vincent Candela nel ruolo del padre di Camille, per finire con il comico Valerio Aprea nei panni dell’armadillo.
Pellicola che probabilmente piacerà a chi non conosce l’opera di Michele ‘Zerocalcare’ Rech, meno a chi si attendeva di più da un film che comunque ne rappresenta di certo la migliore trasposizione possibile.

Trailer

 
Scorpion (Terza Stagione) (dvd) PDF Stampa
Azione
Scritto da Luca Orsatti   
mercoledì 26 settembre 2018

Titolo: Scorpion (Terza Stagione)
Titolo originale: Scorpion (Season Three)
Caratteristiche del dvd in vendita dal 22 Agosto 2018.

Film
Il genio Walter O'Brien viene ingaggiato dalla Homeland Security per formare e guidare un team di prodigiosi nerdscorpion_stagione_3.jpg con un elevato QI per far fronte alle complesse minacce dell'era moderna. Oltre a O'Brien il team è formato dal comportamentista Toby Curtis, dal genio della meccanica Happy Quinn e dal matematico Sylvester Dodd, nella squadra sono presenti anche dei non geni, che sono Cabe Gallo (il referente della Sicurezza Interna), Paige Dineen (che aiuta il gruppo nel campo delle emozioni) e suo figlio Ralph, anche lui un genio con un QI di 200....
Il team di supergeni torna in un susseguirsi frenetico di novità, affrontando nuove missioni sempre più complicate, anche se quelle più difficili restano sul fronte personale. La terza stagione di Scorpion, ci mostra come Walter ed il resto del team sia alle prese con situazioni rischiose ed altre che richiedono abilità che non sembrano conoscere bene.
Dopo essersi reso conto di provare dei sentimenti per Paige, Walter si rende conto che, però, di non essere ancora pronto per una relazione e chiede scusa a lei ed a Tim, che intanto, riceve una proposta di lavoro che potrebbe portarlo molto lontano. Anche Toby si ritrova ad avere dei problemi con Happy, che gli nasconde un segreto: sarà Mark, in prigione, ad indicargli la giusta strada per capire cosa celi la ragazza. Alcuni dei protagonisti, inoltre, dovranno affrontare il loro passato: Walter volerà in Irlanda, per una celebrazione dedicata a Megan, a cui parteciperà anche Sylvester: qui incontrerà i ragazzi che lo hanno tartassato da ragazzino. Paige, invece, avrà a che fare con sua madre Veronica, una truffatrice che non vedeva da tempo e che ora ha bisogno dell'aiuto della figlia e dei suoi amici per sfuggire ad un gruppo di criminali. Ovviamente, saranno tante le missioni che la squadra dovrà affrontare, aiutati da Cabe ed anche, in alcune occasioni, da Ralph, come sconfiggere degli hacker che si sono impossessati del controllo di due aerei della Marina, o salvare Walter che, durante un incarico, si ritrova addirittura nello spazio. In mezzo, qualche battuta legata alle difficoltà interpersonali dei protagonisti ma soprattutto il racconto di un gruppo di persone che si sforza di migliorare e di cambiare. Scorpion, oltre ad essere un telefilm d'azione, è anche un drama che mostra la difficoltà di riuscire ad integrarsi quando ci si sente differenti....

Video
Universal Pictures, sceglie di uscire anche con la terza stagione completa di "Scorpion" solo in formato dvd e di non contare sull'alta definizione. La serie è presentata con un formato video di 1.78:1 anamorfico ottimo, caratterizzato da una qualità video molto convincente per il tipo di supporto. I 24 episodi sono divisi su sei dischi in un cofanetto classico formato da un'amaray con artwork interno minimale, dove sono impressi tutti gli episodi.
La qualità globale del dvd è alta, con immagini convincenti un quadro video pulito e privo di particolari difetti anche nelle scene con scarsa luminosità, dove il rumore video è abbastanza contenuto. Non si riscontrano particolari problemi, i contrasti sono buoni con un discreto bilanciamento dei bianchi. Il Bitrate medio si attesta sui 4,8 Mbps.

Audio
Sono presenti due tracce audio in formato Dolby Digital 5:1 per Inglese e Italiano di qualità. La traccia italiana è squillante e ricca di informazioni e ci permette di rimanere coinvolti nello spettacolo. Vanta un ottima dinamica con un uso inetressante di tutti i canali. I dialoghi risultano sempre chiari e la colonna sonora è resa egregiamente.

Extra
Comparto extra assente. Un vero peccato!

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 64 - 72 di 4610

 

Ultime Recensioni...
SeedingUp | Digital Content Marketing
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere