Giovedì 26 Maggio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
Bong Joon-ho PDF Stampa E-mail
Scritto da Anna Maria Pelella   
lunedì 22 ottobre 2007

Bong Joon-ho 

Bong Joon-ho nasce nel settembre 1969 e si laurea in scienze sociali alla Yonsei University.
Nel 1995 realizza il corto in 16mm White Man, premiato al Shin-young Youth Movie Festival.
Lo stesso anno completa gli studi presso la Korean Academy of Film Arts.
Il suo corto di diploma, Incoherence, rivela già la sua visione nera e nel contempo umoristica della società coreana, che si tradurrà nelle opere successive in satira pungente del suo paese e delle sue contraddizioni.
Nel '97 lavora come aiuto regista in Motel Cactus di Park Ki-yong e nel 2000 dirige il suo primo lungometraggio, Barking Dogs Never Bite. Commedia nera dai risvolti inquietanti, con solo un vaghissimo senso di speranza nel finale, il film vince il premio nella categoria giovani registi al Hong Kong International Film Festival e viene invitato presso numerosi festival internazionali.
Comincia ad evidenziarsi già in questo lavoro, per la verità girato in maniera molto accurata e con una certa originalità nella rappresentazione, la critica al malessere della società coreana. 
La Corea è raccontata con disincanto e nel contempo con un desiderio di affrancamento che trapela vagamente nel finale, ma che non basta certo a cancellare il senso di rassegnazione per un’impossibilità alla realizzazione che mina il cuore, non solo delle persone ma dell’intero paese.
Nel 2002 recita un cameo nel riuscitissimo No Blood no tears di Ryoo Seung-wan.
La consacrazione come regista arriva nel 2003 con Memories of Murder, basato sulla vera storia del primo serial killer coreano, straordinario successo di pubblico e critica che gli vale, tra gli altri riconoscimenti nazionali ed internazionali, il premio come miglior regista dell'anno.
All'inizio del 2004 realizza due lavori in digitale partecipando a progetti collettivi quali Twentidentity con Sink & Rise e soprattutto Digital Short Films by Three Filmmakers insieme a Sogo Ishii e Nelson Yu Lik-wai con il notevole Influenza.
Dalla metà del 2004 si impegna nella preparazione del suo nuovo progetto, l'ambizioso e costoso The Host, uscito nell'estate del 2006. Si tratta di un ottimo eco-vengeance che mescola bene la critica sociale con i temi ecologici. I personaggi sono ben tratteggiati e la storia, raccontata con amore e con mano ferma e intenti chiarissimi, risulta ben equilibrata nel bilanciare la critica alla società e la commozione per la sorte del pianeta e delle sfortunate creature che sono vittima prima ancora che carnefice delle sciagurate politiche internazionali, le quali allontanano sempre di più la possibilità di un recupero della salute del pianeta.
Al momento è al lavoro nel progetto collettivo Tokyo, per il segmento Shaking Tokyo, insieme con Leos Caras con il frammento Merde e Michel Godry con Hiroko & Akira in Tokyo, che dovrebbe vedere la luce nel 2008.

Filmografia:


1993 White Man
1994 Frame in My Memory
1995 Incoherence
2000 Barking Dogs Never Bite (Flandersui gae)
2003 Memories of Murder (Sarin-ui chu-eok)
2003 Twentidentity - episodio - Sink & Rise 
2004 Influenza
2006 The Host (Gwoemul)
2008 Tokyo - episodio - Shaking Tokyo (in lavorazione)

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere